Crea sito

Spellbook 3×16 Star Crossed Lovers I/3×17 Star Crossed Lovers II

MESSAGGIO IMPORTANTE: SE VOLETE CHE LA STORIA CONTINUI, COMMENTATE NEL BLOG, SCRIVETE COSA NE PENSATE, I VOSTRI PERSONAGGI PREFERITI, E LE VOSTRE IMPRESSIONI. MI RACCOMANDO, è IMPORTANTE CHE VOI LO FACCIATE, GRAZIE, E BUONA LETTURA:

Vorrei ricordare che SPELLBOOK non è esattamente un racconto, o un romanzo, è una storia che ha lo stile di una sceneggiatura. Viene lasciato molto all’immaginazione del lettore, ed i passi sono più brevi. E tutto ciò è fatto APPOSITAMENTE.

Per godere appieno l’episodio vi consiglio di aprire i link delle canzoni ogni volta che ne trovate una. Sono evidenziati.

PREVIOUSLY ON SPELLBOOK

PER LEGGERE I PRECEDENTI EPISODI CLICCATE QUI

I passi di Benjamin sono forti e chiari; cammina sul pontile in modo deciso, pronto ad arrivare a Luke, non gli importa delle conseguenze in questo momento.

Rose: Ben!

Rose urla, preoccupata. Sa benissimo che Luke ha degli assi nella manica.

Rose: Benjamin!

Il ragazzo è ancora zuppo, c’è una leggera pioggerellina a Twinswood, il leggero freddo primaverile è comunque disturbante in questo caso.

Benjamin: è meglio che giri le chiappe ed inizi a scappare perché giuro, giuro che ti prendo la testa a morsi.

Luke lo guarda

Luke: uh, ho paura, Ben!

Benjamin pone avanti la mano. Ma Luke sa come schivare quel tipo di potere, e lo fa. Il vampiro pone la sua di mano avanti, creando un muro invisibile tra loro e lui.

Benjamin: codardo.

Luke: non sono qui per combattere.

Rose si alza, finalmente, raggiungendo Benjamin.

Luke: bene. Siete riuniti.

Rose: che cosa vuoi, Luke?!

Rose stringe fortemente la mano di Ben, assicurandosi che non vada da nessuna parte.

Benjamin: quindi lo sai? Sai che lui…

Rose: sì, l’ho appena scoperto.

Luke: sono qui, comunque…

Benjamin: per cosa?!

Luke guarda le loro mani, ancora unite, strette come solo due persone che si amano stringerebbero.

Luke: non potete stare insieme.

Benjamin scoppia in una sana risata.

Rose: cosa?!

Luke: non è una mia volontà. Per quanto mi riguarda potreste correre insieme verso il tramonto.

Rose lo guarda, schifata, ripensando a tutto quello che è successo tra loro.

Benjamin: con che faccia vieni qui a dire questo?!

Luke: con la faccia di uno che vuole…

Luke tentenna per qualche secondo

Luke: siete maledetti. Lo siete sempre stati. Fin dall’inizio.

Rose: che cosa vuoi dire?

Luke: qualcuno non vi ha mai voluti insieme. E se state insieme… se decidete di stare insieme. Anche a livello… fisico.

Rose distoglie lo sguardo per qualche secondo, imbarazzata.

Luke: tragedia e morte si abbatteranno su voi e i vostri amici.

Benjamin: tu non sei nostro amico.

Luke: non mi interessa esserlo.

Rose: perché la recita? Perché?!

Luke la guarda per qualche secondo, cercando di mantenere la sua postura.

Luke: un uomo deve fare ciò che un uomo deve fare.

Rose: stai lavorando per Ardens? È per lui che stai uccidendo queste persone?

Benjamin guarda Rose, sconvolto.

Benjamin: chi ha ucciso?!

Luke: un uomo deve fare ciò che un uomo deve fare.

Rose: LI HAI UCCISI, LUKE!

Rose urla, sfinita.

Luke: E LO RIFAREI!

Stavolta è Luke ad alzare la voce.

Rose: perché?!

Luke: non capiresti mai. Non ne hai la capacità ora.

Rose: non incolpare me per quello che hai fatto. Sei uno psicopatico!

Luke: davvero?!

Benjamin si pone davanti a Rose in modo protettivo.

Rose: dove sono Alex e Marc?

Luke: li ho uccisi.

Rose, di nuovo, distoglie lo sguardo.

Luke: ho soffocato Alex e ho spezzato il collo a Marc. Ma ora sono insieme.

Rose: sei un mostro.

Luke: e voi siete maledetti. Chi sta peggio?!

Benjamin ripensa alle parole di Alisia.

Luke: ditemi, oltre questo simpatico incontro al lago. Il bacio, etc… Avete mai fatto altro?

Benjamin: io ti spacco la faccia.

Luke: non fatelo. Mi raccomando.

Rose si guarda attorno, la terra ha smesso di tremare da poco.

Luke: amanti sfortunati.

Luke si mette un grosso sorriso sulla faccia prima di correre via a velocità innaturale. Il muro invisibile cade.

Ben e Rose si guardano, confusi più che mai.

– Vecchia Casa di Lisandra, Twinswood

“Che diavolo era?!”

Kate sobbalza, spaventata. Sua madre è proprio lì, accanto a lei.

Kate: che cos’era?!

“Tua sorella”

Kate: Lizzy…

“Elizabeth”

Schermata 04-2457122 alle 15.51.55

La donna parla con voce fredda.

Elizabeth: sono tua madre. È un bene che non mi chiami con un nome così… “da amica”

Kate: mi dispiace.

Elizabeth: non ti preoccupare. So come mi chiamano qui. “La pazza Lizzy.”

Elizabeth si alza, andando verso Louis, che è ancora dormiente, sul letto.

Kate: come ha fatto Rose a scatenare un terremoto?

Elizabeth: tua sorella ha le sue capacità. Le sue maledizioni.

Kate la guarda, confusa

Kate: voglio conoscerla.

Elizabeth guarda la figlia, sorridente.

Elizabeth: succederà. Succederà presto. E la famiglia sarà riunita. Le streghe saranno riunite.

Kate la guarda; finalmente tutto inizia ad avere più colore.

Kate: lui chi è?!

Elizabeth guarda Louis, con uno sguardo strano. Uno sguardo di chi conosce una persona. Uno sguardo di chi ha TANTA STORIA con una persona.

Elizabeth: è un bene non sapere tutto in questo momento.

Kate: Elizabeth…

Elizabeth: puoi chiamarmi mamma se vuoi.

Kate tentenna, non è esattamente pronta a farlo.

Kate: dove sei stata tutto questo tempo?

Elizabeth: cosa vuoi dire?

Kate: dove ti sei nascosta? Ho fatto ricerche e sono arrivata a papà.

Elizabeth: tuo padre sa che sei qui?

Kate fa cenno di no con il capo.

Elizabeth: bene, dovrà rimanere in questo modo, per ora.

Kate: non andate d’accordo?

Elizabeth la guarda, la sua espressione non dice molto.

Elizabeth: è passato tanto tempo.

Kate: tutti pensano che tu sia morta. Luke me l’ha detto.

Elizabeth: questo ti dà un grande vantaggio. Ho vissuto in una foresta per un po’. Volevo capire cosa provassero le persone come noi che vivono a casa.

Kate la guarda, curiosa

Kate: casa?!

Elizabeth: Handrar.

Kate: non ne so molto.

Elizabeth: noi siamo streghe naturali. Abbiamo ereditato la magia. Non è così per tutti. Ho vissuto a Bakersville per un po’.

Kate: Bakersville?

Elizabeth: è a due ore da qui. Una cittadina interessante.

Kate fa un grosso sospiro

Elizabeth: e tu? Voglio sapere tutto.

Kate: beh, non ho avuto una vita difficile. Non ho storie tristi da raccontare. Sono stata adottata da due persone fantastiche di Beverly Hills. Pensavo fossero i miei veri genitori, fino a quando arrabbiandomi non ho incendiato le tende del salone. Senza che ci fosse del fuoco nelle vicinanze.

Elizabeth sorride, fiera.

Elizabeth: non devi vergognartene, è un dono!

Kate: è arrivato Luke e… mi ha spiegato tutto. Più o meno.

Elizabeth: non sai quanto sono felice, sangue del mio sangue.

Kate la guarda, speranzosa.

Elizabeth: ora l’obiettivo principale è reclutare tua sorella.

Kate: ho saputo che ha un carattere un po’ difficile.

Elizabeth: Rose… Rose è buona. Ed è una grande qualità. Ma per esperienza personale quando si è troppo buoni si finisce nelle mani sbagliate.

Kate: intendi quel Benjamin? Ho visto una foto, non la biasimo, è davvero bello!

Elizabeth stringe i denti; sembrerebbe quasi pronta ad uno scatto di rabbia.

Kate: era… era una battuta, ovviamente.

Elizabeth: tua sorella dovrà capire che la famiglia viene prima.

Kate: beh, ma questo Benjamin non si trova in Culandia o qualcosa del genere?!

Elizabeth: no. Lui è tornato.

Elizabeth è arrabbiata, è così chiaro per Kate.

Kate: ed è un problema?

Elizabeth guarda Kate, cercando di ricomporsi.

Elizabeth: Kate…

Kate: sì?

Elizabeth: vuoi fare una cosa per la tua mamma?

Kate la guarda, sorridendo. A questo punto farebbe qualsiasi cosa “per la sua mamma.”

  • Cucina dei Wilson, 9:23 del mattino.

“Ci sta mettendo troppo.”

Tatia guarda Matthew, che si è da poco sbloccato dall’incantesimo di Luke. Si fa una tazza di caffé. Non ha molto sapore per lui, ma stranamente gli piace l’abitudine.

Matthew: demonessa di poca fede!

Tatia lo guarda, sorridendo. È incredibilmente nervosa, tuttavia.

Tatia: Bright ed Evan dormono ancora?

Matthew: o stanno facendo cose zozze a nostra insaputa. Vuoi replicare?

Tatia lo guarda, stavolta in malo modo.

Tatia: per favore, fammi un po’ di caffé.

Matthew: cosa è successo tra di noi, Tatia? C’era una scintilla.

Tatia: è successo che sei sparito. E che sei uno stronzo.

Matthew: pensavo fosse la qualità che più ti piace di me!

Tatia sospira, aspettando quella tazza con ansia.

Matthew: e poi è arrivato Luke. In questi mesi ti ha fatto da psicologo. Ti ha aiutata. E in questo momento ti stai chiedendo se la vostra – imbarazzante, visti gli eventi – amicizia sia frutto del suo piano o se era un qualcosa di reale.

Tatia: vuoi essere preso a forchettate in faccia?!

Matthew: questi scatti di rabbia mi eccitano.

Tatia: come ti eccita Rose?!

Matthew la guarda, tentennando.

Tatia: uh, stavolta io ho preso il punto, vero?

Matthew: per niente!

Tatia sorride, compiaciuta.

La porta della cucina si apre, i due sobbalzano. Leda e Gabriel sono appena arrivati.

Tatia: cosa ci fai tu qui?!

Tatia indica Leda

Leda: sto cercando Rose, devo parlarle.

Gabriel guarda i due

Matthew: è andata a pesca. Letteralmente. Sta ripescando il suo amore di una vita.

Gabriel: non capisco la metà di quello che dici.

Matthew: questo è perché sei un lupo. E i lupi sono obiettivamente stupidi.

Gabriel lo guarda in malo modo, pronto ad azzannare.

Matthew: a cuccia, Husky!

Gabriel: coglione.

Leda: RAGAZZI!

Matthew: non sei carino, ero Team Jacob in Twilight!

Leda: RAGAZZI!

Leda non ne può più.

Tatia: cosa, Signora Traditrice?

Leda: di che cosa stai parlando?!

Tatia: per favore. Ti ha creata Luke, vuoi dirmi che non fai parte del suo losco piano?

Matthew guarda Leda, confuso a riguardo.

Leda: non ne sapevo niente. NIENTE.

Gabriel: lei dice la verità.

Matthew: oh, quindi i lupi leggono nel pensiero?

Gabriel: seriamente, perché questo tizio continua a restare nel gruppo?!

Leda: ha ucciso Cedric. Luke ha ucciso Cedric.

Matthew lo guarda, sconvolta.

Matthew: cosa?!

Tatia si finge non sorpresa, ma in realtà lo è.

Gabriel: dobbiamo proteggere Leda, dobbiamo…

Tatia: Leda? Dobbiamo proteggerci TUTTI.

Matthew: Luke non farebbe del male a Leda.

Gabriel: ha ucciso suo fratello.

Matthew: non erano legati. Non me ne aveva neanche mai parlato.

Tatia: ora sei nel Team Luke?!

Tatia guarda Matthew, cercando di capire.

Leda: ragazzi!

La porta-finestra della cucina è rimasta aperta, Benjamin e Rose sono in arrivo.

Tatia: OH MIO DIO!

Matthew: ce l’ha fatta!

Tatia corre velocemente fuori dalla cucina, buttandosi letteralmente tra le braccia del fratello.

Tatia: Ben!

Benjamin sorride, felicissimo di rivederla. La stringe in un affettuoso abbraccio.

Tatia: oh mio Dio, sei tu. Dimmi che sei tu.

In un raro momento di vulnerabilità, Tatia si lascia andare completamente.

Benjamin: sono io. Sono io!

I due si guardano, in estasi.

Tatia: oh mio Dio!

Tatia lo riabbraccia fortemente. Lui la stringe a sé, facendole sentire quanto le sia mancata.

Rose guarda la scena, sorridente. È così felice.

Leda: Ben…

Benjamin guarda Leda.

Rose: Leda, sei qui.

Leda: mi dispiace. Mi dispiace tanto.

Benjamin – in cuor suo – sa che Leda non c’entra niente.

Benjamin: non preoccuparti.

I due – nonostante non siano mai stati particolarmente legati – si scambiano un abbraccio amichevole.

Tatia è ancora su di giri, non lo perde di vista. Matthew si fa avanti.

Matthew: BEN, sono così felice di rivederti!

Benjamin lo guarda, confuso

Benjamin: davvero?

Matthew: già, era iniziato a diventare noioso qui a Twinswood. Essere l’unico bello della città. Che ne dici, stasera andiamo a rimorchiare?

Benjamin guarda Rose

Benjamin: mi dispiace, sono felicemente impegnato.

Rose sorride, e poi guarda Matthew in malo modo.

Matthew: wow, quando avreste ufficializzato la cosa? Con i cellulari bagnati sul pontile? Che diavolo vi è successo?!

Benjamin: una storia lunga.

Matthew: non mi guardare così, Rosie. Stavo testando la sua ritrovata fedeltà in amicizia.

Tatia guarda Matthew, ovviamente lei immagina il perché di queste battute.

Benjamin guarda Gabriel. Tra i due non scorre affatto buon sangue, soprattutto per Ania.

Gabriel: bentornato, Benjamin!

Ma questo non impedirà a Gabriel di essere giusto, quando deve esserlo. I due si stringono la mano rispettosamente.

“BEN!”

Una voce felice distrae il gruppo, è quella di Bright che corre letteralmente verso il ragazzo, stritolandolo.

Benjamin lo abbraccia, felice.

Benjamin: ciao angioletto.

Bright: SEI TORNATO! Wow!

Benjamin: come stai, Bright?

Bright: Luke mi vuole. Vuole farmi qualcosa. Ho scatti di rabbia e… una ciocca nera sui capelli.

Benjamin: bene.

I due si guardano; entrambi sono felici di rivedersi.

“Un abbraccio a tuo fratello?!”

Evan si fa avanti, guardando Benjamin come un vero e proprio fratello.

Benjamin: Ev.

I due si stringono in un lungo abbraccio fraterno e affettuoso.

Evan: mi sei mancato, brutto stronzo! Non andartene mai più.

Benjamin: tu mi sei mancato.

Matthew: wow, Bright, io mi preoccuperei.

Bright guarda Matthew, perplesso.

“Cosa sta succedendo qui?”

Meredith è appena rientrata dall’hotel. Guarda la scena, un tantino sconvolta.

Meredith: Benjamin?!

Benjamin: Meredith.

Meredith: dove diavolo sei stato?!

Matthew: spring break. Un lunghissimo e anche invernale spring break.

Meredith guarda Matthew, non è molto convinta di quello che sta succedendo.

Meredith: Rose, posso parlarti per un secondo?

Benjamin guarda Rose, facendole un cenno positivo con il capo. Un cenno che sta a dire “andrà tutto bene.”

  • Salone di Casa Wilson.

“Vuoi spiegarmi?!”

Meredith guarda Rose, furiosa. Sente che c’è qualcosa che non va. Sente di non sapere tutta la verità.

181487_191091290918554_117866788241005_604362_2213804_n

Rose: cosa c’è da spiegare?

Meredith: prima di tutto… perché sei così zuppa? Sei… ti hanno spruzzato acqua contro?

Rose: giochi tra amici.

Meredith: cos’è quel casino in cucina? E la coperta sul divano? I tuoi amici sono stati qui?

Rose: cosa c’è di male?

Meredith: c’è che quel ragazzo sparisce improvvisamente. Poi torna. E tu lo accogli con una festa.

Rose: zia, credimi, non sai tutto.

Meredith: SO ABBASTANZA!

Rose: no.

Meredith: tu non sei obiettiva. Non sei obiettiva quando si tratta di Benjamin, non lo sei mai stata.

Rose: cosa?!

Meredith: non lo vedi come ti ha trattata? Pensi che non abbia sentito i tuoi pianti in questi mesi? Durante la notte, durante il giorno…

Rose: tu… tu non capisci.

Meredith: capisco benissimo. Sei una ragazzina innamorata che si farebbe fare di tutto dal deficiente che ama.

Rose la guarda, sconvolta.

Rose: come ti permetti?

Meredith si riprende.

Meredith: mi dispiace, non volevo dire questo. Ma so cosa vuol dire essere innamorati e…

Rose: tu non sai niente di me.

Rose la guarda, e poi – arrabbiata – si gira diretta verso l’uscita.

Meredith: Rose! ROSE!

  • Castello DeLuc.

Luke, prepotentemente, apre la porta del castello, buttando la giacca a terra; non è davvero il momento per essere ordinati.

Va verso il bancone del Bar, pronto a versarsi un boccale di sangue.

“Luke”

Il vampiro si gira, riconoscendo la voce. È quella di Kevin.

Luke: cosa ci fai qui?

Kevin si guarda attorno, c’è un’aria strana effettivamente.

Kevin: stavo cercando…

Luke: Cedric?

Kevin: e Leda. Non ho sue notizie da qualche ora.

Luke: Cedric è morto.

Kevin sobbalza, sconvolto.

Kevin: cosa?!

Luke: l’ho ucciso con le mie mani proprio nel punto dove ti trovi.

Kevin guarda in basso, effettivamente può notare una macchia di sangue a terra.

Kevin: perché?!

Luke: perché mi stava infastidendo. Anzi no… perché avrebbe rovinato tutto.

Kevin: tutto?!

Luke: hai idea di quanto sia difficile mentire per anni e anni?!

Kevin: cosa?!

Luke: mentire doppiamente. Cercare di… proteggere chi ami.

Kevin: Luke, che cosa sta succedendo?

Luke: io non volevo questo. Non l’ho mai voluto. Lisandra mi ha trovato. Mi ha guarito. E poi è arrivato Ardens. Mi ha detto cosa avrebbe fatto. E… ero appena nato come vampiro. Ma poi tutto ha cominciato a diventare più reale. E la mia lealtà giaceva da entrambi i lati.

Kevin: ok, devo chiamare Leda. È chiaro che… non ti senti bene.

Luke: sai, ero pronto. Ero pronto a tutto. Ad un certo punto avrei anche rinunciato, ma è arrivata Leda. E poi è arrivata lei.

Kevin: ok… di che cosa stai parlando? Perché hai ucciso Cedric?

Luke beve il suo bicchiere di sangue, leccandosi le labbra.

Luke: alla fine del giorno, Kevin. Me lo chiedo, sai? Se ne è valsa la pena.

Kevin: se ne è valsa la pena?

Luke: almeno lei vivrà.

Kevin: Luke…

Kevin guarda l’uscita. Avanza a velocità innaturale, ma prima che possa andarsene Luke lo prende per il collo.

Kevin: ti prego. Ti prego non uccidermi.

Luke: non ti ucciderò. Non io.

Kevin guarda Luke.

Luke: qui, guarda qui.

Luke porta la mano verso gli occhi di Kevin. La mano con quell’anello.

Luke: uccidi Evan Morrison. Cerca di mettercela tutta. E assicurati che ci sia Bright davanti.

Kevin: devo uccidere Evan Morrison. E devo assicurarmi che ci sia Bright davanti.

Luke: bravo vampiro!

  • Casa sul Lago Whittermore, Twinswood. – Salone Principale.

Rose, Benjamin, Bright, Evan, Leda, Gabriel e Tatia sono riuniti, seduti ad una grossa tavolata. Ben si guarda attorno, gli era mancata casa sua, gli era mancato tutto questo. Certo non gli erano mancati i complotti per distruggere un nemico.

Tatia: quindi fatemi riassumere la situazione.

Matthew: sì, Tatia è sempre la più incisiva.

Tatia: The Vampire Diaries…

Evan: The Vampire Diaries?

Matthew: sarebbe Luke.

Evan: scusate, non parlo il Tatiese.

Tatia: The Vampire Diaries ci ha traditi tutti facendo il doppio gioco. Ha ucciso i tizi del Secret Circle.

Matthew: mi manca quella serie. Sarebbero i Misfits.

Rose: non tutti. Violet è ancora viva. Almeno credo.

Tatia: ha cercato di tramutare Settimo Cielo in un telefilm via cavo.

Matthew: ha cercato di far diventare Brighty cattivo e zozzone.

Bright guarda Matthew, sospirando.

Tatia: e ora, qual è la prossima mossa?!

Rose: c’è un pezzo mancante.

Benjamin: Rose…

Rose: magari insieme possiamo capirne di più.

Benjamin guarda Rose, che è proprio accanto a lei.

Matthew: che succede?!

Rose: Luke ci ha detto che siamo stati noi a causare il terremoto. Io e Benjamin.

Tatia: il terremoto di questa mattina?

Bright: come?

Gabriel: avete fatto un incantesimo?

Rose: ci…

Leda: oh Dio, avete fatto sesso al lago?

Matthew: UN TERREMOTO? Addirittura?!
Rose: NO.

Benjamin: ci siamo baciati, ok?!

Tatia: non lo voleva sapere nessuno, grazie.

Bright: io sì.

Bright li guarda, felice per loro.

Benjamin: comunque, la terra ha iniziato a tremare e l’acqua del lago era come impazzita.

Leda: state dicendo che siete stati voi?

Rose: la prima volta che ci siamo…

Rose è alquanto imbarazzata.

Rose: è successa una cosa del genere, ma in scala minore.

Matthew li guarda, curioso

Matthew: siete amanti segnati.

Benjamin: cosa?!

Matthew: ne ho sentito parlare.

Rose: davvero?!

Tatia: davvero davvero, Matthew? O “davvero?”

Tatia sa che Matthew nasconde altre intenzioni, quindi vuole assicurarsi che stia dicendo la verità.

Matthew: voglio dire, guardate attraverso i secoli. Ci sono storie che sono finite proprio male. Cleopatra e Cesare. Maria Stuarda e Francesco II.

Rose lo guarda, perplessa

Matthew: voglio dire, Shakespeare ci ha scritto un’intera storia a riguardo. Romeo e Giulietta.

Rose: è una storia.

Matthew: Shakespeare conosceva la magia.

Benjamin: che cosa vuoi dire?

Matthew: non siete i primi amanti maledetti della storia, è questo che voglio dire.

Rose fa un grosso sospiro.

Rose: magari Luke sta mentendo.

Matthew: magari no. Pensateci, siete mai riusciti a stare veramente insieme?

Benjamin: è stata quasi sempre colpa mia.

Matthew: su questo non ci sono dubbi, Zio. Ma… voglio dire, siete morti! Se questo non è un segnale…

Leda: e non potevate toccarvi!

Rose: in teoria non posso toccare neanche Tatia. Non potevo toccare Alec. Tutti gli stregoni toccati dal male.

Matthew: ma puoi ora. Questo vuol dire che… proprio con Ben, c’era un incantesimo dietro. Un incantesimo spezzato. Almeno riguardo il tocco.

Bright: questa storia è così confusa…

Benjamin: ragazzi.

Gabriel: potremmo… potremmo fare delle ricerche.

Benjamin: RAGAZZI!

Il gruppo guarda Benjamin.

Benjamin: mi dispiace interrompervi. Ma io ho bisogno di una doccia e di un letto.

Rose guarda Ben, è assolutamente comprensibile, in fondo.

Leda: hai ragione. Io…

Gabriel: puoi venire alla riserva con me, se vuoi.

Leda: ok. Se non è un problema.

Gabriel: assolutamente no.

Evan: io e Bright… andremo a casa mia.

Rose: in realtà… In realtà preferirei che voi due restasse qui.

Bright la guarda, preoccupato.

Evan: sicura?

Rose annuisce e anche Benjamin.

Tatia: io me ne vado in camera mia…

Matthew: Rose, posso parlarti un secondo?

Benjamin guarda Matthew, curioso del suo comportamento.

  • Entrata della casa sul Lago.

Colonna Sonora: Passion and Danger

Rose: cosa succede?!

Matthew la guarda, preoccupato.

Matthew: ci ho pensato parecchio oggi.

Rose: a cosa?

Matthew: a Luke.

Rose: cosa in particolare.

Matthew: potrebbe avere ragione su questa storia, te l’ho detto.

Rose: non gli credo Matthew. Non credo a niente di ciò che dice.
Matthew: Lukie ti ama. Penso che ci possa essere dell’altro dietro.
Rose: mi ama?! Come fai a pensare una cosa del genere?
Matthew: beh, è parecchio facile innamorarsi di te.

Rose lo guarda. Un mix tra l’imbarazzo e l’essere lusingata.

Rose: questo… questo non toglie che abbia fatto ciò che ha fatto. E che non lo conosciamo. Noi non conosciamo Luke.

Matthew: ma dovremmo andare. Dovremmo… dovremmo cercare indizi, capire… Dobbiamo dobbiamo fare qualcosa.

Rose: non posso. Non ora.

Matthew: ma di che parli? Qui c’è… il destino del mondo in gioco. Ed è strano che io lo dica.

Rose: Matthew non posso.

Matthew: dai, prendi la giacca e andiamo ad affrontare il nemico!

Rose: DEVO STARE CON BEN!

Rose lo urla e basta. Improvvisamente, Matthew capisce esattamente cosa voleva dire Luke.

Rose: è appena tornato. Ha bisogno di riposo e… di non pensare a queste cose almeno per qualche ora.

Matthew: allora è piuttosto vero quello che dicono.

Rose lo guarda, confusa

Rose: cosa?!

Matthew: esiste solo Ben per te.

Rose: ma di che cosa stai parlando?

Matthew: è vero. Per lui fermeresti il mondo. Metteresti lui davanti a tutto.

Rose: questo non è vero.

Matthew: sì invece. Qui non stiamo parlando di giocare a nascondino. C’è in gioco ben altro. Capire cosa Luke ha fatto, perché, per chi lavora. E invece no. Ben deve riposare.

Rose: tu sei stato sbattuto in un mondo parallelo per mesi?!

Matthew si avvicina prepotentemente alla strega.

Matthew: non parlarmi di sofferenze. Tu non sai cosa ho passato io. Non mi conosci.

Rose lo guarda, non sa davvero come reagire.

Matthew: buona luna di miele!

Matthew gira i tacchi e si allontana dalla casa sul lago.

  • Cucina della casa sul Lago.

Rose è appena rientrata. Benjamin è accanto al frigo, mentre Bright ed Evan sono seduti al bancone.

Benjamin: va tutto bene?!

Rose annuisce

Rose: sì. Voleva… parlarmi di Luke.

Benjamin la guarda, curioso.

Evan: pensi che dovremmo lasciarli soli?

Evan guarda Bright.

Bright: cosa?!

Evan: lui è appena tornato. Si sono appena ritrovati, insomma…

Bright: oh mio Dio, dici che faranno l’amore?! Vorrei tanto vederli.

Evan: BRIGHT!

Benjamin: ragazzi!

Evan e Bright guardano Ben, curiosi.

Evan: sì, vi lasciamo soli.

Rose: non vi allontanate.

Evan: saremo qui al molo. Seduti.

Rose: ok.

Bright ed Evan si allontanano, complici, verso l’uscita della casa, diretti al molo a pochi metri.

Benjamin e Rose si guardano, soli, finalmente.

Benjamin: hey.

Rose gli sorride, innamorata.

Rose: hey.

Il ragazzo si avvicina dolcemente.

Rose: hai fame?! Avrai fame sicuramente. Vuoi che ti preparo un panino o…

Benjamin sorride, divertito.

Rose: no, un paino no, ma che dico. Una cosa che ti piace. Potremmo prendere una pizza. No, la pizza no. Ti preparo qualcosa? Una lasagna? La lasagna piace a tutti.

Benjamin: ROSE!

Benjamin la prende e la porta verso sé.

Benjamin: calma. Sono qui.

Rose: lo sei?!

Rose lo dice finalmente, quasi non le sembra vero.

Benjamin: lo sono.

Rose: mi dispiace.

Benjamin: e di cosa?! Mi hai salvato. Sapevo che l’avresti fatto.

Rose: ho ricambiato il favore.

I due si sorridono, di nuovo.

Benjamin: dovremmo… dovremmo andare a cena. Avere un nostro appuntamento. Uno vero.

Rose: con un angelo in pericolo, un traditore in agguato e…

Benjamin: queste cose ci saranno sempre. Se non ci godiamo il nostro rapporto ora, quando lo faremo?

Rose: rapporto?

Benjamin: sì, perché?!

Rose: quindi stiamo insieme?

Benjamin: tu vuoi stare con me?

Rose: e tu?

Benjamin: sempre.

Sarebbe il momento perfetto per un bacio, ma entrambi tentennano.

Rose: credi a Luke?

Benjamin: no.

Rose: allora perché non ci baciamo da ore?

Benjamin fa un grosso sospiro. Nervoso.

Benjamin: devo dirti una cosa.

Rose: cosa?!

Benjamin: mente ero ad Handar. Ho conosciuto una principessa.

Rose lo guarda, sconvolta

Rose: principessa.

Benjamin: sì.

Rose: oh mio Dio, ci sei…

Benjamin: NO. Assolutamente no.

Rose tira un sospiro di sollievo.

Benjamin: mi ha detto una cosa. Su me e te.

Rose inizia a temere il peggio.

Benjamin: ha detto che siamo maledetti. Che è una maledizione divisa a metà. Tra me e te.

Rose: cosa?!

Benjamin: non mi fido di Luke. Ma lei sembrava… una persona di cui potersi fidare.

Rose si allontana per qualche istante da lui.

Rose: io…

Benjamin: Rose, e se avessero ragione?

Rose lo guarda; gli occhi lucidi.

Rose: c’è un solo modo per scoprirlo.

Rose prende in fretta e furia la borsa, tirando fuori il libro.

Benjamin: c’è qualcosa sul libro?

Rose: no, questo vuol dire che non ci possa aiutare.

La strega lo pone delicatamente sul bancone, aprendo le ultime due pagine bianche.

Benjamin: cosa stai facendo?!

Rose: OK. Hai detto che puoi aiutarmi.

Benjamin: Rose, con chi stai parlando?

Rose: lasciami fare, Ben.

Benjamin la guarda, si fida completamente di lei.

Rose: è ora di parlare, chiunque tu sia. Dammi una risposta, dammi un segno, ti prego aiutarmi a capire.

Benjamin guarda la pagina bianca, curioso.

Rose: ANDIAMO!

Rose urla, urla con tutta la voce che ha.

Improvvisamente, una scritta in inchiostro inizia ad apparire.

Qualcuno ha lasciato qualcosa”

Benjamin: qualcuno ha lasciato qualcosa?! Oh Dio…

Rose: bene. CHI?! CHI ha lasciato qualcosa?!

La scritta scompare. Pochi secondi dopo inizia ad apparirne un’altra. Le lettere si susseguono in modo veloce.

Lane”

Benjamin: Lane?!

Rose: Lane.

Rose guarda Ben.

Benjamin: aspetta. Il libro ti scrive?

Rose: Lane, Lane sapeva molto di questa storia.

Benjamin: chi è Lane?

Rose: era la proprietaria del Magic Emporium. Del negozio di magia. Tuo padre l’ha uccisa.

Benjamin: oh, sì, adesso ricordo. È la tizia che voleva uccidermi.

Rose: dobbiamo andare al negozio di magia.

Benjamin: cosa?!
Rose: ha una nuova proprietaria. Una certa Wanda.

Benjamin: Lane è morta. Come può aver… lasciato qualcosa?!

Rose: non lo so. Ma questo libro… non mi ha mai fatta sbagliare.

Benjamin: e non aveva mai “parlato”

Rose: solo una volta.

I due si guardano, curiosi.

Benjamin: mi faccio una doccia e…

Rose: sì, sì…

Benjamin: puoi farla anche tu. C’è il bagno di Tatia.

Rose annuisce, imbarazzata. I due volevano sicuramente farla insieme, ma non sarebbe il caso a questo punto.

  • Foresta principale della Riserva di Twinswood.

Gabriel: come ti senti?!

Leda avanza a passi lenti, cercando di godersi lo squarcio del panorama. È sempre bello passeggiare nella riserva e ammirare i colori, sentirne i profumi.

Leda: fuori da questo mondo.

Gabriel: è abbastanza comprensibile.

Leda: grazie, Gabriel. Voglio dire… per oggi. Non eri costretto a venire.

Gabriel la guarda, nonostante tutto, farebbe qualsiasi cosa per proteggerla.

Gabriel: nessun problema.

Benjamin qui. Benjamin lì. Benjamin su. Benjamin giù. Uh, lo sai, Benjamin ha gli occhi grigi, il culetto sul mento e dei capelli perfetti. Ha il pisello d’oro e caga saponette.”

Matthew è seduto su una roccia, accanto ad un terreno pieno di piante.

Leda: Matthew?!

Matthew guarda in avanti, notando i due.

Gabriel: cosa ci fai qui?!

Matthew: oh, niente.

Leda lo guarda, non riesce davvero a capire.

Gabriel: ok, c’è una mini piantagione di marijuana buonissima. E ogni tanto vengo a farmi le canne nella riserva.

Gabriel: cosa?!

Matthew: voi lupetti sapete come divertirvi.

Leda: avrei bisogno di divertirmi.

Gabriel guarda i due.

  • Circa venti minuti dopo, Matthew, Leda e Gabriel sono seduti sul terriccio accanto ad un grosso albero. I tre si passano una canna ad intervalli regolari.

Matthew: Benjamin non ha dovuto faticare per niente, ok?! Lei è sempre stata innamorata di lui, fin dall’inizio. Anche io sono bellissimo, perché non succede?!

Gabriel lo guarda, alzando gli occhi.

Leda: una vita passata a credere che Luke fosse la persona più leale e…

Gabriel: che vita da schifo.

Matthew: come puoi dirlo, Teen Wolf?! Chi sta meglio di te? Vivi in una riserva. Trombi.

Leda guarda Gabriel, incattivita.

Gabriel: non sono affari tuoi.

Leda: io sono curiosa. Trombi Gabriel?

Gabriel sbuffa, fumando.

Gabriel: e tu? Trombi?

Matthew: neanche io trombo. Da mesi. Vi rendete conto?! IO.

Leda: già, è curiosa come cosa. Perché non lo fai?

Matthew: NON LO SO. Cosa mi sta succedendo?

Leda”

Leda si alza, Kevin è appena arrivato.

Leda: Kevin sei qui, finalmente.

Kevin: sono venuto appena ho potuto.

Leda: una cosa importante.

Kevin guarda la canna tra le mani di Leda.

Leda: NON ANDARE DA LUKE.

Kevin annuisce

Kevin: ok.

Leda: qualsiasi cosa accada. Resta a casa tua.

Leda sembra un tantino stordita, ma neanche troppo. Sui vampiri il fumo ha un diverso effetto.

Kevin: sapete dov’è Evan? Evan Morrison.

Leda lo guarda, curiosa.

Leda: perché?!

Kevin: stiamo facendo un progetto insieme per scuola. Devo portargli delle carte.

Leda è sorpresa

Leda: non ne sapevo niente. Che progetto?

Kevin: biologia.

Leda: uh, è vero. La salto sempre.

Kevin: già. Allora?

Leda: è alla casa sul Lago dei Whittermore. Sai dove si trova?

Kevin: certo, ci faccio un salto allora!

Matthew: HEY, tizio di cui non ricordo il nome. Visto che ci sei, fai da cockblocker a Benjamin e Rose. Dovrebbero trovarsi nella stanza di lui.

Kevin guarda Matthew, perplesso.

  • Magic Wanda Emporium. – Centro di Twinswood.

Hai fatto davvero un bel lavoro con il posto.”

Rose guarda Wanda, cercando di non perdere tempo. Lo shop è completamente cambiato. I colori scuri e tetri della gestione di Lane si sono trasformati in colori vivaci e pacchiani. Non c’è nessuno all’interno, se non Wanda.

Wanda: uhm, zuccherino. Ascolta… io ho un’attività da mandare avanti. Non posso essere sempre immischiata nei vostri affari magici.

Benjamin: non è per questo che ha un negozio di magia?!

Wanda: è lui il dolce alla frutta che hai salvato?

Rose annuisce.

Wanda: mi sarei buttata anche io in un lago per te, caro.

Benjamin la guarda, perplesso.

Benjamin: grazie.

Rose: Wanda, siamo qui per un motivo preciso.

Wanda: so perché siete qui.

Rose: davvero?!

Wanda: certo. Sono una veggente, ricordi?

Rose: allora? Hai qualcosa di Lane qui?

Wanda: la polizia ha restituito due mobili del vecchio negozio. Ma non c’era niente.

Rose: oh

Benjamin la guarda, delusa.

Wanda: questo non significa che io non abbia trovato niente.

Benjamin: cosa hai trovato?!

Wanda va verso il bancone; sotto la cassa – color rosa – prende una busta di plastica.

Rose: che cos’è?!

Wanda: calma zucccherino. La calma è la virtù dei forti.

Benjamin: non era la pazienza?

Wanda: no, forse ti avrei lasciato ad affogare.

Benjamin sorridendo

Wanda: scherzo, pasticcetto. Sei troppo carino per morire!

Rose: vogliamo procedere?

Wanda: quella pazza di Lane mi ha parlato un pochino e mi ha detto che c’era qualcosa nascosto sul soffitto del bagno.

Rose: lei ti parla?

Wanda: qualche volta. Succede.

Benjamin la guarda.

Rose avanza verso la cassa, apre la busta lentamente. C’è un pacco pieno di fogli. Prende i primi due. Sono appunti.

11058793_10206542824153306_7319282946808315035_n11120532_10206542890994977_815242408_n

Rose: oh Dio.

Wanda: già, non sono mai stata un granché in Matematica.

Rose: Rose e Benjamin NON POSSONO stare insieme. Wow, sei d’aiuto, Lane.

Wanda: lo sono.

Benjamin e Rose guardano Wanda.

Rose: come?!

Wanda: ho cercato di esserlo, ma tu non hai voluto ascoltare.

Benjamin: Rose…

Rose indietreggia.

Benjamin: è Lane.

Wanda ne assume anche le stesse movenze e la stessa tonalità di voce.

Wanda: siamo vicini.

Rose: Lane, mi dispiace.

Wanda: non abbiamo tempo per questo. Tu e Benjamin non dovete stare insieme. Non potete.

Benjamin: perché?!

Wanda: morte. Tragedia. Morte di entrambi. Morte di tutti. Ma questo non è tutto. C’è un disegno più grande.

Rose: che disegno? Quale disegno?

Wanda: ora è tutto più chiaro. Luke sta ultimando il piano di Ardens.

Rose prende il foglio, leggendo.

Wanda: la congrega, un’anima pura toccata dal male, i gemelli e gli amanti maledetti.

Rose: che cosa vuol dire?

Wanda: è vicino, ci sta arrivando.

Rose: chi ci ha maledetti? Ti prego, dimmelo.

Wanda: è stato qualcuno vicino a te.

Benjamin: Luke, è stato Luke?!

Wanda tentenna.

Rose: ti prego, rispondi.

Wanda: è stata tua madre. È stata tua madre.

Rose la guarda, sconvolta.

Wanda: beh, volete guardare queste fogli sì o no?

Wanda è tornata. È di nuovo lei.

Wanda: va tutto bene?!

  • Qualche minuto dopo, piazza principale di Twinswood.

Colonna Sonora: Everything is Lost (Fino alla fine)

Rose e Benjamin sono appena usciti dal negozio. Rose deve prendere Aria, ne ha bisogno.

Benjamin: Rose, ROSE!

Rose: no.

Benjamin la guarda, cercando di ignorare i passanti. Si concentra solo su di lei.

Rose: non è giusto. Non è giusto.

Benjamin: Rose, noi…

Rose: NO, NO, non ti voglio sentire. Non voglio sentirti mentre mi dici che non possiamo stare insieme, non voglio sentirti mentre mi lasci di nuovo. IO NON POSSO!

La strega scoppia in un pianto, un pianto che sta accumulando da un’intera giornata. La paura che Ben si allontani di nuovo è troppa.

Benjamin: stavo per dirti che troveremo una soluzione. Che non ti lascerei mai. E che sconfiggeremo questa cosa.

Rose lo guarda, sollevata.

Rose: davvero?!

Benjamin: ti amo. Non mi importa di maledizioni, di… streghe, di magie. Non mi importa se abbiamo il mondo contro. Andiamogli contro. Difendiamoci. Vinciamo.

Rose gli sorride, non riesce a crederci. I due vorrebbero baciarsi in questo momento ma – di nuovo – non possono.

Rose prende in mano uno dei fogli che ha portato con sé.

Rose: dobbiamo capirci qualcosa.

Benjamin: fammi vedere.

Rose: cosa vuol dire qui?

Rose indica un punto preciso del foglio.

Benjamin: Alecus. Tatia, Ben… un altro?

Rose: un altro?

Benjamin: un altro cosa?

Rose: un altro figlio?!

Rose e Benjamin si guardano, confusi. Sconvolti.

Rose: dobbiamo portarlo a casa. Ma prima… ma prima devo fare una cosa.

  • Castello DeLuc; prime ore della sera.

Luke è seduto sulla sua poltrona preferita. Solo. Completamente solo. Si perde nelle fiamme del camino. Temporeggiando. Cercando di prendere tutto il tempo che può, finché può.

Luke”

Il vampiro sobbalza, non può essere. Rose è proprio davanti all’entrata. Si alza, di scatto.

Rose: non sono qui per combattere.

Luke: cosa sei venuta a fare?!

Rose: dimmi tutto.

Luke: cosa?!

Luke inizia a ridacchiare, di nuovo.

Rose: per favore. Basta recite.

Luke: te l’ho detto. Era tutto finto. Quante volte dobbiamo fare questo discorso?

Rose: Luke.

Rose avanza velocemente, ponendosi a pochi centimetri da lui.

Rose: sono io. Sono io.

La strega gli prende le mani, in un gesto che il vampiro davvero non riesce a capire.

Rose: se c’è qualcosa che ti spaventa. Se c’è qualcuno dietro. Te lo prometto, ti salverò io. Posso aiutarti. Puoi fidarti di me. IO POSSO AIUTARTI.

Luke la guarda, senza fiato (se ne avesse, quella sarebbe la sensazione).

Rose: sono qui. Puoi dirmi tutto.

Luke: non posso.

Rose: sì. Lo sai come sono. Lo sai che aiuto sempre le persone a cui tengo. Non ti lascerei mai da solo in questo se ci fosse una spiegazione. Ti prego, dimmi che c’è una spiegazione.

Luke, finalmente, stringe le sue mani in quelle di Rose.

Luke: c’è.

Rose sorride.

Rose: lo sapevo.

Luke: voglio salvarti. Te… Leda. Ho fatto tutto per voi. Non ho mai finto con te. Mi sono innamorato davvero. Era tutto vero. Non mi interessa più di me. All’inizio era questo ma…

Rose lo guarda, sorpresa.

Luke: ti amo. Questo non è mai cambiato.

Rose inizia a ridere, divertita.

Luke: cosa?!

Rose: che carino che sei.

Perché non è Rose… è Kate.

Kate: mm, bastava davvero poco. Una felpa. Un jeans. I capelli sciolti. Wow, sono davvero brava.

Luke indietreggia, deluso.

Kate: mamma?!

Elizabeth si fa avanti nel castello. Facendo levitare Luke a mezz’aria.

Elizabeth: beh, direi prova non superata, Luke.

Luke: uccidimi.

Il vampiro implora.

Elizabeth: no. Davvero no. Non ora. Tu arriverai alla fine. Vedrai tutto. Vedrai la tua opera al completo.

Kate sorride a sua madre, divertita dalla situazione.

Elizabeth: sai perché mi chiamavano “Lizzi, la pazza?”

Luke la guarda, furioso.

Elizabeth: perché amavo giocare a scartare i miei regali. I maghi, i vampiri, i furbi che volevano farmi le scarpe. Gli toglievo la pelle. Pezzo dopo pezzo.

Luke: vaffanculo!

Elizabeth: così!

Elizabeth inizia ad esercitare la sua magia, Luke viene lentamente privato della sua pelle sul braccio. Il vampiro urla dal dolore.

  • Molo della casa sul lago Whittermore,

 

Bright, dovremmo rientrare”

Bright guarda Evan; ultimamente secondo lui esagera nell’essere apprensivo.

Evan: sai che Luke non può entrare solo alla casa sul Lago. Dovremmo andare dentro.

Bright: o potremmo fare il bagno nudi.

Evan: Bright…

Bright: Evan.

Bright si avvicina ad Evan dolcemente, dandogli un bacio sulla bocca.

Bright: ti amo.

Evan: anche io ti amo, angioletto mio.

Bright: voglio stare con te per sempre.

Evan lo guarda; lui vorrebbe lo stesso in questo momento.

Evan: per sempre?!

Bright annuisce.

Evan: gli angeli invecchiano.

Bright: ma i vampiri no.

I due si guardano; prima o poi questa conversazione sarebbe avvenuta.

Bright: voglio diventare un vampiro.

Evan: Bright…

Bright: voglio stare con te per sempre. Non mi interessa degli altri. O della mia famiglia. Matthew sta benissimo. Ed era un angelo.

Evan: ha le ali nere, Bright.

Bright: e allora avrò le ali nere. Ma starò con te. Ed è tutto quello che voglio.

Evan: sei la mia vita, Bright.

Bright: tu sei la mia vita.

Quando i due sono in procinto di baciarsi. Un paletto di legno viene brutalmente conficcato nel cuore di Evan. È stato Kevin, si è avvicinato in vampspeed.

Bright: NO!

Evan si accascia, dolorante.

Kevin guarda Evan, sorpreso.

Kevin: perché non muore?!

Bright: che cosa hai fatto?!

Bright urla, inferocito.

Evan: Bright non posso morire, così.

Evan guarda Bright, parlando a fatica.

Evan: sono marchiato.

Bright: PERCHE’ L’HAI FATTO?!

Bright urla come non ha mai fatto. Urla in modo rabbioso.

Kevin: non lo so, io non volevo.

Evan: Bright, aiutami.

Bright: COME TI SEI PERMESSO?! PERCHE’ L’HAI TOCCATO?! NESSUNO. PUO’. TOCCARLO.

Ancora, Bright urla in modo innaturale.

Evan: Bright…

Evan cerca di togliere il paletto da solo.

Kevin: devo ucciderlo, DEVO UCCIDERLO, mi dispiace.

Kevin inizia ad avanzare verso Evan, pronto ad attaccare di nuovo.

Bright: NO.

Bright si fa avanti prendendogli il braccio. Ma Kevin riesce a scaraventarlo all’indietro.

Kevin avanza di nuovo verso Evan, velocemente, Bright si rialza con furia ponendo le mani avanti. Una sfera di energia gialla. Lucente e accecante come la luce del sole si crea nel suo palmo. L’angelo la spinge prepotentemente contro Kevin, che in pochi secondi esplode in una poltiglia di sangue.

I resti di Kevin sono ovunque, anche su Evan, che guarda Bright.

Evan: Bright.

Bright guarda in avanti. Sentendosi strano, sentendosi vuoto, improvvisamente.

Bright: Evan… io…

Evan: BRIGHT?!

Non c’è più una sola ciocca nera sui suoi capelli. SONO TUTTI NERI.

Evan: Bright…

Gli occhi – di un azzurro limpido – si anneriscono. Vene nere si arrampicano sul suo viso e sulle sue mani.

Evan: Bright?!

In un nome appena sospirato con terrore, c’è tutta la paura di Evan.

Bright lo guarda, sorridendo.

Bright: non c’è più Bright qui.

Fine episodio.

Nota dell’autore: mi raccomando, commentate l’episodio sul blog. Vi aspetto il prossimo Giovedì con un nuovo episodio! Se usate l’hashtag #spellbook su Twitter sarete ritwittati!

Comments

comments

32 thoughts on “Spellbook 3×16 Star Crossed Lovers I/3×17 Star Crossed Lovers II

  • 9 aprile, 2015 at 2:30 pm
    Permalink

    RITORNO COL BOTTO!
    Episodio meraviglioso come tutti gli altri, sapevo che c’era qualcosa di grande dietro il comportamento di Luke e che non poteva essere stato tutto finto! Matthew geloso è qualcosa di dolcissimo *_*
    Aspetto di vedere più interazioni tra Tatia e Luke. Mi piacerebbe molto vedere lui che lotta per riacquistare la sua fiducia, ora come ora sono la mia coppia preferita!
    Complimenti Toto!!!

    • 9 aprile, 2015 at 2:37 pm
      Permalink

      Grazie mille, ci saranno molte scene tra Tatia e Luke nei prossimi episodi! 😉

        • 9 aprile, 2015 at 3:01 pm
          Permalink

          😉

  • 9 aprile, 2015 at 3:03 pm
    Permalink

    EPISODIO MERAVIGLIOSI, Spellbook è ogni episodio piu’ bello io non so come fai. Un saluto

    • 9 aprile, 2015 at 3:05 pm
      Permalink

      Grazie mille, cara!

  • 9 aprile, 2015 at 3:04 pm
    Permalink

    Tu lo sai che io sono già pronta con il fucile qui se fai qualcosa a Bright vero?

    • 9 aprile, 2015 at 3:05 pm
      Permalink

      Eh lo so ahahah

  • 9 aprile, 2015 at 3:19 pm
    Permalink

    tu ce l’hai con questa cosa di infierire sulle ship preferite da me. Prima i Janiel ora gli Brevan. Non potevi far diventare Gabriel dark!!!!!
    Sei cattivo toto.
    soffro.

    • 9 aprile, 2015 at 3:51 pm
      Permalink

      Ma non è vero! Ahah sono buono!

  • 9 aprile, 2015 at 3:20 pm
    Permalink

    Bellissimo episodio e ho amato la scena di Matthew, Gabriel e Leda.

    • 9 aprile, 2015 at 3:51 pm
      Permalink

      Grazie mille, cara!

  • 9 aprile, 2015 at 3:30 pm
    Permalink

    Ho amato tutte le scene di Matthew, fanno troppo ridere!! Mi mancavano le interazioni tra lui
    e Tatia, spero che ci saranno altre scene perché loro due insieme sono perfetti, entrambi con la battuta sarcastica, le citazioni delle serie tv, ah meravigliosi! Anche le scene con Rose mi piacciono tanto, spero che si sarà almeno un bacio!

    Luke, Questo personaggio è il mio preferito dal pilot, non so se è possibile ma dopo ogni episodio lo amo sempre di più, Ho amato le sue scene con rose e rose(in realtà kate), si è visto finalmente che c’è del buono in lui (io l’ho visto
    anche negli episodi precedenti ma in questo episodio è stato più evidente), che lui ha un’anima,
    che lui non ha mai finto con Rose, l’ha amata davvero e la ama ancora così tanto da sacrificare se stesso. Luigi voglio che tornino insieme!!! Mi è dispiaciuto tanto vedere Luke che ha sofferto per colpa delle due streghe!! Non le sopporto!!

    Bright, mi hai spezzato il cuore Luigi, dopo la dichiarazione d’amore di Evan dell’altro episodio mi fai questo!! Perché??!! Onestamente mi piaceva tanto il Bright delle ultime puntate, abbiamo visto un nuovo lato di lui, più libero, senza il dramma di essere quello buono ma vedendo questo Dark Bright, ti dico ridacci il vecchio Bright!! Mi manca tanto! :(
    Bellissimo episodio!! Non mi deludi mai. COMPLIMENTI!!

    • 9 aprile, 2015 at 3:52 pm
      Permalink

      Beh, ci voleva questa svolta dark, la volevo fare dalla prima stagione.

      Comunque, avrai le tue soddisfazioni con Luke, tranquillo! 😉

      Grazie mille!

  • 9 aprile, 2015 at 3:51 pm
    Permalink

    Sono state due settimane terribili, prima le still di Once che ci annunciano che Emme potrebbe diventare diventare “l’oscuro” poi Nina Dobrev lascia TVD, poi voglio uccidere Klaus, poi Dean ancora non riesce a libersi del marchio Crowley probabilmente morirà… e poi, c’è Spellbook. Spellbook che mi dà la mazzata finale.

    I miei poveri Brose che non posso darsi da fare, vorrei ricordarti che tempo fà ci hai promesso del SEX. Spero per il mio bene psicologico che si tratta del #BroseSex, perchè sto seriamente iniziando a sbattere la testa contro il muro.

    E’ chiaro, qui. Che il vero cattivo è Lizzy, la povera Kate e succube, e il nostro Luke sta per diventare un burattino.

    E’ anche chiaro che Luis è il gemello di qualcuno, probabilmente di Ben… aspetto sviluppi

    Bright non esiste più? Ah bene, i miei feels sono distrutti ora, spero tu sia soddisfatto del tuo operato Luigi

    Matthew che dà un nome telefilo a tutti e tanta robba, telefilm addicter depresso XD Lo adoro, spero non soffra troppo.

    Sfogati i miei feels depressi ti dico anche che ogni episodio di Spellbook e sempre più… “magico” per me. Grazie davvero per tutte queste emozioni.

    Il vago accenno fatto a Bakerville incuriosisce tantissimo, non vedo l’ora di leggere il pilot.

    Detto ciò, mi vado a rannicchiare in un angolo aspettand giovedi prossimo

    Ciao Luigi =)

    Angy Pattz

    • 9 aprile, 2015 at 3:54 pm
      Permalink

      Ahahaha la scena finale è un po’ tragica effettivamente. Questa stagione è tanto tragica, mio Dio. Sono proprio cattivo.

      Sì, ci sono accenni a Bakersville, ovviamente.

      Grazie mille, cara!

  • 9 aprile, 2015 at 4:01 pm
    Permalink

    BELLISSIMO EPISODIO! Mi è piaciuta tantissimo la scena tra Ben e Tatia, avevo le lacrime agli occhi. Ho apprezzato tantissimo le scene tra Ben e Leda e tra Ben e Gabriel. Poi ovviamente la mia BIG BROTP Evan e Ben, credo che Evan avrà parecchio bisogno di lui ora.
    ADORO Elizabeth e la scena Luke/Kate mi ha ricordato la buona e vecchia Katherine (RIP). Ammetto che ci ero cascata in pieno, sei un demone. Ho paura che ora la cara mammina userà la figlioletta per creare casini nel gruppo.
    I Ledriel mi stanno distruggendo l’anima piano piano, e qua si sta veramente andando piano Luigi, non voglio arrivare a perdere tutti i denti per rivederli insieme.
    Mi sono mancati molto Luke e Tatia ma mi hai promesso scene, quindi attendo paziente. (✿◠‿◠)

    I BROSE. MIEI AMATI BROSE.
    Rose che ha paura di perderlo, Rose che appena sente la parole MALEDIZIONE E NON POTETE STARE INSIEME crolla. Ma poi lui le dice che non ha nessuna intenzione di lasciarla e giuro che mi è partito un COSì SI FA CAZZO.
    Ci saranno tante difficoltà (MANCO UN EPISODIO TU EH????? MANCO U N O?????) e sarà dura, molto dura ma io ho fiducia e comunque andrà SONO FIERA DI LORO, Del loro percorso. Sono partiti da un QUESTA E’ PROPRIETÀ PRIVATA a NON TI LASCEREI MAI. I miei bambini, li ho visti crescere, odiarsi dal troppo amore, perdersi ma mai davvero, combattersi, combattere insieme e adesso sfidare chiunque per la loro felicità.

    Bravissimo!

    • 9 aprile, 2015 at 4:05 pm
      Permalink

      “Ci saranno tante difficoltà (MANCO UN EPISODIO TU EH????? MANCO U N O?????) e sarà dura, molto dura ma io ho fiducia e comunque andrà SONO FIERA DI LORO, Del loro percorso. Sono partiti da un QUESTA E’ PROPRIETÀ PRIVATA a NON TI LASCEREI MAI. I miei bambini, li ho visti crescere, odiarsi dal troppo amore, perdersi ma mai davvero, combattersi, combattere insieme e adesso sfidare chiunque per la loro felicità.”

      Mi hai fatto emozionare, GIURO!

      Grazie mille!

  • 9 aprile, 2015 at 4:03 pm
    Permalink

    Commento Spellbook per la prima volta dalla sua nascita quindi chiedo venia.

    Il mio povero Luke :(
    Da quel che ho capito ha fatto tutto per Leda.
    Ha ucciso tutte quelle persone per lei.
    E’ fedele ad Ardens per lei.
    PIANGO.

    Durante l’ultima scena tra Fake Rose(o Twin Rose) AKA Kate e Luke mi ha spezzato il cuore.
    Avevo le lacrime agli occhi.
    Poor Luke
    Credevo fosse vera. Maledetto a te( con affetto)
    Muori subito Elizabeth il mio Lukie non si tocca xD

    La scena di Matthew e Rose è stata bellissima.
    Io sono Team Matthew always and forever.
    Io la shippo con Luke ma se dovessi vederla con qualcun’altro sarebbe lui.

    Dark Bright. I can’t wait.

    Ho un umpopolary opinion.
    A me Benjamin sta un po’ sul culo.
    E’ diciamo il tipico ragazzo che era stronzo, arrogante non glie fregava di niente e ora ha trovato l’amore della sua vita che l’ha cambiato e migliorato.
    Capisco tutto quello che ha passato e giustifico le sue azioni ma è una cosa personale mia. Ragazzi del genere non mi sono mai piaciuti.
    Le storie epice e destinate non sono fatte per me, ma vabbè sono gusti :)

    Non vedo l’ora di scoprire di più e di esplorare la cittadina di Bakerville(?)

    Episodio bellissimo.

    • 9 aprile, 2015 at 4:13 pm
      Permalink

      Ognuno ha i suoi gusti alla fine, sono contento che ti piaccia la serie, comunque.

      Scopriremo Bakersville, sì!

      Grazie mille!

  • 9 aprile, 2015 at 4:29 pm
    Permalink

    PUNTATA CON I CONTROFIOCCHI! *_____*
    Tra Bright, Luke, Lizzie e la maledizione di Ben e Rose c’è così tanta carne al fuoco! Non vedo l’ora che sia giovedì prossimo.
    P.S.: adoro Matthew e le battutine di Wanda su Ben (ah, quanto la capisco!) XD

    • 9 aprile, 2015 at 4:32 pm
      Permalink

      Ahahaha, Matthew, Wanda e Tatia dovrebbero avere il loro spin-off LOL

      Grazie mille!

  • 9 aprile, 2015 at 4:44 pm
    Permalink

    ahhhhhhhhhhhhhh…un pò mi dispiace per Kevin,anche se lo considero il “Tyler”del gruppo,Ben straordinario con Rose,ma quei due però Toto…sfortunati da morire!!!!e che cavolo!Matthew è il mio preferito ci vuole una storia d amore per lui che dici?Luke lo sapevo che nn era cattivo…me lo sentivo…e la citazione di Bakersville???? nn vedo l ora!
    Bravo come sempre Toto !!!!
    nn vedo l ora di leggere il prossimo…giovedì è troppo lontano…:(….;)

    • 9 aprile, 2015 at 4:45 pm
      Permalink

      Grazie mille Roberta! 😉

  • 9 aprile, 2015 at 5:13 pm
    Permalink

    O mio dio…non credo di essere mai stata scioccata cosi tanto in vita mia.
    Ormai sapevamo che Bright prima o poi avrebbe ucciso qualcuno e sarebbe diventato cattivo,ma leggerlo è stato un fatto completamente differente.
    Kevin quando è scoppiato in un grumolo di sangue mi ha ricordato Castiel in Supernatural.I brevan dopo alcuni poblemi di Bright stavano avendo un loro momento romantico,ma ecco che arriva Kevin e mi rovina i bei momenti.
    All’inizio quando Kev ha infilato il paletto a Evan ho pensato”Oh cazzoo…”ma poi mi ha gentilmente ricordato che non poteva morire ed ero tipo”Ah meno male,il Titanic non é affondato”.Bright cattivo oltre a fare il villain può anche sfoggiare il suo lato”Mignotella hot-sul-lago-dei-segreti-”
    Finalmente rivediamo l’amore fraterno tra Tatia e Ben,é stato davvero una delle scene toccanti di tutta Spellbook e Rose che sorrideva come un ebete credo rappresentasse la reazione di tutti i Spellbookiani
    Poi vorrei capire tanto questa storia della madre di Rose che li ha maledetti,a che pro poi?Ma kate e Rose hanno due padri diversi?Ben ha un’altro frato?Okkey hai fatto il remake di Beautiful e non ce lo dici?HAHAHAH
    No vabbé adoro queste famiglie incasinate che nascondono segreti anche sotto il loro letto
    Matthew che vabbé,che te lo dico a fare lo amo sempre di più,é una gioia unica.Direi che è poco “geloso”di Rose,by the way se hai problemi “sessuali”digli che ci sono io qua che lo aspetto,sempre disponibile “no i’m not a bitch”
    Rose e Benjamin c’hanno proprio la sfiga.Sarà che Rose in una notte avrà viaggiato sulla scopa con un gatto nero e questo gli ha portato sfiga??
    Rose si è offerta di cucinare a Ben,ma ha preso lezioni da Master chef o cosa??Toto vogliamo assaggiare tutti le lasagne della nonna Rose.Faccio un trend su twitter
    Gli appunti della sfiga degli amanti era interessante…insomma la matematica non é un optional e tanto meno la geometria.Avevo cercato di capirci qualcosa ma poi ho visto cerchi,assi,frecce e ho capito solo una cosa.ARROW sta creando un piano malefico contro di loro,ma accettiamo volentieri una bella freccia nel petto di Elizabeth che credo che oramai stia sui coglioni a mezzo mondo.E voglio Oliver che dica”TU,ELIZABETH HAI TRADITO QUESTA CITTà”
    Wanda e Meredith hanno bisogno di sfogare Luigi,per non parlare del fatto che Ben attira le “old age”Pora stella.Comunque mi aspettavo un abbraccio tra Meredith e Ben visto che lei stravedeva per lui(si in quel senso,che altro senò xD)
    Potesse venire un terremoto,morire qualcuno o far mangiare Kate alla falena,io amerò sempre Spellbook e i suoi piccolo misteri.Sempre più incredibile. <3

  • 9 aprile, 2015 at 5:38 pm
    Permalink

    Episodio meraviglioso, come sempre e, se possibile, anche di più! Per un momento il mio cuore Brose è passata al Roke..prima che scoprissimo che era Kate. Bello, fa molto finale prima stagione di TVD. E’ tutto così bello, stai creando qualcosa di meraviglioso. Non vedo l’ora di vedere i prossimi plot twist..quello di Bright è stato davvero davvero sconvolgente, ma si sapeva..sto amando Spellbook sempre di più, ma qui la gente non fa più sesso ormai. Tyler e Caroline facevano sesso ogni volta che moriva qualcuno, dovresti rimediare ahah Per il resto sono curiosissima, alla prossima!

  • 9 aprile, 2015 at 6:17 pm
    Permalink

    Non commento Spellbook da molto tempo (maledetta maturità!) ma oggi ho ritagliato un piccolo spazio di tempo per scrivere ciò che penso. Innanzitutto Luigi, devo ringraziarti per aver scritto un personaggio meraviglioso come Benjamin, hai messo in luce come chi ha un atteggiamento arrogante, spesso nasconde debolezza e paura. Paura nell’approcciarsi col prossimo, paura dei sentimenti, dell’amore, paura delle cose più belle ma anche più dolorose della vita. Benjamin è stato dal primo momento il mio personaggio preferito, l’ho amato anche nel suo periodo più buio e la sua crescita mi spinge ad amarlo ancor di più.

    – Mi piange il cuore per Matthew, avrei voluto vederlo innamorato di qualcuna che avesse potuto ricambiare i suoi sentimenti. Mi piacevano le dinamiche #MatthewTatia e spero che ci siano, in futuro, più scene tra loro. (Sono troppo Brose per vedere Rose con qualcuno che non sia Ben)
    – Pensavo che Louis fosse il pargoletto dei Brose, ma probabilmente mi sbagliavo. Forse è frutto di una relazione tra Elizabeth ed Alec? Sono troppo curiosa.
    – La trasformazione di Bright mi ha spezzato il cuore e l’aspetto dark del piccolo angelo mi ha messo i brividi. Amo le tue descrizioni, sono così reali da dare la sensazione di vedere ciò che sta accadendo su un piccolo schermo.

    Non vedo l’ora di leggere il prossimo episodio, alla prossima. 😉

  • 9 aprile, 2015 at 6:59 pm
    Permalink

    Come ho già detto varie volte: poveri Rose e Ben, in quanto a sfiga non li batte nessuno.
    Per Matthew mi dispiace molto, deve essere molto difficile per lui amare qualcuno che non ricambia il suo interesse, soprattutto perché fino a quel momento nessuno aveva mai resistito al suo fascino.
    Dall’inizio della “questione Luke” ho sempre sospettato che lui fosse stato costretto ad agire in quel modo e che i suoi sentimenti verso Rose fossero sinceri, l’unica cosa che mi infastidisce non poco e che Bright ci sia dovuto andare di mezzo. Appena ha spedito Kevin in missione punitiva ho pensato: “vuoi vedere che lo fa per provocare una reazione violenta in Bright?” e purtroppo così è stato. Evan e il suo angioletto sono una delle mie coppie preferite, sono i Gallavich di Twinswood :-)
    L’unica cosa che posso dire su Elizabeth, Lizzy la pazza è che sto soprannome è perfetto per lei, dalla prima volta che è apparsa ho pensato che sta baldracca non porterà niente di buono: tanto buona Rose tanto malvagie la madre e la sorella

  • 9 aprile, 2015 at 8:05 pm
    Permalink

    Elizabeth mi è stata sulle balle dalle prime righe, ti lascio immaginare ora che ho finito l’episodio com’è la situazione e a quanto pare la cosa non migliorerà con il tempo e per quanto riguarda Kate sono molto curiosa di vederla interagire con Rose!
    L’abbraccio tra Tatia e Benjamin è stata una delle parti che mi ha emozionato di più dell’episodio, sarà che sono un’amante degli abbracci dati con il cuore ma in quel preciso abbraccio si è visto tutto l’amore e tutto il dolore dei due, bellissimo!
    Non puoi parlarmi di appuntamenti veri dopo neanche una settimana dalla fine di shameless e probabilmente alla fine dei gallavich, già ti prendi la libertà di far uccidere tutta sta gente (infatti non mi fermerò a commentare la morte di Kevin) ma infierire anche in questo modo non dovrebbe proprio essere legale, spero solo che almeno il vero destino di Rose e Ben sia diverso, dopotutto quando si parla di magia la speranza è l’ultima a morire e poi io ho pazienza, posso aspettare ancora qualche stagione…no non è vero, io e la pazienza siamo due cose ben distinte, ma sono disposta a fare uno sforzo enorme se poi arriverà qualche soddisfazione, io nel frattempo incrocio le dita e continuo a leggere ogni settimana!!
    Comunque quando Rose ha detto che c’era solo un modo per scoprire se erano maledetti o meno io pensavo ad una cosa più drastica e mi ero già vista partire il limone duro e invece lei mi tira fuori il libro, per carità, scelta saggia, ma la mente di una shipper non si comanda! scelta saggia perchè grazie al libro hanno trovato i fogli con gli appunti e spero vivamente che qualcuno di loro sia bravo con la matematica perchè finchè si tratta di schemini con figure bene o male qualcosa lo si ricava ma quando sei ignorante in matematica lo sei e basta io infatti se fossi stata con loro vedendo il foglio con i grafici mi sarei messa a ridere perché se io e la pazienza siamo due cose ben distinte io e la matematica siamo proprio in due mondi diversi mi sa che quando sono nata Luke ha buttato le mie abilità matematiche attraverso il portale per Handar mentre faceva pratica per quando sarebbe arrivata l’ora di buttarci Ben, ma va beh, ho imparato a conviverci, non sento il bisogno di andarle a recuperare nel fondo di un lago!
    La frase finale di Bright mi ha agghiacciato, l’avevo già letta tra gli spoiler ma inserita nel suo contesto è stata proprio micidiale!
    Complimenti per il lavoro come al solito ma mannaggia a te!!!

  • 10 aprile, 2015 at 11:27 am
    Permalink

    Mi è piaciuto questo doppio episodio. Molte risposte che cercavo le ho avute (o almeno credo). Luke non è cattivo (grazie Toto) e forse ho capito il ruolo di Louis (non ha qualcosa in comune con Chris di Streghe?). Detto questo mi sono mancati i personaggi di Handrar ( BOB DOVE SEI??). So che dovrebbe essere il tema centrale di Spellbook, ma della vita amorosa di Rose non mi interessa, non si merita nè il fantastico Luke nè il favoloso Matty! Ben è un personaggio fantastico ma non appena interagisce con Rose perde tutto il suo carisma. Ora aspetto di scoprire quale sia questo disegno più grande.

  • 10 aprile, 2015 at 1:17 pm
    Permalink

    Mmm… diciamo che la cioccolata delle tue uova di Pasqua doveva essere scaduta per aver generato nella tua testa tutto ciò XD scherzo, scherzo ma in questo momento mi sento ancora più confusa del solito! Quello che è successo a Bright ed Evan è paradossale ad una settimana di distanza dal tremendo finale di Shameless… ma che vi fanno le dolci coppiette omosessuali a voi autori da infierire ripetutamente su di loro?? Firmiamo una petizione per la loro salvaguardia, please XD spero che Bright ritorni ad essere quello di un tempo perchè è vero che in versione stronzetto dark è figo ma purchè sia una breve parentesi… è giusto che si godano il loro amore ora che è alla luce del sole e si amano più che mai. Rimanendo nel settore “amanti sfigati”, Rose e Ben…. la maledizione che li ha colpiti (Lizzy bitch!) ormai si era già data per assodata da un pò di tempo, ma la questione adesso è un’altra: come si potrebbe raggirarla o risolverla in modo tale che i due ragazzi possano stare insieme senza mandare in frantumi il mondo intero? DEVE esserci una soluzione! è straziante vedere i due che vorrebbero toccarsi, baciarsi, fare l’amore… ma non possono :-( In questa puntata mi è piaciuto tanto Matthew… povera stella, è geloso delle attenzioni che Rose riserva a Ben, si è innamorato di lei e non è corrisposto… Matt ci sono io a consolarti, se Rose non ti vuole! io non riesco a resistere al tuo fascino, a differenza sua 😛 Invece per quanto riguarda Luke, LO SAPEVO che il suo modo d’agire era dovuto ad un disegno molto più grande e lui lo faceva per proteggere le persone a lui più care, Leda e Rose in primis :-) Vorrei saperne molto di più a riguardo però e capire meglio il ruolo di Luke in tutto questo, perchè pare che ci sia un accordo con Elizabeth… ma Alecus e Ardens come si collocano in relazione a loro? Non sono tanto brava in matematica, tra seno e coseno, ascisse e ordinate XD ma dagli appunti di Lena sembra che la congrega Misfits, i gemelli (Kate e Rose, Ben e il suo gemello), Bright (l’anima pura tentata dal male) e Rose e Ben (i due amanti maledetti) sono gli “ingredienti” per attuare il grande piano di Ardens, creare un collegamento e/o una fusione tra Handrar e il mondo reale. Lizzy –> end of the world 1997… cosa vorrà dire? sarà stata una previsione sbagliata o un tentativo di porre fine al mondo scongiurato nel 1997? chi è il presunto terzo figlio di Alecus? Quante cose vorrei sapere e quanta confusione! :-O sicuramente nel prossimo episodio conosceremo le 5 nuove streghe e spero che ci aiuterà a chiarirci di più le idee. Ora mi incuriosisce anche il rapporto tra i veri genitori di Rose e Kate e conoscere meglio il loro passato e il loro legame con le gemelle. Alla prossima settimana!
    p.s. la scena di Leda, Matthew e Gabriel che si fanno le canne e ragionano sulle loro sventure è epica 😀

  • 15 aprile, 2015 at 3:38 pm
    Permalink

    WOW LUIGI puntata stupenda, finalmente inizia a farsi tutto più chiaro riguardo al rituale,devo dire solo che mi sbagliavo su louis perchè pensai che fosse alec anche se non poteva avere senso e invece è solo un altro fratello di Ben e Tatia che in questa puntata, a proposito, mi ha fatto una tenerezza quando ha rivisto suo fratello, finalmente era felice dopo tanto tempo. Devo dire, anche le sue scena con Mattew mi sono piaciute anche se non li shippo li vedo benissimo come amici xD
    Comunque mattew ha dato il meglio di se in quest puntata,le sue battute non hanno pietà di me, è evidente che è geloso e credo che ne dovrà passare tante ancora per Rose,nonostante io sia una Brose persa, credo che se non si innamora Rose di lui lo faccio io!!!!
    Luke luke luke solo luke,ormai non ho più parole, mi sta piacendo da impazzire quest anno, penso sia il miglior cattivo che ti abbia mai scritto, è calcolatore e subdolo in modo assurdo ma nonostante ciò ama e vuole proteggere a qualsiasi prezzo,lo sto rivalutando tanto in questa metà stagione,sinceramente spera rimanga quel suo lato oscuro ancora per parecchio perchè mi piace, gli da spessore.
    Mammina Rose già la odio, ora so dove ricade la colpa della sfiga della mia ship…vorrei capire di più di lei,del suo passato con tim,della sua storia personale, se è sempre stata cattiva oppure c’è dell’altro
    Lo sapevo che kevin schiattava, ne sentivo già l’odore e sento anche che Brigth è nei guai fino al collo ora che ha sporcato la sua anima con l’omicidio,come si riscuoterà questo su di lui e sui Brevan?
    parlando dei Brose,da brose, sono senza fiato ogni loro scena, si amano, si vogliono, ma hanno paura e si vede e aggireranno l’ostacolo sempre, e bello vederli di nuovo nella stessa scena, gli sguardi e gli imbarazzi, mio dio mi fanno sognare che ci posso fare…
    cmq bellissimo episodio non vedo l’ora di vedere il rito!!!! alla prossima

Comments are closed.