Crea sito

Spellbook 3×03 Interview With the Vampire

 MESSAGGIO IMPORTANTE: SE VOLETE CHE LA STORIA CONTINUI, COMMENTATE NEL BLOG, SCRIVETE COSA NE PENSATE, I VOSTRI PERSONAGGI PREFERITI, E LE VOSTRE IMPRESSIONI. MI RACCOMANDO, è IMPORTANTE CHE VOI LO FACCIATE, GRAZIE, E BUONA LETTURA:

Vorrei ricordare che SPELLBOOK non è esattamente un racconto, o un romanzo, è una storia che ha lo stile di una sceneggiatura. Viene lasciato molto all’immaginazione del lettore, ed i passi sono più brevi. E tutto ciò è fatto APPOSITAMENTE.

Per godere appieno l’episodio vi consiglio di aprire i link delle canzoni ogni volta che ne trovate una. Sono evidenziati.

PREVIOUSLY ON SPELLBOOK

PER LEGGERE I PRECEDENTI EPISODI CLICCATE QUI

New York, 18 Aprile 1912.

carpathiaarrivalinny

Colonna Sonora: New York

La Carpathia è ancora ben visibile davanti agli occhi di Leda, ma mettere piede a terra finalmente, dopo tutto quel tempo in mare è una sensazione piacevole; se non fosse per la fame, se non fosse per l’incontrollabile e inarrestabile sete di sangue. Mentre era a bordo della Carpathia, giurava di poter sentire i battiti cardiaci dei passeggeri sopravvissuti, il loro sangue pompare prepontentemente nelle vene, il grido di “bevimi” ad ogni singolo respiro. Morire è più brutto di quanto pensasse, perché in fondo non ricorda nulla, ricorda di essere morta per il freddo spietato, per l’acqua gelida che le ha bloccato la circolazione, la terribile sensazione di pesantezza e poi vuoto alla testa. L’andare giù con la nave. E tutte quelle urla… e nessuno che aiutasse. Ma lei ha il suo angelo: questo misterioso moro dagli occhi scuri che si chiama Luc, è un vampiro. È morta con il sangue che scorreva nelle vene e mentre lo faceva ha promesso di essere la sua famiglia; e non è un qualcosa di superfluo o che è stato detto tanto per. Ogni singola fibbra del suo corpo sa di appartenere a Luc in quel momento.

Leda”

La voce del vampiro la distrae dai numerosi pensieri, il suo ultimo pasto è stato su una delle scialuppe, hanno dovuto sacrificare vite o non sarebbero sopravissuti. Perché sì, un vampiro deve bere.

Luke si avvicina dopo aver parlato con uno dei capitani del porto. L’innocenza e il terrore negli occhi di Leda lo riportano a ricordi inaspettati.

Luke: ti senti bene?

Leda: sto… sto morendo di fame.

Ed è così, il corpo di Leda PRETENDE sangue in questo momento.

Luke: dobbiamo trovare qualcuno.

Leda: no!

Leda ne è sicura, non vuole.

Leda: no, no, non voglio uccidere più nessuno.

La vampira si tocca il viso, quasi graffiandolo.

Leda: perché non posso piangere?

Luke: te l’ho chiesto. Ho chiesto se volevi questo. Una nuova vita, un nuovo mondo.

Leda: non volevo uccidere nessuno.

Luke: succederà di nuovo. Succede sempre.

Leda: perché mi hai fatto questo?!

Leda urla, furiosa. Colpisce Luke con dei deboli pugni sul petto.

Luke: io ti ho fatto un dono.

Leda lo guarda, crede a ciò che dice, lui a questo punto lo vede davvero come un dono. I due ignorano i passanti, come i passanti ignorano loro, presi dall’arrivo dei sopravvissuti del Titanic. I giornalisti sono ovunque.

Leda: non voglio più uccidere nessuno, ti prego Luke. Non voglio.

Luke si guarda attorno, cercando una possibile vittima per nutrire Leda.

Leda: no, no! Non lo fare!

Luke: morirai di fame.

Leda: lo preferisco!

Luke: non è un’opzione. Siamo creature che vivono di sangue, di vita, di oscurità. Io non ho avuto una scelta. Ti ho dato questo perché mi sei sembrata piena di vita, volenterosa di scoprire, di capire questo mondo. Di viverci con gioia e stupore, di aprire gli occhi come una bambina dinnanzi a questo…

Luke fa un gesto, mostrando a Leda New York. La Statua della Libertà è visibile in lontananza. La vampira si guarda attorno, e quegli occhi da bambina sorpresa ci sono.

Luke: vuoi essere quello, Leda?

Leda lo guarda, fa cenno di sì con il capo.

Luke: allora guarda al tuo banchetto… e scegli!

Leda: al mio banchetto?

Luke: il mondo Leda. Il mondo è il tuo banchetto.

Twinswood, Settembre 2014

fjrlowlights

No no no”

È difficile controllare la sete, più del solito, considerando che il sangue è praticamente ovunque. Leda guarda gli occhi di Kevin, quasi addormentati, ormai quasi spenti.

Leda: ho chiamato il 911, ti prometto che andrà tutto bene!

La vampira si avvicina velocemente, cercando qualcosa con cui coprire la ferita, sa benissimo che non deve togliere il vetro dal petto.

Troppo tardi”

La voce di Kevin è debole, straziata dall’ombra della morte.

Leda: no, no, non puoi morire, per favore!

Kevin: di’ a mia madre che le voglio bene.

Leda: no no, glielo dirai tu, non posso!

Leda si agita, è fuori di sé, non solo per la presenza del sangue ma anche per il terrore della situazione.

Kevin: volevo viaggiare.

Leda: cosa?!

Kevin: ho viaggiato poco, avrei voluto vedere il mondo.

Kevin respira a fatica, ma vuole parlare, non vuole restare da solo, non vuole morire tra i pensieri.

Leda: figlio di…

Leda guarda il suo braccio, tira fuori i canini. Sa che quella che sta per prendere è forse la decisione più difficile della sua vita, ed è a causa di un semi sconosciuto. Kevin è troppo stanco e morente per capire cosa stia succedendo.

Leda: ok.

Leda azzanna prepotentemente il suo braccio, facendo fuoriuscire il sangue.

Leda: bevi.

La vampira lo avanza verso la bocca di Kevin, che inconsciamente lo beve.

Leda: cazzo, cazzo!

Leda si guarda attorno, sperando che non arrivi nessuno, sperando che non veda nessuno.

Leda: qual è la prossima cosa? Non ricordo. Non ricordo. Il legame, il legame…Google. Googliamo!

Tira fuori velocemente l’iPhone, aprendo Safari e andando su Google “come si crea un vampiro”

Leda: Leda, che cazzo stai facendo?!

Leda posa il cellulare a terra. Cerca di ricordare il rituale in tutti i suoi passaggi. Il legame è ciò che viene dopo.

Leda: il legame, ma non abbiamo un legame… stronzo!

Kevin ha ormai smesso di respirare. È morto.

Leda: no, no, manca il legame.

Leda scuote prepotentemente il corpo di Kevin, terrorizzata.

Leda: MANCA IL LEGAME!

friday-night-lake-party

Colonna Sonora: Down

Rose avanza lentamente verso i parcheggi accanto alla collina della casa sul lago, sapeva di poter trovare Luke lì, sapeva di poterlo trovare solo. In effetti, ragionandoci, portarlo lì è stato un grosso errore, e non capisce perché se ne stia rendendo conto solo in questo momento, guardandolo, credeva di essere più sveglia di così.

Rose: Luke, ti ho trovato…

Il vampiro si gira verso di lei, e poi di nuovo verso la sua macchina.

Ed_Westwick_61845_Medium

Luke: siamo qui per far incazzare Ben?

Luke lo dice e basta, non ha riserve al momento.

Rose: no. Non ti ho portato qui per questo.

Luke sorride, è un tantino stufo dell’intera situazione.

Luke: ascolta, Rose, se vuoi punire Benjamin, se vuoi vendicarti o fare ripicche… scegli qualcun altro. Non sono quel ragazzo. Non voglio esserlo.

Rose: infatti non lo sei.

I fuochi d’artificio della festa di fine estate fanno da sottofondo a questo discorso catartico. Doveva avvenire.

Luke: ho cambiato… ho cambiato modo di vestire per te.

Luke si guarda, il suo look è sicuramente più casual rispetto ad una volta.

Luke: ho ucciso… ho ucciso una persona importante.

Rose: so tutte queste cose.

Luke: allora perché mi faresti una cosa del genere?

Rose: non la sto facendo. Non è una ripicca, non è un capriccio, non è un voler far ingelosire Benjamin, è… voglio conoscerti. Voglio passare del tempo con te. Mi fai stare bene. Mi fai sentire protetta, al sicuro, voluta. Io… sento il bisogno di stare accanto a te. Io… voglio… voglio conoscerti.

Luke: mi conosci.

Rose: voglio conoscerti in un certo modo. Voglio uscire con te, voglio frequentarti…

Luke la guarda, decisamente confuso in questo momento.

Luke: cosa mi stai dicendo?

Rose: cancelliamo stasera. Cancelliamo questo errore. Per favore.

Luke alza gli occhi.

Rose: usciamo solo io e te. Domani. Ovunque vuoi.

Rose lo guarda, speranzosa che dica di sì.

Luke: devo guardare la mia agenda.

Rose sospira, nervosa.

Luke: sto scherzando. Ma niente… niente Benjamin.

Rose annuisce, contenta della sua risposta.

Luke: ti accompagno a casa?

Rose: grazie.

 

Cosa ci fai qui?”

Matthew parla a denti stretti; raramente l’abbiamo visto così arrabbiato, ma di fronte a quel ragazzo non può fare altrimenti.

Mi sei mancato”

Matthew: vattene, Kron.

Kron: è così che si trattano i vecchi amici?

Matthew: non siamo mai stati amici.

Kron fa un sorrisetto, tentando un approccio diverso.

Kron: ferisci i miei sentimenti, Matthew.

Matthew: perché sei qui?

Kron: beh, ho sentito che qui a Twinswood ci sono degli angeli. E che c’è la creatura più pura che cammini su questa terra. Bright, mi sembra. Nome adatto. Per caso lo conosci?

Matthew: non puoi rubare la sua luce.

Kron: guardami.

Matthew sgrana gli occhi, chiaramente le intenzioni di Kron nel tempo non sono cambiate. Un brivido di terrore gli percorre la schiena e non succedeva da tempo.

Matthew: per favore, è innocente. È buono. Non è come me.

Kron: oh, ma anche tu eri così, forse te lo sei dimenticato. Eri l’angelo più bello e buono che avessi mai incontrato. La gente cambia.

Matthew: non Bright, non lo conosci.

Kron: beh, rimedierò a questo molto presto.

Matthew”

Il vampiro sobbalza, dietro di lui una Tatia preoccupata.

Tatia: hai visto Benjamin?

Matthew si rigira di nuovo, cercando Kron che ormai non è più lì. Tenta di calmarsi e di sembrare il più normale possibile.

Matthew: non lo so, probabilmente starà girando un nuovo episodio della soap “Sono una Strega contesa da un demone e un vampiro.”

Tatia: quella stronza è venuta con Luke.

Matthew: hey, Lukie ha dovuto sopportare ben di peggio. Gioco di parole.

Tatia: l’avevo capito.

Matthew e Tatia si guardano, sorridendo.

Matthew: e poi… insomma, è un po’ il momento di gioire per il Team Luke, non pensi?

Tatia: sarà sempre Ben.

Matthew: vuoi portare questa cosa ad una battaglia di Twitter?

Tatia: per favore, non reggeresti un minuto contro di me.

Matthew: potrei ammaliare tutta Twinswood affinché twittasse… e farei diventare Hashtag #ItsRokesTime trend topic.

Tatia: Roke?!

Tatia lo guarda, disgustata

Matthew: è lo shipping name.

Tatia: io non ho bisogno dei poteri di vampiro.

Matthew la guarda, colpito dal suo modo di rispondere.

Matthew: sai cosa penso davvero? Sarebbe tutto più facile se Rose, Benjamin e Luke facessero una cosa a tre. E se poi Ben e Luke scopassero. Risolverebbe tutto.

Tatia lo guarda

Tatia: mi piace come la pensi.

I due si guardano, di nuovo. C’è sicuramente una certa elettricità che entrambi percepiscono.

Tatia: devo andare a cercare Ben.

Quando Tatia si gira, Matthew scruta con piacere il suo sedere, quasi dimenticandosi dell’arrivo di Kron per qualche secondo.

 

Evan, Evan!”

Bright raggiunge il vampiro, che è diretto in casa alla ricerca di Benjamin.

Evan: che succede?

Bright: dobbiamo parlare. Tipo… adesso.

Evan: sto cercando Benjamin… è introvabile.

Bright lo guarda, confuso

Bright: cosa?!

Evan: cosa succede a te?

L’angelo guarda Evan, nervoso, cercando di trovare le parole giuste da dire. Le cose giuste da dire.

Bright: per favore, non lasciarmi!

Evan lo guarda, sconvolto.

Evan: cosa?!

Bright: ho parlato con delle persone e…

Evan: delle persone?

Bright: ok, ho cercato su Google. Mi sono informato. Il sesso è davvero importante. E lo è anche per me. Voglio dire, voglio farlo.

Evan si eccita così tanto quando Bright inizia a parlargli di qualsiasi cosa a sfondo sessuale, ma sa di dover contenersi.

Evan: Bright, che succede?

Bright: non lasciarmi perché non lo facciamo. Lo faremo, te lo prometto. Devo solo… sentirmi pronto.

Evan: aspetta, pensi che io ti avrei lasciato per questo?

Bright: beh, in teoria non abbiamo neanche ufficializzato. E… so che a te piace farlo.

Evan: ma tu mi piaci di più. Se sono sembrato impaziente è perché… ti voglio.

Bright prova un forte senso di calma, di rilassamento. Finalmente.

Bright: ti voglio anche io.

Evan: posso chiederti una cosa?

Bright: certo.

Evan: perché non puoi farlo? È qualcosa che riguarda le vostre regole…

Bright: è un passo importante. La verginità… ti rende puro completamente. Dare sé stessi a qualcuno è… è importante.

Evan: quindi, non c’entra il fatto che io sia un vampiro?

Bright non può nascondere che questo c’entri con le regole.

Evan: saresti punito?

Bright: perché non sei un angelo. Non perché sei un uomo.

Evan: oh…

I due si guardano, la conversazione ha preso sicuramente una piega diversa.

Ragazzi”

Vengono distratti dalla voce di Gabriel.

Gabriel: avete visto Leda? È via da troppo tempo.

Benjamin, Benjamin!”

Benjamin apre gli occhi, schiaffeggiato continuamente da un bagnato Louis; il ragazzo è poggiato ad un albero, riesce a sentire i fuochi d’artificio quindi non deve essere lontano dalla casa sul lago.

Julian-Morris-2

Louis porta la mano dietro la testa di Ben.

Remuvo”

Il dolore che Benjamin sentiva fino a pochi secondi prima a causa della botta alla testa scompare improvvisamente.

Benjamin: chi sei tu?

Louis: perché le sirene ce l’hanno con te?

Benjamin sgrana gli occhi, restando sdraiato contro l’albero, è zuppo.

Benjamin: cosa?!

Louis: ti ho appena salvato da un attacco al lago, ho dovuto scacciarle. Ma prima mi sono assicurato di mandare via anche un’altra persona.

Benjamin: chi?

Louis: qualcuno che è stato mandato a fare il lavoro sporco. Qui siamo al sicuro, devo parlarti.

Benjamin: aspetta, quindi… le sirene mi avevano preso?

Louis: sì. Cosa gli hai fatto?

Benjamin chiude gli occhi, cercando di allontanare dalla mente i flash del corpo di Ania senza vita.

Benjamin: avresti dovuto lasciarmi lì.

Ben parla ancora a fatica, tramortito dagli avvenimenti, scioccato nel ricordare nuovamente Ania e quello che ha fatto.

Louis: cosa?! Sei fuori di testa? Avrei dovuto lasciarti morire?

Benjamin: sì. Lo merito.

Louis: Ben, no. Devi vivere e per una ragione assolutamente valida. Le cose sono cambiate. Sono cambiate per sempre, Ben. Sta succedendo qualcosa di veramente grosso e sei l’unico insieme a Rose che può fermarlo.

Benjamin lo guarda, concentrandosi per qualche secondo sulle sue parole.

Benjamin: di cosa parli?

Louis: Ardens è qui.

Benjamin: Ardens?

Louis: tuo nonno. Il padre di Alecus. Il primo demone di questo mondo. Lui è qui a Twinswood.

Benjamin: come?!

Louis: il come non ci interessa. Ci interessa come fermarlo.

Benjamin: no, no… non posso riavere a che fare con quel mondo, ti prego…

Louis: Ben, non è una richiesta. Devi aiutarmi!

Benjamin, Benjamin!”

La voce di Tatia distrae i due, Louis si alza velocemente, impaurito.

Louis: tornerò da te.

Velocemente, l’uomo si fa avanti nel percorso che porta alla foresta, lasciando Benjamin da solo.

Luke apre il portone del castello DeLuc, poggiando le chiavi sul mobiletto all’entrata e andando verso il camino per bere un boccale di sangue, è davvero affamato, ma odia bere davanti a Rose.

Luke”

Il vampiro guarda in avanti, Leda è appena scesa dalle scale, sembra particolarmente sconvolta.

Luke: ti senti bene?

Leda fa cenno di sì con il capo, avanzando verso il salone cercando di mantenere una postura tranquilla.

Luke: Gabriel ti stava cercando, sei sparita dalla festa.

Leda: oh, hai ragione, in realtà non mi sento bene.

Luke la guarda, confuso.

Luke: ma i vampiri non possono sentirsi male.

Leda: emotivamente. Emotivamente. È uno di quei giorni alla Taylor Swift, lo capisci?

Luke: no.

Leda: beh, cose da ragazze. Hai visto Rose?!

Luke: l’ho appena accompagnata a casa.

Leda: wow, allora fate progressi!

Luke: beh, sì. Domani abbiamo un appuntamento.

Leda: andate a cena da Benjamin?

Luke guarda la sorella in malo modo, chiaramente non gradisce la battuta.

Leda: scherzavo, scherzavo. Volevo chiederti, stavo pensando alla nostra storia, a come mi hai trasformata e cose del genere.

Luke si versa un po’ di sangue, sorpreso dalle frasi di Leda.

Luke: eh?

Leda: mi ha sempre incuriosito la faccenda del legame. Voglio dire, se la nave fosse scesa giù prima che tu potessi pronunciare… il rituale del legame, cosa sarebbe successo?

Luke: perché queste domande?

Leda: curiosità. Tanta curiosità.

Luke: non mi hai mai fatto domande del genere in più di 100 anni.

Leda: mi sento curiosa. È una serata… all’insegna del…della scoperta.

Luke: beh…

Luke beve un sorso, pronto a rispondere a Leda.

Luke: quando un vampiro che ne crea un altro non pronuncia il rituale del legame… allora starà al vampiro creato scegliere il tipo di legame, insomma, sarà qualcosa di innato in lui.

Leda: quindi anche senza il rituale del legame un vampiro viene creato.

Luke: certo. Il rituale del legame serve a definire un rapporto.

Leda: perfetto. Mi sei stato d’aiuto, grazie!

Leda si gira, velocemente.

Luke: LEDA!

La vampira sobbalza, temendo di essere stata scoperta.

Leda: sì?!

Luke: chiama Gabriel, era davvero preoccupato!

Leda annuisce, sollevata.

No no no!”

Meredith ferma Rose, pronta ad uscire di casa dalla porta della cucina. Sono le 9 del mattino, di solito Rose non si sveglia tardi, e anche se potrebbe, visto che la scuola inizia Lunedì, decide comunque di non godersi le ore di sonno.

Meredith: colazione, forza!

Rose: devo vedere Leda, dice che è un’emergenza!

Meredith: la vedrai dopo i pancakes.

La ragazza si mette seduta davanti all’isola della cucina, pronta a farsi servire da Meredith; le era così mancata.

Meredith: non mi hai detto praticamente niente di ieri sera.

Rose: beh, ho solo commesso uno degli errori più grandi nella storia delle relazioni sentimentali.

Meredith ama quando Rose si sfoga, vuole sicuramente saperne di più, mentre le prepara il piatto, è pronta ad ascoltare.

Meredith: hai creato un profilo unito su Facebook?

Rose: no, ho portato… ho portato il nuovo ragazzo che mi piace alla festa di…

Meredith: del tuo ex, Benjamin?

Rose: non è il mio ex, non siamo mai stati insieme.

Meredith: beh, del ragazzo che ti piaceva prima.

Rose la guarda, particolarmente agitata.

Meredith: o che ti piace ancora. L’hai fatto per ripicca?

Rose: no, no, perché lo pensate tutti? Era per dire… che Benjamin non mi condiziona la vita, che posso fare le mie scelte!

Meredith: perché dovrebbe condizionarti la vita?

Meredith pone il piatto di fronte a Rose.

5815168917_5ef4a0f304_z

Rose: Zia, tu non sai tutto…

Meredith: non voglio sapere tutto. Sono affari tuoi, ciò che ho capito è che… Benjamin ti ha ferita. E anche molto. E ti giuro, andrei a casa sua adesso e gli darei un calcio….

Rose: zia!

Meredith: per dire… nessuno ferisce la mia Rose. Ma devi capire che fa parte del gioco. L’amore è anche questo.

Rose: no, non deve esserlo. L’amore deve essere un qualcosa di bello, un qualcosa che non fa soffrire….

Meredith: oh, l’intera industria musicale e cinematografica potrebbe darti torto.

Rose: non lo voglio, ok?! Non voglio il dolore. Non voglio… Non voglio più sentirmi così. Mai più.

Meredith: beh, nipotina mia, allora vivrai una vita da zitella, perché… non c’è amore senza pene. In tutti i sensi.

Rose la guarda, sconvolta.

Meredith: e dopo questa massima, vado all’hotel, che stranamente ha un boom di visitatori dalla storia delle ragazze scomparse.

Rose è curiosa.

Rose: già, non ti ho chiesto di questa storia.

Meredith: oh, alloggiavano all’albergo. Sono scomparse e … Probabilmente si saranno ubriacate da qualche parte e saranno finite in qualche burrone di Twinswood, ma ovviamente, nessuno le troverà.

Rose: macabro.

Meredith: dillo a me…

 

luxury bedroom design ideas63

Finalmente!”

Leda corre velocemente ad aprire la porta della sua stanza; una stanza lussuosa, tuttavia da adolescente, un letto enorme, un grosso finestrone coperto da tende rosse, un maxischermo e una grossa stanza adiacente che funge d’armadio, sicuramente si tratta bene.

Aprendo la porta, la vampira lascia entrare Rose e Bright.

Rose: che diavolo succede?!

Leda chiude la porta, nervosa

Leda: qualcuno vi ha seguiti?

Rose e Bright si guardano, confusi

Bright: no. Che diavolo succede?!

Rose: dov’è Luke?

Leda: oh, fortunatamente è uscito, doveva fare qualcosa per il vostro appuntamento.

Rose sorride, colpita.

Leda: abbiamo un’emergenza.

Il cellulare di Leda squilla, sarà la ventesima volta.

Leda: GAVVVVRIELE, ti richiamo dopo!

Leda attacca, nervosamente.

Bright: wow, se non sapessi che voi vampire non avete il ciclo…

Leda: venite a vedere.

Leda si fa avanti nella stanza, i due la seguono, curiosi… e in parte abbastanza preoccupati. La vampira scopre il letto velocemente, rivelando Kevin in boxer… con un’evidente erezione.

Bright: oh mio Dio, hai tradito Gabriel!

Leda lo guarda, sconvolta.

Leda: cosa?! NO!

Rose: cosa ci fa un maschio eccitato nel tuo letto?

Leda: ho dovuto svestirlo, era pieno di sangue. Continua a svegliarsi e… a svenire. E ad avere quel coso… dritto.

Bright non riesce a non fissare proprio lì.

Leda: c’è qualcosa che non va.

Bright: a me non sembra.

Leda: Bright, non è il momento di fare la mignottella!

Bright diventa paonazzo, accorgendosi di cosa ha detto.

Rose: ma ancora non riesco a capire cosa ci faccia un maschio eccitato nel tuo letto.

Leda: è un vampiro. Un vampiro appena sfornato. Sono stata io.

Rose la guarda, sconvolta.

Rose: cosa?!

Leda: stava morendo… era in mezzo alla strada con un vetro nel petto e tutta la voglia di vivere e… l’ho fatto e basta.

La voce della vampira trema, chiaramente ancora non si rende conto di cosa abbia fatto, di cosa sia successo.

Bright: hai creato un vampiro?

Leda: solo ieri sera ho realizzato che dovrebbero creare un App per farlo. Forse l’ho fatto nel modo sbagliato, non capisco perché non riesce a stare sveglio più di 10 minuti. Non posso chiedere a Luke o… andrebbe in completa modalità Buffy su di me. Non posso chiedere a nessuno. Sono una donna morta. Di nuovo.

Rose: beh, c’è una persona a cui possiamo chiedere in realtà.

Bene bene bene, questo è interessante.”

Pochi minuti dopo, Matthew guarda la scena, tentando di trattenere le risate in questa situazione.

Leda: Matthew, devi promettermi che non lo dirai a Luke.

Rose: non posso mentire a Luke. Non lo farò.

Leda: oh, è omettere. Sono due cose diverse.

Bright: è esattamente la stessa cosa.

Leda: Bright, guardagli il pisello!

Bright guarda Leda in malo modo.

Leda: a proposito, perché è perennemente eccitato?

Matthew: ha bisogno di scopare, come qualsiasi vampiro appena fatto. Come… qualsiasi essere.

Matthew guarda Rose, che alza gli occhi al cielo, non sorpresa dalle sue battutine.

Leda: ma perché si sveglia e poi sviene, si sveglia e poi sviene.

Matthew: ha bisogno di sangue, l’hai fatto mangiare?

Kevin si veglia di colpo; di nuovo è sopraffatto da un senso di confusione. Fame, sete, voglia di fare sesso. Tutte emozioni che lo pervadono allo stesso tempo. Guarda in avanti.

Kevin: chi siete?!

Matthew: hey, buongiorno. Come ti senti?

Kevin: chi siete?!

Kevin si alza, terrorizzato. Non capisce cosa stia succedendo. Corre velocemente verso la finestra, innavvertitamente in vampspeed, spostando le tende lascia trapelare il sole; una grossa bruciatura si fa spazio sul suo braccio.

Kevin: CAZZO!

Il vampiro sviene, di nuovo, cadendo a terra.

Matthew: potremmo chiamarlo Aurora. Il Bello Addormentato nel Castello DeLuc.

Leda: oh mio Dio…

Matthew guarda Leda, curioso

Matthew: perché hai creato un vampiro? Avevi finito la collezione delle Barbie?

Leda: è stato un incidente.

Matthew: una gravidanza indesiderata che ti porta in un reality di MTV è un incidente. Questo è un disastro.

Leda: devo fare qualcosa.

Matthew: trovare un paletto.

Rose e Bright lo dicono insieme.

NO!”

Matthew: ascoltate, un vampiro appena fatto è un disastro ambulante. È come una bomba ad orologeria.

Bright: che cosa possiamo fare, allora?

Matthew guarda Bright.

Matthew: Brighty, tu non dai confidenza agli sconosciuti, vero?

L’angelo lo guarda, confuso.

Rose: Matthew, per favore!

Matthew: fatelo bere. Il prossimo passo sarebbe l’incantesimo del sole.

Rose: io non ne ho idea. Luke ne conosce i segreti.

Leda: non ricordo neanche come l’abbia fatto a me.

Matthew: è una pozione. Dovrebbe essere nel tuo libro, Rose.

Rose: ok, allora andrò a casa e vedrò cosa posso fare.

Matthew: vengo con te. Sai, sono una specie di esperto.

Rose sospira, non del tutto convinta dell’idea.

Bright: io resterò con Leda.

Matthew: ottima idea, Bright, non lasciare il castello.

Bright, di nuovo, guarda Matthew in modo confuso.

Towel Bridge, River Mouintain, Twinswood.

twin-peaks-ronettes-bridge-01-antonioborba

Il Towel Bridge è un luogo abbandonato di Twinswood, un ponte fermo dagli anni ’80, in costruzione da sempre. Evan sapeva di poter trovare Benjamin lì, ci andavano sempre da piccoli, sa che è un luogo di riflessione per l’amico.

Il sole è ancora alto sopra il cielo di Twinswood, ma l’aria estiva sta lasciando spazio alla prima brezza autunnale; è quindi un caldo piacevole, che non disturba.

Evan: Ben, finalmente.

Benjamin continua a guardare in avanti, pensieroso.

Evan: ti ho cercato ovunque, Tatia mi ha detto che ieri ti ha trovato nei boschi.

Benjamin: non mi serve una baby sitter. O un baby sitter.

Evan: Ben…

Benjamin: lo so. Lo so che avete paura di me. Che avete paura che scatti da un momento all’altro, che ridiventi ciò che ero.

Evan: non è così.

Benjamin: ammettilo.

Benjamin finalmente guarda l’amico.

Benjamin: perché non mi odi? Ti ho ordinato di uccidere Bright, l’amore della tua vita.

Evan: non eri tu.

Benjamin: era una parte di me. Una parte di me che prima o poi potrebbe rivenire fuori. E fare peggio. E io non potrei sopportarlo.

Evan guarda il suo amico, preoccupato. Non gli piacciono le sua parole.

Benjamin: le sirene sono venute a cercarmi.

Evan sgrana gli occhi, sorpreso.

Evan: cosa?!

Benjamin: probabilmente vogliono vendetta per Ania. E se la meritano.

Evan: dobbiamo chiamare Rose!

Benjamin: NO!

Benjamin guarda Evan, furioso. Non permetterà che accada un qualcosa del genere. Il vampiro si avvicina velocemente, deve fare qualcosa.

Evan: cosa ti hanno fatto, stai bene?!

Benjamin: non devi chiamare Rose, lei non c’entra niente.

Evan: può aiutarti.

Benjamin: non voglio il suo aiuto. Non voglio coinvolgerla. Sembra felice. Con… Luke.

Evan guarda Ben, sconsolato.

Evan: vanno a cena fuori stasera. Me l’ha detto Bright.

Benjamin: wow, grazie per l’informazione.

Evan: è una cosa stupida, ok?! Vai a riprendertela e basta.

Benjamin: non mi vuole più. E come biasimarla?! Sono un mostro. Le sirene… hanno tutto il diritto di avere vendetta.

Evan: Benjamin, non mi piace quello che stai dicendo.

Benjamin si pone davanti ad Evan

Benjamin: di’ a Rose che Ardens è tornato. Mi dispiace, Evan.

Evan: Ben…

Benjamin: Dormires.

Benjamin getta un incantesimo su Evan, facendolo cadere in un sonno profondo.

Christianspaintedkitchenlrg

Marc ama preparare le pozioni; è la sua specialità, è la sua cosa, ed è il più bravo del gruppo. La cucina è il suo luogo. La puzza di incenso usato da Violet inebria completamente la casa che la congrega ha “preso in prestito,” la strega sta eseguendo un rituale di locazione in salone. Lins studia sui suoi libri, come al solito, mentre Alex mangia la sua carne rossa; ha bisogno di tanta forza per reggere le trasformazioni.

Violet: ragazzi, il segnale è vicino, potrebbe essere tornata.

Violet
Violet

Violet guarda le figure sul pavimento, eccitata.

Marc: è tornata.

Violet si alza improvvisamente, portando l’incenso con sé.

Violet: hai fatto un incantesimo?

Marc: no, ho letto il suo facebook.

Violet: e non ci hai detto niente?

still-of-shailene-woodley-in-the-spectacular-now-(2013)

Lins: io lo sapevo. Stavamo solo… progettando il modo per introdurci.

Violet: oh, i gemelli del destino. Non andremo lì con una lettera da Albus Silente. Le diciamo “abbiamo i poteri come te, ci serve il tuo libro”

Marc: aggiungendoci un “bitch” alla fine come Britney? Queste sono cose delicate.

Violet: non vi capisco proprio. Siamo rimasti qui tre mesi ad aspettare che tornasse. Abbiamo bisogno di quel libro. Abbiamo bisogno di lei.

Alex: in questo caso mi associo a Violet. Non potrei sopportare un’altra fottuta trasformazione. Devo controllarla.

Marc: le pozioni ti tengono calmo.

Marc guarda il suo mini-caledorone.

Alex: per quanto?! Un giorno? Voglio che il dolore sparisca.

Violet: e dobbiamo coprire “quella cosa.” Siamo venuti qui per questo, non dimenticatelo.

Lins: le parleremo. Sono sicura che ci aiuterà.

Violet: e come lo sai? Hai letto i suoi stati di facebook?!

Lins: è una discendente di Lisandra, è della stirpe delle streghe buone.

Lins guarda Alex, tentando di catturare un suo sguardo.

Violet: voglio conoscerla. Andrò a casa sua stasera.

Lins: Violet, no. Lunedì inizia la scuola, sembrerà più casuale e meno mirato.

Marc: io devo uscire.

Alex guarda Marc, confuso.

Alex: sì, anche io ho bisogno di un po’ d’aria.

Marc: a dire il vero, è… un appuntamento.

Alex lo guarda, confuso.

Alex: un appuntamento?

 

Marc: sì.

Alex: con un ragazzo?

Marc: sì.

Alex deglutisce, palesemente infastidito. Lins è forse troppo distratta per notarlo, mentre Violet lo sa bene.

Lins: è il ragazzo della panchina?

Alex: quale ragazzo della panchina?

Marc: non discuto dei miei affari qui, ok?! Ho conosciuto una persona, stop. È permesso avere una vita privata, giusto?

Alex: non penso che dovresti andare.

Marc: e perché no?!

Marc attende una risposta che sa che non arriverà mai.

Violet: bene, quando avrete finito di scoparvi con gli occhi potremo discutere ancora sulla questione “Rose.”

Lins guarda il trio, confusa.

Wow, puzza come la morte”

Matthew guarda la pozione appena finita sul bancone di casa Wilson, disgustato dal terribile odore.

Matthew: non la ricordavo così puzzolente, forse hai sbagliato qualche ingrediente, Witchy?!

Rose lo guarda in malo modo, tentando di non versare la pozione sull’abitino nero che indossa, pronta per la serata con Luke.

Matthew: posso farti una domanda?

Rose: solo se non è inappropriata.

Matthew: sono io, ovviamente è inappropriata.

Rose: già, scusa per aver chiesto.

Matthew: perché non esci con Benjamin? Voglio dire, lo amavi molto da quanto ho capito. È diventato cattivo. Ma ora è tornato buono.

Rose: quindi?

Matthew: voglio dire, perché non dare una chance al ragazzo?

Rose sospira, versando lentamente la pozione nell’ampolla. Il libro è aperto sul bancone.

Rose: forse non se la merita.

Matthew: ma non era lui.

Rose: cosa vuoi dire?

Matthew: beh, ciò che ha fatto. Non era in sé. È come se tu stessi punendo qualcun altro.

Rose: era una parte di lui. E… non voglio conviverci. Non voglio.

Matthew: non fraintendermi, sono contento che tu esca con Lukie. Voglio solo essere sicuro che tu lo stia facendo perché è Luke. E non perché non è Benjamin.

Rose lo guarda, sospirando. Il campanello suona.

Rose: oh mio Dio, deve essere Luke. Devo andare. Porta la pozione a Leda, esci dalla cucina, non farti vedere.

Rose corre velocemente verso il salone, distratta, lasciando il libro lì, aperto. Matthew lo fissa per qualche secondo.

Rose apre la porta di Casa Wilson; Luke è proprio davanti a lei, è elegante ed ha una rosa in mano. I due si guardano, così contenti all’ìdea di passare una serata insieme, soli.

Luke: sei bellissima.

Rose sorride, le sembra quasi di vivere una vita normale.

Rose: anche tu sei bellissimo.

È la prima volta che Rose lo dice, ma lo pensa davvero. Luke sta da Dio in quel completo elegante.

Luke: andiamo?

Luke pone il braccio avanti, facendo il cavaliere come suo solito. Rose non si sentiva così normale e così felice da tempo.

Rose: andiamo.

Il vampiro le prende la mano, conducendola verso la lussuosa auto che ha parcheggiato nel viale di Casa Wilson. La serata è iniziata nel migliore dei modi.

Benjamin si trova lì, proprio dove mesi prima salvò Rose dai tritoni. Pensa che le sirene abbiano accesso a quel punto.

Si fa avanti lentamente sul pontile, guardandosi attorno.

Benjamin: SONO QUI!

Il ragazzo urla prepotentemente, vuole che le sirene lo sentano.

Benjamin: VENITE A PRENDERMI. SONO QUI!

Benjamin stringe i denti; sente di meritarlo. Vuole che accada. Le sirene sicuramente non si fanno aspettare, Ben le percepisce, sono vicine. La loro melodia inizia a inebriare le orecchie del ragazzo. Ma ciò che prima è un qualcosa di piacevole, diventa incredibilmente doloroso. Un urlo così forte da causare un istantaneo mal di testa.

Tre ragazze escono lentamente dall’acqua, sono bionde e somigliano in modo incredibile ad Ania. Non hanno la coda, sono semplicemente nude. Continuano ad urlare incessantemente. Ben si abbassa, straziato dal dolore. Dalle orecchie inizia ad uscire sangue.

Restaurant-600x337

 

Rose si guarda attorno, non credeva che a Twinswood ci fosse un ristorante francese. È meraviglioso, probabilmente a cinque stelle. Deve essere anche molto costoso, lo capisce dal fatto che ci sono quattro forchette e tre coltelli, e non ha assolutamente idea di quali usare. Il loro tavolo è in un’ala privata, ci sono acquari e dipinti, si chiede perché non abbia mai notato questo posto. È decisamente da Luke, tuttavia.

Luke: cosa vuoi prendere?

Rose legge il menù, confusa.

Rose: non sono esattamente brava in Francese.

Luke: Je suis là pour toi, ma belle.

Rose lo guarda, divertita.

Rose: tu sei Francese, è vero. Wow… hai un accento così perfetto che…

Luke: 400 anni per perfezionarlo, ma ti giuro, all’inizio era davvero molto francese.

Rose ridacchia.

Rose: e la tua famiglia?

Luke è contento di queste domande, è contento che Rose voglia conoscere la sua storia.

Chuck_Bass_Season_3

Luke: mia madre era una contadina, mio padre si occupava dei campi dei ricchi provenienti da terre straniere. Sono cresciuto in paesino della Provenza. Non esiste più.

Rose: non esiste più?

Luke: fu distrutto da un gruppo di vampiri.

Rose lo guarda, curiosa

Luke: prima era più facile fare queste cose senza conseguenze.

Rose: quindi, quando sei diventato vampiro hai provato a… a rivedere la tua famiglia?

Luke: da lontano. Mi appostavo vicino casa, c’era un monte pieno di… fiori di lavanda. E li guardavo. Ma non mi sono mai avvicinato. Ero morto per loro.

Rose, istintivamente, vedendo l’agonia e l’amarezza negli occhi di Luke, gli prende la mano. La stringe fortemente nella sua.

Rose: quindi sei tornato in Francia.

Luke: ho viaggiato molto. Per raccogliere le pagine del libro. Egitto, Tunisia, Spagna…

Rose: e tutto per Lisandra?

Luke: per te.

Rose, dopo questa affermazione, stringe la sua mano ancora più fortemente.

Luke: ho dovuto fare cose che… mio Dio, non ne vado fiero.

Rose: cosa vuoi dire?

Luke: ho dovuto uccidere per alcune pagine. Ero davvero diverso appena trasformato. Non mi importava molto degli umani, erano cibo. Il mondo era il mio banchetto.

Rose lo guarda, tentando di capire.

Luke: questo è per farti capire… che ho un passato di cui non vado totalmente fiero.

Rose: cosa ti ha fatto cambiare?

Luke sorride, pensando al momento esatto.

Luke: Leda. Mi ha ricordato il valore della vita. Il prezzo da pagare. Non… non prendo vite umane da tantissimo tempo.

Rose: è il passato.

Rose è scossa, chiaramente, ma sa che Luke non è più quella persona.

Luke: allora perché non lo è per Benjamin?

Rose lascia improvvisamente la mano di Luke.

Rose: cosa?!

Luke: dobbiamo parlarne di questo. Perché non vuoi perdonarlo?

Rose: perché nessuno riesce a capire che voglio una vita normale? Che voglio questo?

Rose si guarda attorno

Rose: che voglio andare ad un ristorante, cenare con il mio ragazzo…

Luke sobbalza, sorpreso dall’affermazione.

Rose: volevo dire… parlavo in generale.

Cerca di riprendersi, nervosa.

Luke: Rose. Io non voglio essere una seconda scelta.

Rose: non lo sei.

Rose lo guarda, convinta.

Luke: non voglio essere la sostituzione del tuo grande amore. Io voglio essere il tuo grande amore.

Rose sorride, emozionata per le parole giuste che Luke riesce sempre ad usare.

Rose: tu mi fai… sentire felice. Sono felice quando sono con te. Ho imparato a conoscerti e voglio saperne di più. Siamo… siamo entrambi adulti quindi sappiamo cosa è successo tra me e Benjamin ma questo non vuol dire che io non possa andare avanti. Perché voglio farlo. Voglio andare avanti. E voglio farlo con te.

Luke sorride, finalmente. Era esattamente le parole che voleva sentire. I due, di nuovo, si riprendono per mano.

Ew”

Rose sobbalza, riconoscendo la voce di Tatia, che è corsa velocemente verso il loro tavolo insieme ad Evan.

Luke: mi prendete in giro?!

Tatia: mi dispiace interrompere il vostro…qualunque cosa sia. Abbiamo un grosso problema, Sabrina.

Rose: cosa succede?

Rose guarda Luke, è chiaramente adirato.

Evan: Ben mi ha fatto un incantesimo del sonno.

Rose si alza, velocemente. Terrorizzata.

Rose: oh mio Dio, è tornato…

Evan: no no, non volevo che gli intralciassi la strada.

Rose: per cosa?

Tatia: crediamo che voglia suicidarsi.

Rose li guarda, sconvolta.

Rose: cosa?!

Evan: le sirene lo hanno attaccato ieri sera, non so come si sia salvato ma… mi ha detto di dirti una cosa e…

Rose: dov’è adesso?

Tatia: non lo sappiamo. Ecco perché siamo venuti da te altrimenti non vi avremmo mai disturbati.

Luke alza gli occhi, di nuovo.

Evan: Rose, era serio. Vuole pagare per ciò che ha fatto.

Rose: ok…

Luke: sei seria?!

Rose guarda Luke, nervosa.

Luke: andrai da Benjamin?!

Rose: la sua vita è in pericolo. Andrei per chiunque.

Luke la guarda, stufo di questa intera situazione.

Rose: Luke, devi credermi. Andrei per chiunque.

Luke: io non verrò a salvargli il culo di nuovo. Sono abbastanza stanco di vederti fare l’eroina per conto suo.

Rose: Luke…

Luke: buona serata.

Luke si alza, nervoso, abbottonandosi la giacca e allontanandosi velocemente dal tavolo. Rose vorrebbe fermarlo, parlargli, ma non c’è tempo ora.

Starburst Moon Over the Lake

Rose segue velocemente la grossa nuvola gialla che la conduce dal “suo nemico” grazie all’incantesimo di locazione.

Tatia ed Evan si sono diretti ad un altro lago di Twinswood, cercarlo in più luoghi non può fare male, specialmente perché l’incantesimo di locazione potrebbe puntare a qualcun altro. Ma eccolo, Benjamin è sul molo e davanti a lui ci sono tre ragazze. Rose in qualche modo sentiva che sarebbe andato lì, proprio dove mesi prima le salvò la vita.

Rose: HEY!

Rose pone la mano in avanti, raggiungendo il molo, facendo indietreggiare con la magia le tre donne nude.

Strega”

Una delle sirene, la più alta, si fa avanti, le squame hanno già iniziato a ramificarsi sulle sue gambe, non possono essere lontane dalla trasformazione.

Rose: lasciatelo andare.

Benjamin è a terra, c’è del sangue sul molo appena illuminato.

E perché dovremmo?!”

Benjamin: va bene così. Va bene così. Lo accetto.

Una delle sirene si fa avanti, graffiando selvaggiamente il viso di Benjamin. Rose, di nuovo, avanza la mano. Stavolta la scaraventa a terra.

Strega, perché lo difendi? Noi sentiamo il tuo dolore. Ed è a causa sua.”

La sirena più alta di nuovo indica Benjamin.

Rose: mi dispiace per la perdita di Ania, era una cara ragazza e… credetemi, nessuno più di me vuole giustizia.

Ecco perché dobbiamo ucciderlo.”

Rose: ma questa non sarebbe giustizia, perché non era in lui.

ERA LUI!”

Rose: no.

Una lacrima riga il viso di Rose.

Ma anche per te è colpa sua.”

Rose: lo sto punendo, è vero. Lo sto punendo perché lo odio. Odio il fatto che non abbia combattuto. Odio il fatto che mi abbia allontanata in ogni maniera possibile rendendomi stremata nel provare ad aiutarlo. Odio il fatto che abbia ucciso due persone innocenti, che abbia permesso un massacro, odio tutto quello che mi ha fatto. E odio il fatto di aver fallito. Ma soprattutto, odio il fatto che non riesco veramente ad odiarlo… Quindi sì, lo sto punendo. Non riesco a non farlo.

Benjamin guarda Rose, stremato dal dolore, non per le ferite, ma per le sue parole.

Non possiamo lasciarlo andare”

Rose: e allora chiamerò i tritoni. E giuro che lo farò.

Rose le guarda, non pensava di dover arrivare a questo.

Benjamin: Rose…

Non lo farai”

Rose: acque maris…

Va bene”

Le tre guardano Rose, terrorizzate.

Ma ti sei appena fatta un nuovo nemico, Rose Wilson.”

Le sirene tornano velocemente in acqua, andando a fondo senza risalire. Benjamin si alza a fatica, raggiungendo lentamente Rose.

Colonna Sonora: Start Again

La ragazza lo guarda per qualche secondo, poi, senza pensarci, gli dà un ceffone.

Rose: volevi farmi anche questo?! Quanto ancora devo sopportare?!

Benjamin la guarda, non riesce a capire.

Benjamin: cosa?

Rose: vuoi morire? Come ti permetti?! Come ti permetti di decidere tu?

Benjamin: lo merito.

Rose scoppia in un pianto improvviso; voleva contenersi, ma non può. Una serata perfetta è finita in questo modo.

Rose: non azzardarti mai più. Prometti che non lo farai mai più. PROMETTILO!

Rose urla.

Benjamin: lo prometto!

Rose lo guarda, cercando di calmarsi.

Rose: devo andare a casa.

Benjamin: ti accompagno.

Rose: NO. Non voglio vederti.

Benjamin: non mi vedrai, prometto.

Rose si gira, iniziando ad incamminarsi a piedi verso Casa Wilson, che non è lontana da lì, Benjamin la segue restando sempre dietro di lei, senza mai farsi vedere.

WXC5gSe

Marc è seduto su quella panchina, quella panchina dove ha incontrato il ragazzo misterioso circa un mese fa, è contento di fare un qualcosa per conto suo rispetto al gruppo. È contento di evadere dai segreti, dalle missioni e da qualsiasi cosa riguardi il doversi nascondere, è anche contento di stare lontano dalle continue delusioni che gli procura Alex.

Sei venuto, sono così felice.”

Marc alza lo sguardo, sorridente. Ardens è proprio davanti a lui.

Tra quanto si sveglierà secondo te?”

Bright guarda Leda, i due sono rimasti tutto il giorno in camera della vampira a binge-watchare Sex and the City.

Leda: spero presto.

Bright: Rose ancora non ha scritto niente, pensi che l’appuntamento sia andato bene?

Leda: spero di sì, almeno quando Luke vorrà uccidermi lo farà in modo veloce.

Leda”

La porta della camera di Leda si apre, rivelando Gabriel, che subito nota il ragazzo mezzo nudo sul letto.

Gabriel: che cazzo sta succedendo qui?

Kevin si sveglia, finalmente. Velocemente salta verso Gabriel, addentandolo come una preda.

Fine episodio.

Vi ricordo che commentare è fondamentale per la continuazione della storia – facilissimo, sia tramite facebook che commenti normali.

Se usate l’hashtag #Spellbook su Twitter sarete re-tweettati.

Comments

comments

37 thoughts on “Spellbook 3×03 Interview With the Vampire

  • 25 settembre, 2014 at 2:32 pm
    Permalink

    AAAAAAAAAAA Più bello della première come avevi detto grande toto!

    • 25 settembre, 2014 at 2:34 pm
      Permalink

      Grazie mille!

  • 25 settembre, 2014 at 2:33 pm
    Permalink

    Io non capisco se a Rose piace veramente Luke o se davvero lo sta facendo solo perché non vuole stare con Ben. Detto questo l’episodio mi è piaciuto moltissimo, molto movimentato e divertente nelle parti di Leda!
    Non vedo l’ora che sia giovedì un bacio

    • 25 settembre, 2014 at 2:35 pm
      Permalink

      A Rose piace davvero Luke… è una storia complicata, che magari col tempo si chiarirà.

      Grazie!

  • 25 settembre, 2014 at 2:40 pm
    Permalink

    Bellissimo!

    • 25 settembre, 2014 at 2:43 pm
      Permalink

      Grazie mille!

  • 25 settembre, 2014 at 2:42 pm
    Permalink

    Rose sembra proprio confusa in questa stagione, non è che me la stai trasformando in Elena? Comunque, bando alle ciance, Matthew resta la star di Spellbook secondo me. Devo farti una domanda: ma il tizio nuovo era un suo amato? In fondo Matthew mi sembra un tipo che non si farebbe problemi. Non toccatemi Brighty o dico a Federica di fare un paint!!

    • 25 settembre, 2014 at 2:43 pm
      Permalink

      No, non è come Elena, dai… ahah Grazie.

  • 25 settembre, 2014 at 2:48 pm
    Permalink

    Luigi, smettila di scrivere questi finali che poi non ci dormo la notte.

    (By the way, episodio bellissimo, il mio cuoricino Brose sta soffrendo ma sono fiduciosa ** )

    Love you!

    • 25 settembre, 2014 at 2:51 pm
      Permalink

      Ahah, non posso, devo per forza inserire questi finali. THE POWER OF CLIFFHANGER.

      Grazie mille! :)

  • 25 settembre, 2014 at 3:27 pm
    Permalink

    Amo questa serie

    • 25 settembre, 2014 at 3:30 pm
      Permalink

      Grazie! :)

  • 25 settembre, 2014 at 3:48 pm
    Permalink

    Spero tanto che questo Kevin non si metta in mezzo a Gabriel e Leda che vogliono avere un po di pace per una volta “GAVRIEL” AHAHAHAHAHAH Adoro Leda quando ha queste uscite spagnole. Bellissimo episodio, alla prossima!

    • 25 settembre, 2014 at 3:49 pm
      Permalink

      Ahah, W lo spagnolo di Leda. Grazie mille!

  • 25 settembre, 2014 at 4:11 pm
    Permalink

    ma allora ci avevo visto giusto su Marc e Alex, sento puzza, anzi profumo, di OTP.
    Rose è un po’ strana in questi episodi, temo che la sua voglia di normalità e di andare avanti dopo Ben la stia facendo un po’ impazzire. Non fraintendermi, la amo come protagonista…. ma c’è qualcosa di spento in lei non so spiegarmi.

    • 25 settembre, 2014 at 4:14 pm
      Permalink

      E’ molto traumatizzata da ciò che è successo, tutto qui.

  • 25 settembre, 2014 at 4:28 pm
    Permalink

    UNPOPOLAR OPINION FORSE, MI MANCA LA MIA OMONIMA, DOVE SEI FINITA MARY CAMMINANDO TRA I SENTIERI PIU’ SCURI (lol).
    Comunque, bellissimo episodio!

    • 25 settembre, 2014 at 4:35 pm
      Permalink

      Torna la prossima settimana!

  • 25 settembre, 2014 at 4:31 pm
    Permalink

    Che episodio fantastico! Un po’ più lento della première su alcune cose, però non in senso negativo assolutamente. Toto ho bisogno di farti una domanda: dicesti sul tuo profilo che Tatia si sarebbe avvicinata a Luke. Per ora non sembra per niente così, anzi, questa scena con Matthew ci fa presagire ben altro, ti dirò che è un peccato perché io scipperei Tatia con Luke ad esempio, sono forse l’unica sulla faccia della terra? Probabile.
    Sul triangolo principale: per me è chiaro come l’acqua l’impida dei laghi di Twinswood?! Insomma, non è molto limpida, comunque è chiaro che Benjamin e Rose si amano che dobbiamo fa, è così e basta. Ero semi Brose e semi Roke, ma a questo punto non saprei più. Cosa ci fai TOTO????

    • 25 settembre, 2014 at 4:36 pm
      Permalink

      Beh la stagione è ancora lunga, c’è tanto da dire, ti risponderò così. LOL

      Grazie mille!

  • 25 settembre, 2014 at 4:41 pm
    Permalink

    ho AMATO questo episodio! Davvero, tantissimo!!
    CEH!
    LUKE: Partiamo da Luke che ha fatto ESATTAMENTE quello che una qualsiasi persona normale avrebbe fatto in una situazione del genere e che stranamente (oh stranamente sì, ma come mai, boh pff?!) non fanno mai i
    personaggi delle serie tv. Mi piace questo triangolo perché non è il classico bad-boy contro il classico
    boy-next-door, insomma, entrambi i personaggi hanno un passato oscuro, un lato di sé di cui non vanno fieri, nessuno di loro vuole fare il regista, sì bah, sono l’amore entrambi. Per questo questa serie mi uccide perché non riesco mai a riesco mai davvero a schierarmi dalla parte del team roke o dalla parte del team brose. Una cosa però so: amo tanto Luke, perché sebbene ad un primo acchito SEMBRI incarnare il ruolo di “bravo ragazzo”, ha uno spirito, una forza una determinazione, UN PAIO DI PALLE ‘NSOMMA, che di solito sti personaggi non hanno. Quindi che dire, forse non sono ancora pienamente team roke, ma team luke ne sono certa.

    Tatthew? Matia? Hot-demon-vamp-sex?: una coppia su cui non ho dubbi sono la mia probabile nuova OTP di spellbook, che posso dire, hanno avuto una cammeo Matthew e Tatia ma li vorrei davvero vedere assieme, per loro vorrei un bel tipico primo appuntamento, in cui mi delizierei con le loro battute acide o, al vetriolo come sottolinea il nostro sceneggiatore 😉

    Altra coppia su cui non ho dubbi sono LEDA E GABRIEL che però in questa puntata non sono stati una coppia ma solo due che scopano. Questa non la capisco GIGGINO! E’ solo attrazione sessuale quella tra il lupo e la vampira? ho shippato due stagioni una coppia solo perché si dessero un’inzuppata al biscotto? Perché se c’è qualcosa di più, se c’è una vera relazione, allora non capisco il motivo per cui Leda non abbia potuto chiarire con Gabriel, questa non è una critica ma solo una mia osservazione in quanto è un mio pensiero credere che la persona con cui stai sia anche il tuo migliore amico, la persona con cui stai non solo perché la sua salsiccia si accoppia perfettamente alla tua patata (o salsiccia e salsiccia o patata e patata, non voglio essere accusata di discriminazione di cibi osé) ma qualcuno con cui ti senti a tuo agio nel parlare.
    Mi spiace che Gabriel non sia stato questo oggi, in questo importante passo, per Leda.

    Veniamo a BEN e quando si parla di Ben non possiamo evitare di parlare di ROSE.
    Figlia mia, già hai cominciato MALISSIMO il primo appuntamento con Luke, andando a casa di Ben come prima uscita (MA CHI MINCHIA TE L’HA DATA ST’IDEA, ROSMUNDA?!) ma che al secondo appuntamento, mi pianti Dracula per andare a salvare Belzebù. No ma levati proprio!
    Tornando a Ben: mi piace questa cosa dell’istinto suicida. Mi spiego: non è che lo voglio morto con un bastone in culo e tanti saluti all’aldilà, manda una cartolina. Però spesso nel fantasy, si ammazzano persone e non si da nessuna importanza a questa cosa, vengono spente vite umane e per i personaggi ci sono si e no tre minuti di piangersi addosso per poi ricommettere lo stesso errore non appena serve.
    Qui sono passati tre mesi e Ben non l’ha superato, non ci riesce, e questo per me è grandioso, perché parla di una costruzione caratteriale non indifferente. Mi piace Ben, riesco a vederne i meriti di un perdono a breve, BRAVA GIOVANNA, BRAVA.

    • 25 settembre, 2014 at 4:45 pm
      Permalink

      Ciao cara,

      Dunque, in realtà le cose sono più complicate di così in merito a Leda e Gabriel, semplicemente NON HANNO AVUTO TEMPO DI CONFRONTARSI. Si sono messi insieme, è tornato Robin, si son rimessi insieme, Leda è dovuta partire con Rose…

      HANNO SOLO BISOGNO DI TEMPO, non è solo sesso, fidati. Avranno delle scene in cui capiranno quanto sono importanti l’uno per l’altra.

      Grazie mille!

      • 26 settembre, 2014 at 11:09 am
        Permalink

        mi piace questa cosa! mi piace tantissimo! *-*

        • 26 settembre, 2014 at 1:16 pm
          Permalink

          😉

  • 25 settembre, 2014 at 5:14 pm
    Permalink

    Buonasera Luigi! Allora come prima cosa bellissima puntata, avevi ragione sono una meglio dell’altra e se questa mi ha fatto morire la prossima che mi farà mai xD cmq partiamo dal principio e cioè Leda, mi è mancata, ci voleva una puntata dedicata in parte anche lei e non solo ai suoi drammi sentimentali, spassose le scene del tipo eccitato nel suo letto, poverina lo ha trasformato per salvargli la vita ma era del tutto impreparata tanto da dover googlare praticamente tutto il rituale, sono morta in tutte le sue scene!
    Passiamo poi alla possibile rivelazione che ho visto in questo episodio: tatia e mattwe, cioè OMG già li amo spero in un seguito;
    finalmente il tanto atteso primo appuntamento Roke che non ci riesce proprio ad appassionarmi, forse all’inizio qualcosa di loro mi piaceva ma ora non più, luke che chiaramente fa bene ad essere diretto con Rose sul perchè non perdonare Ben (il passato è passato) ma ovviamente lei è parecchio confusa a riguardo, capisco un po’ la reazione di Luke, è innamorato è vuole essere messo al primo posto dalla donna che ama, ma lei oltre che confusa, e sicuramente innamorata, è anche altruista e quindi capisco che sia corsa a salvare Benjamin perchè è sincera quando dice che lo avrebbe fatto per chiunque…. vedremo nelle prossime puntate come andrà questa relazione tanto “normale” che lei sogna ma che secondo me non avrà mai perchè essendo lei per prima una strega e vivendo in una città piena di creature, è praticamente impossibile, vabbè vedremo!
    passiamo ai Brose che amo troppo, ogni loro momento, persino le loro liti parlano d’amore, loro sono esattamente quello che mi appassiona di questa storia, sapevo benissimo che un unico loro momento insieme sarebbe stato magnifico oltre ogni limite <3 per lei la cosa peggiore da sopportare sarebbe perdere lui per sempre e mai come in questa scena si è capito di più
    l'altra volta non ho parlato del cattivone della stagione ma ti dirò mi piace, Ardens mi sembra davvero uno quei cattivi senza umanità, senza coscienza non vedo l'ora di vederlo interagire con i protagonisti
    per il resto belli i miei Brevan anche se non li nomino sempre li adoro ogni volta di più sono di una tenerezza unica <3

    • 25 settembre, 2014 at 5:32 pm
      Permalink

      La storyline di Leda è davvero vincente quest’anno secondo me, mi sto divertendo un mondo a scriverla! Grazie mille, cara!

  • 25 settembre, 2014 at 5:18 pm
    Permalink

    Episodio bellissimo dove ci è stata fornito un altro ritaglio del passato di leda e luke
    e tatia e matthew? mi piacciono,voglio altri approcci con questi personaggi
    leda che crea il suo primo vampiro e cerca su google il modo giusto per farlo ahahahah
    Passiamo a rose,che afferma di non voler soffrire da una parte ha ragione dopo tutto quello che ha passato magari tutto quelo di cui ora ha bisogno è luke

    • 25 settembre, 2014 at 5:35 pm
      Permalink

      Grazie mille mary, contento che ti sia piaciuto!

  • 25 settembre, 2014 at 6:29 pm
    Permalink

    Tatia e Matthew OTP
    Non vedo l’ora che arrivi la settimana prossima!

    • 25 settembre, 2014 at 8:25 pm
      Permalink

      Grazie mille!

  • 25 settembre, 2014 at 7:36 pm
    Permalink

    OH MIO DIO. No, ma dillo che vuoi farci del male, Toto! 😛
    Ho AMATO questo episodio: avevi ragione quando dicevi che questa stagione sarà un continuo crescendo!
    Ci sono così tante cose che mi hanno colpito, così tante da dire…
    Innanzittutto, penso che la storyline di Leda sia grandiosa (e dovuta)! Il fatto che non abbia stabilito un legame con Kevin mi fa pensare che il ragazzo potrà creare problemi tra lei e Gabriel, e già ci sta riuscendo: non oso immaginare le conseguenze di quel morso finale!!! LOOOOL ai siparietti tra Leda, Rose e Bright: ma quanto posso adorarli?! Più di così sicuramente no! E poi ci si mette anche Matthew, e siamo a posto 😛 Ha sempre la battuta adatta ad ogni circostanza, è davvero uno dei tuoi personaggi migliori! A proposito, ho avvertito una certa elettricità tra lui e Tatia e sai una cosa? Non mi dispiacerebbero insieme! 😛
    Passo ai Roke, sicuramente il piatto forte dell’episodio e devo essere sincera, non li ho mai amati come ora: adesso che tutte le carte sono in tavola, che Luke riesce finalmente a dire a Rose tutto ciò che prova (a proposito, com’è che non si è sciolta in una pozzanghera dopo la meravigliosa confessione d’amore del vampiro?! No, perché io avevo gli occhi a cuoricino!), ho ammirato tanto Luke per aver fatto valere i suoi diritti alla fine, in effetti Benjamin è un cockblock colossale xP E sì, non vado fiera di avere cambiato ship in corsa, però non è colpa mia se riesci a scrivere divinamente entrambe le coppie! E infatti anche la scena Brose mi ha dato i brividi, è tutto troppo angsty e bittersweet tra quei due, non lasciano certo indifferenti! Quindi, sono d’accordo con Matthew: che facciano una cosa a tre, così siamo tutti contenti! xP Un’ultima parola voglio spenderla per Benjamin: è sicuramente diverso da suo padre e non si può odiarlo più di tanto, perché riconosce le proprie responsabilità e, invece di giustificare i suoi massacri con la scusa che non era se stesso, è pronto a pagarne il prezzo. Ora capisci perché lo trovo un personaggio fantastico?! :)
    Al prossimo, strepitoso episodio!

    • 25 settembre, 2014 at 8:26 pm
      Permalink

      Contento che ti sia piaciuto. Capisco e apprezzo molto ciò che dici su Benjamin, mi fa piacere!

      Grazie mille! :)

  • 26 settembre, 2014 at 7:29 am
    Permalink

    Finalmente leggo spellbook!
    Cosa dire? Come al solito un episodio stupendo… nonostante i momenti di tensione pieno zeppo di SHIP!
    Partiamo dalle cose serie:
    Sarò ritardata ma sono ben lontana da capirci qualcosa di varie situazioni.
    1) Chi accidenti è Louis? Cosa vuole? Credo sia buono.. o almeno così pare..
    2) Ardens sta praticamente tessendo una ragnatela di relazioni con chiunque! Povero Marc.. la sua sarà una cocente delusione, credo! Non vedo l’ora di vedere Ardens intento a scrivere sulla smemo tra i banchi di scuola!
    3)Kron … chi sei? Un vampiro? Cosa vuoi? COSA HAI FATTO A MATTHEW? COSA VUOI FARE A BRAN?? Non è che solo perchè raggiungi picchi di manzità rari tutto ti verrà perdonato, eh?
    Detto ciò… passiamo alle frivolezze.. in questa puntata abbiamo avuto modo di sbirciare diversi rapporti..
    Mark-Alex: Questi due mi sembrano moooooolto interessanti! Alex è chiaramente ingelosito dalla “scappatella” di Alex… ed io vorrei dire: vedi cosa succede ad uscire con qualcuno con il quale Michela non ti shippa? Rischi di incontrare uno psicopatico! Ad ogni modo, ribadisco quanto detto l’altra volta sulla congrega.. ancora li ho visti troppo poco per giudicare. Le dinamiche tra loro cominciano ad essere interessanti. Mi sembra di aver avvertito che tutti vorrebbero farsi Alex, il quale è di ampie vedute e probabilmente acconsentirebbe a farsi tutti… Posso immaginare il consiglio che darebbe Matt in proposito! Per adesso non ho sviluppato una particolare simpatia per nessuno di loro, ma sono certa che mi farai ricredere!
    Leda-Luke: Questi due hanno un rapporto stupendo. Fraterno, ma a tratti paterno. Leda non crede davvero che Luke le farebbe del male. Sa che probabilmente il vampiro le perdonerebbe ogni cosa, ma comunque è spaventata. Tipo quando fai sega al liceo.. sai che i tuoi ti perdoneranno ma piuttosto che essere scoperto ti nascondi al lago di Castel Gandolfo tutto il girno (storie di vita vera!). Ad ogni modo è bella la bilateralità del loro rapporto. Leda deve a Luke una nuova vita. Luke deve a Leda la stessa cosa, anche se in senso un po’ meno letterale! Sapere di più dei loro primi momenti insieme è una cosa che mi affascina molto. Mi riempie di tenerezza, non so spiegarlo. Ed inoltre, nella primissima parte dell’episodio, torna un tema che ho avvertito, nella mia piccolezza, come ricorrente nella scorsa staggione. L’egoismo come segno di umana debolezza. Luke non trasforma Leda solo perchè lei ne ha vitale bisogno, lo fa anche perchè lui ne ha bisogno. Gli serve una ragione per vivere, un “compagno” , qualcuno di cui prendersi cura. Mi piace molto il loro simbiotico bisogno dell’altro.
    Leda-Kevin: Credo che il tipo di legame che lui vorrà creare sia reso evidente dalla sua erezione, come non ha mancato di notare Brighty la mignottella! Lui attacca Gabriel. Mika lo picchia a sangue. LEVATI.
    Rose-Ben: Allora sta cosa che pure Matt e Luke chiedono a Rose perchè non esce con Ben DEVE finire! Negare che lei sia ancora coinvolta sarebbe sciocco, anche se credo che le parole di Rose fossero verissime: sarebbe andata per chiunque. Probabilmente anche per un perfetto sconosciuto. Lei ribadisce il concetto. Ti odio perchè ti amo ancora e non voglio! Purtroppo sono fermamente convintan che se Rose dovesse fare in questo momento una scelta dettata dal cuore, sceglierebbe Ben. Lui la ama e si vede. Sono certa che nei prossimi episodi smetterà di piangersi addosso come un’adolescente incompresa, getterà i clinex, e si darà da fare per riconquistare la sua bella!
    Rose-Luke: Appuntamento perfetto, se non fosse per l’immancabile nuvola di Fantozzi che gravita sulla testa di Luke. Macchine, abiti eleganti, cucina francese.. ehi, anche io che sono più tipa da film della Marvel, giochi di ruolo ed infinite discussioni su quanto Ronal Weasley sia l’uomo perfetto, non resterei indifferente. Luke viene da un altro secolo. Ci ricorda che la cavalleria non è per forza l’antitesi del femminismo. Luke sa che Rose è forte. Lui è un signore, ma la tratta da sua pari. Non ha paura di ferirla, ma la protegge. Ancora una volta ribadisce di non voler essere una seconda scelta, perchè, diciamocelo, è in una posizione piuttosto scomoda. Allo stato attuale delle cose non può fare a meno di domandarsi: e se Ben non fosse imapzzito, avrei mai avuto la mia possibilità? Secondo me la risposta, per ora, è no, almeno nel breve periodo. Le dinamiche tra i due sono molto complicate. Per questo mi piacciono. Perchè l’universo sembra appartenere al #teamBrose.
    Evan-Bright: Ormai sono fregata. Credo di averlo già detto. Se tu scrivessi “E allora Evan scureggiò mentre Bright beveva il suo succo di mele” io comincerei a saltellare e a gridare OTP. Quindi rinnovo i miei complimenti per loro, ma sappi che non sono attendibile. Li amo incondizionatamente. Non ho parole per la dolcezza di Evan. Il suo percorso è così carico di sviluppo, crescita etc che mi commuove. Era un coglione patentato, adesso è il principe azzurro. E mi fa troppo sorridere immaginare Bright che googola “cosa succede se non fai sesso con il tuo ragazzo” ed impallidisce davanti al risultato “probabilmente ti lascerà per una vagonata di prostitute”. Evan lo rassicura. Mi piace fare sesso ma tu mi piaci di più. Sono impaziente perchè ho voglia di te. Ti desidero. E riesco ad immaginare i suoi occhi che gli urlano “Bright sei bellissimo”. NON VEDO L’ORA!.
    Matt-Tatia: I due sono shippabili. Sono tipo Klaus e Hayley la prima volta. Due fighi spaziali con caratteri forti e una certa chimica. Potrebbero tenere in piedi uno show solo citato la cultura pop e parlando tra di loro. Sembrano Tina e Gianni Sperti di U&D che litigano per le loro ship! Io propongo di aggiungerli al Gruppo di Sostegno … sono certa che entrambi ne abbiano bisogno.
    Apro parentesi: COSA HAI FATTO TOTO? Hai reso Matthew il mio personaggio preferito in assoluto. Adesso soffrirò per sempre, lo so! Ho adorato il modo velato in cui si preoccupava per Bright. Si comincia a vedere oltre quel velo di sarcasmo che lo avvolge. Adoro com’è, e adoro il mondo che ancora dobbiamo scoprire. Sono CERTA che Matthew sarà un viaggio interessantissimo.
    Matt-Rose: Non ce la faccio ad ignorare quello che sta succedendo tra Matt e la Witchy.. le ha dato un nomignolo tenero. Non è la prima volta, ma questo suona davvero profetico… Io non posso contrastare il mio cuore. Li amo. CIAO TUTTI. Matt e Rose sono spettacolari. Il fatto è che mi suscitano delle emozioni delenose. Quando Leda era nel panico per Kevin e non sapevano a chi rivolgersi ed il pensiero di Rose corre a Matt ho avuto una reazione talmente esagerata da provare imbarazzo per me stessa!
    La chimica c’è, è innegabile. E ancora si conoscono praticamente niente. Quei due. Mi uccidono. Tra l’altro, promettono valanghe di sofferenza, un happyending ad ora impossibile e un percorso (se mai ci sarà) lungo un paio di secoli… tu lo capisci che, per una masochista, tutto questo sia troppo invitante,o no?
    Potrei continuare con altre coppie come: Matt e la pianta nel salotto DeLuc; Matt e il sassolino all’angolo della strada; Matt e la lattina di birra nel cassonetto; Matt e me stessa .. ma credo che queste coppie siano completamente Fanon …
    Detto ciò…
    Complimentissimi Tots…
    Giovedì è troppo lontano…
    Mika

    • 26 settembre, 2014 at 10:16 am
      Permalink

      Ma che meraviglioso commento, cara. Mi hai fatto morire con la storia di Bright ed Evan AHAHAHAHAHAH Evan ha avuto un percorso di maturazione bellissimo, è assolutamente vero.

      Le dinamiche dei Misfits sono molto particolari e… Ardens sta architettando un qualcosa di geniale, vedrete.

      Grazie mille, carissima!

  • 26 settembre, 2014 at 10:55 am
    Permalink

    Episodio bellissimo!!! Devo dire che è stato un episodio un pò tragico ma pur sempre stupendo!! Prima volevo ringraziarti per avermi risposto,e si,da oggi in poi commenteró sempre anche se tardi per via dello studio.Come sempre dimentico di scrivere qualcosa di importante ma cose che capitano.
    Allora il flashback di Leda mi è piaciuto molto,finalmente abbiamo saputo un pó la storia e della trasformazione di Leda.
    Hahahaha nei momenti difficili ricordate di usare google che è importante .Googlate tutti xD
    Devo dire che nonostante sia Brose fino alla morte che nemmeno se venisse Klaus in persona mi farebbe cambiare idea,la scena dei Roke mi è piaciuta molto(lo devo ammettere purtroppo).Loro due al ristorante,cosí dolci e coccolosi(troppo amore.OuO)mi sono piaciuti.MA solo io ho capito che Rose voleva andare alla festa di Ben non per ripicca ma per dimostrare di poter e voler andare avanti? A quanto pare tutti pensano che sia stata per vendetta,ma conoscendo Rose non penso proprio,anche se ogni donna farebbe ingelosire l’uomo che ama.Ma alla fine invece di farci tutti questi problemi seguiamo l’esempio di vita di Matthew,threesome tra Luke,Rose e Ben e siamo tutti contenti,e magari alla fine una notte ardente tra il demone e il vampiro secsi
    Finalmente lo posso dire Luke ha guardato il programma su realt time “MA come ti vesti” Non se ne poteva piú,è vero che è elegante e ha il suo stile ma bello de papá non è che devi andá a in matrimonio tutti i giorni,secondo me questo si sente con Elijah,è l’unica spiegazione,altrimenti chi gli darebbe consigli di moda(?)
    Tatia e Matthew,ovvero i due simpaticoni,li shippo troppo tu non puoi non farli mettere insieme,sopratutto dopo questo scambio di parole avuto in questo episodio.Ma questa storia che il MIO Matthew guarda il culo a Tatia?? ehehe delfino curioso…
    Alex e Marc è ship a piu e dopo questa battuta io li amo.
    Alex: non penso che dovresti andare.Marc: e perché
    no?!Marc attende una risposta che sa che non arriverà mai
    Violet: bene, quando avrete finito di scoparvi con gli occhi potremo discutere ancora sulla questione “Rose.”
    Hahaha giá So che amerò Violet,e devo dire che lei starebbe molto in conflitto con Tatia,visto che sono uguali e bhe…credo che se si incontrassero competirebbero per chi sia la piú simpatica e ironica ma loro due insieme,è da vedere assolutamente!!
    Per quanto riguarda Marc capisco che hai un’appuntamento ma …Ardens?? Seriously?Non credi sia un tantino “cresciutello?” e poi c’e Alex,ahh i ragazzi e i loro orgogli.
    Non so cosa sia successo di cosi grave nella congrega,ma visto che sono molto curiosa,non vedo l’ora di saperne di piu
    Rose: voglio conoscerti in un certo modo. Voglio uscire con te, voglio frequentarti…Luke la guarda, decisamente confuso in questo momento. Luke: cosa mi stai dicendo?
    Bhe per la tua gioia un appuntamento.Anche se in realtá mi dispiace per luke perchè dopo tutto questo tempo ha finalmente ottemuto ciô che sperava,ma ricorda Luke,il pezzo del triangolo stará sempre lí a tormentarti!.D”altronde Luke si sente una seconda scelta,e a mio parere anche se rose vuole convincersi di poter andare avanti e amare qualcuno,il primo amore non si scorda mai e poi nn dimentichiamoci che lei lo ha amato solo guardandolo in faccia,e qui già si capisce che sia vero amore e che Luke sará sempre una seconda opzione,e mi dispiace per questo,perché in fondo lui ci tiene molto.
    La zietta Meredith finalmenteee!!! mi è mancata,ogni tanto una parlatina con la nipote se la fá,anche perchè o spettegoli o paghi l’abbonamento a Netflix.
    Ma la battuta epica(finalmente qualcosa di sensato) “Non c’è amore senza pene,in tutti i sensi”.HAHAHAHAAHAHAH da quando meredith usa i doppi sensi? che mi sono persa? Forse qualche candid camera è nascosta e sta riprendendo tutto,no sul serio!!Alla tua etá fa male pensare ai doppi sensi,ma è normale è in astinemza visto che sta da sola povera. Aiutiamola,un trend topo su twitter #Helptofindaboyfriendtomeredith.Perchè sì Luigi,mi ci hai fatto fissare con gli hastag xD sarâ l’influenza di Lea ward.
    Dopo il successo di Posh ecco un nuovo film,Ben e i suoi istinti omicidi e la vendetta delle Mermaid Melody prossimamente al cinema.Tornando seri,infondo sentiva.di meritarselo e so che non si fermeranno finchè non otterranmo vendetta.Di rose mi è strana una cosa,corre subito per salvare Ben ma appena lo fá lo tratta male dicendogli di non rivolgergli manco la parola.Uno direbbe che sia una stronza,invece penso che ami cosi trppo ben da salvargli la.vita,perchè deve,lo.sente,ma allo stesso tempo è arrabbiata e non vuole mostrarsi debole facendogli capire che anche s egli ha salvato la vita lui deve rimanere “fuori” dalla.sua vita.Forse è orgoglio,ma non penso,Rose vuole salvarlo si ma sempre tenendolo lontano.
    Le parole di Rose sono sempre una lama al petto.Ogni discorso che fá è sempre toccante,ti trasmette quelle emozioni cosi forti che non puoi fare a meno di piangere e shipparli come de non ci fosse un domani.Rose odia tutto il male che le ha procurato Ben ,ma sopratutto odia il fatto che anche se cerca di fare l’impossibile per odiarlo,non ci riuscirrebbe mai,e lei lo sá ma nonostante tutto ci prova,non si arrende,anche se ad un certo punto,bisogna lasciarsi andare e anche se e vero che ben le ha fatto del male,e anche vero che come ha detto Tatiuccia,una possibilita se la merita,solo che io penso che anche se ben sia bravo,potrebbe succedere come e successo d Alec,prima o poi il male ti avvolge…ma cmq mi manca Alec,la storia con Lisandra era bellissima,anche se di scene ce ne sono state poche.In futuro mi piacerebbe vedere dei flashback felici dei due.
    “lisandra e la divoratrici di panini”
    poi questo Khor?Ma.chi é? Ma sopratutto che vuole? Io inizierei a preoccuparmi mi sá,visto che a twinswood non si è mai sicuri do niente,e il pericolo è sempre in mezzo,come Lisandra nella 2 Stagione.
    Louis non ho capito se é dalla parte di benjamin o non,si lo aiuta ma come ho detto le persone sono sempre l’opposto di quel che sembrano,ma staremo a vedere.
    E in fine I ledriel *–* Kevin eccitato,e ci credo con Holland chi non lo sarebbe? Chi??.Insomma diciamo che per Leda,anzi leviamo il diciamo è stata la sua prima volta(no non in quel senso xD) e non sa come comportarsi è normale,ma forse se chiedesse aiuto a Luke non penso che la ucciderebbe anche perchè come abbiamo visto nei flashback,lui ha scelto lei,ha scelto lei per farla diventare la sua famiglia,visto che si sentiva solo.Quindi leda e un pezzo fondamentale della sua vita e si all’inizio potrebbe arrabbiarsi ma ..insomma forse dovrebbe dirglielo.
    Hahaaa ti giuro quando leda ha chiamato Bright mignotella,sono scoppiata dal ridere,meno male che ero da sola a casa.A quanto pare Brighty era eccitato xD…E poi matthew che si preoccupa di Bright,e si Matthew é anche questo,ha una dolcezza incredibile,e a differenza di ciò che sembra ci tiene a tutti loro e li vuole proteggere,ma suvvia questa corazza.
    Matthew: una gravidanza indesiderata che ti porta in un reality di MTV è un incidente. Questo è un disastro.
    Eh sii gente Matthew ha iniziato 16 Anni incinta.
    Ah una cosa ma Mary che fine ha fatto? spero che ritorni,la vorrei vedere insieme a Matthew
    E infine,per dileguarmi Grabiel, omiodioo,capisco che eri affamato ma azzannare un lupo.Spero che non se lo sia sbranato,il mio gabriel :(
    Comunque bellissimo episodio,mi soddisfi sempre.Come avrai capito i miei commenti dono sempre lunghi,ma sono cosi devo sempre parlare tanto :)

    • 28 settembre, 2014 at 7:09 pm
      Permalink

      Secondo me ci vorrebbe più zia Meredith per dare un tocco di normalità, eh? Ahahah

      Matthew segue tutti i programmi, credo. Mary torna la prossima settimana.

      Gabriel si sa difendere, tranquilla.

      Holland è stupenda.

      Grazie mille!

  • 28 settembre, 2014 at 9:08 pm
    Permalink

    Bell’episodio, molto movimentato. Si incomincia a vedere l’influenza che Matthew può esercitare su Rose… Non penso che sia solo una mia impressione che le parole che ha detto il bel vampiro a Rose, nel momento in cui erano da soli, le sono rimaste così impresse che dopo le ha ripetute alle sirene quando avevano in pugno Benjamin… e cioè che non era effettivamente lui quando ha commesso quei tragici gesti. E’ comunque bello vedere la crescita del personaggio di Matthew, che non è solo il simpaticone di turno o il seduttore instancabile (nel caso di Mary) ma è anche un ragazzo dotato di pensieri profondi, in grado di dire parole che segnano ed è interessante notare che questo suo lato viene fuori soprattutto con Rose. Sono anche molto curiosa di sapere qualcosa di più sul suo passato da ex angelo. Mi hanno divertito le scene riguardanti Leda e il suo ruolo maldestro di creatrice di un nuovo vampiro… credo che sia la prima volta che un episodio sia così incentrato sulla sua figura e per la prima volta l’ho vista in modo più indipendente rispetto a Rose a Bright. Rose e Luke mi piacciono insieme, più che altro vedo lei molto rilassata e tranquilla quando sta con lui ma purtroppo il vero amore non è sempre quello che ci dà più rassicurazioni ma più palpitazioni ed emozioni intense traducendosi spesso in sofferenza… ancora la vedo troppo legata a Benjamin ma sono sicura che ci saranno nuovi sviluppi e la strada verso il cuore di Rose sarà lunga :-) Bright ed Evan sono troppo teneri insieme ed è sorprendente come sia maturato il vampiro grazie al loro rapporto. Mi auguro che riusciranno a trovare un modo per lasciarsi andare fisicamente senza problemi in modo da vivere in modo completo e sereno la loro storia d’amore perchè se lo meritano. La congrega mi incuriosisce tanto e attendo con ansia un loro incontro con Rose per vedere come si comportano e interagiscono con lei. Come sospettavo Ardens sta tramando intensamente contro i nostri eroi e li darà gran filo da torcere. Al prossimo fantastico episodio! :-)

Comments are closed.