Crea sito

Spellbook 3×15 The Lake

MESSAGGIO IMPORTANTE: SE VOLETE CHE LA STORIA CONTINUI, COMMENTATE NEL BLOG, SCRIVETE COSA NE PENSATE, I VOSTRI PERSONAGGI PREFERITI, E LE VOSTRE IMPRESSIONI. MI RACCOMANDO, è IMPORTANTE CHE VOI LO FACCIATE, GRAZIE, E BUONA LETTURA:

Vorrei ricordare che SPELLBOOK non è esattamente un racconto, o un romanzo, è una storia che ha lo stile di una sceneggiatura. Viene lasciato molto all’immaginazione del lettore, ed i passi sono più brevi. E tutto ciò è fatto APPOSITAMENTE.

Per godere appieno l’episodio vi consiglio di aprire i link delle canzoni ogni volta che ne trovate una. Sono evidenziati.

PREVIOUSLY ON SPELLBOOK

PER LEGGERE I PRECEDENTI EPISODI CLICCATE QUI

3×15 The Lake

Schermata-05-2456779-alle-11.13.1811

Rose non riesce a crederci; non può trovarsi in quella situazione, non è reale. Le mani di Luke la fermano. Non riesce a muovere un muscolo, sa solo che deve trovare una soluzione e deve farlo in fretta.

Riuscendo a posizionare la mano di fronte alla testa del vampiro, una forza interviene tra di loro, dividendoli.

Luke sbatte contro la parte accanto al camino, mentre Rose cade a terra ai piedi del portone principale.

Rose: bastardo.

Con il filo di voce che ha, Rose riesce comunque a farsi sentire. Il vampiro si rialza velocemente in vampspeed.

Rose: perché?!

Rose non può fare a meno di chiederselo. Di chiederglielo.

Luke: davvero?! È tutto ciò che hai da dire?

Rose: dov’è Ben?!

Luke ridacchia, divertito.

Luke: oh Rose, non cambi davvero mai. Sempre il tuo primo pensiero. Ben, Ben… Ben.

Rose: DOVE L’HAI MANDATO?!

La strega urla con tutte le forze che ha.

Luke: non te lo dirò mai, preferirei morire piuttosto che assistere alla vostra reunion.

Rose indietreggia, sembra di parlare con qualcun’altro, quello non può essere Luke.

Rose: dove l’hai mandato?!

Luke: in un luogo in cui è davvero difficile sopravvivere. Effettivamente, Rose… spero che sia morto.

Rose sgrana gli occhi, allibita.

Rose: era tutta una farsa. Tutto… Lisandra… Lisandra si fidava di te.

Luke: arriviamo al punto, dai.

Rose fa cenno di no con il capo, appoggiandosi alla rampa delle scale.

Luke: forza.

Rose prepara una palla di fuoco;

Luke: dai, uccidimi.

Rose non riesce a capire, perché sta facendo questo? Perché si comporta così? È una recita?

Rose: dimmi dov’è Ben.

Luke: uccidimi Rose.

Rose: lo farò, te lo prometto.

Luke: devi farlo ora, perché non ti dirò mai dov’è Ben.

Rose guarda il fuoco tra le sua mani, poi guarda di nuovo Luke, cercando di rimettere insieme i pezzi.

Luke: andiamo, Rose.

La strega tentenna.

Luke: uccidimi. E resta col dubbio che forse… non era tutto falso. Che forse ti ho amata veramente. Che forse… non è come credi.

Rose sente come se stesse vivendo un sogno, un qualcosa di surreale.

Luke: guarda il lato positivo. Non abbiamo mai fatto l’amore. Pensa se avessi fatto l’amore con me.

Il fuoco di Rose diventa più grande.

Rose: figlio di puttana.

Luke: andiamo, non puoi davvero prendertela, d’altronde c’era sempre Ben, no?!

Rose: cosa diavolo c’entra?

Luke: non mi avresti mai dato una vera chance.

Rose: avrei potuto amarti, figlio di puttana!

Rose lo urla e basta. Poi – però – si ferma un attimo.

Rose: un momento…

Luke la guarda, curioso.

Rose: tu stai cercando di farmi arrabbiare.

Luke: cosa?!

Rose: vuoi che io ti uccida.

Luke – per un momento, ma solo per un momento – sembra sbarellare. Ma poi si riprende.

Luke: cosa?!

Rose: qualcuno ti sta ricattando? Qualcuno… Luke, per favore, dimmelo.

Luke sorride, facendo cenno di no con il capo.

Luke: povera Rose, sempre a cercare il buono nelle persone. È questo che ti frega, probabilmente.

Rose: io non capisco…

Luke: cosa c’è da capire? È sempre stata una recita. TUTTO.

Luke dice queste parole con rabbia, stringendo i denti. Una lacrima riga il viso della strega, che si sente tradita, umiliata.

Matthew: che sta succedendo qui?

La voce di Matthew, che è appena arrivato dietro Rose, distrae i due.
Rose: Matthew, è lui. E’ Luke il traditore.
Luke: non ascoltarla. Violet le ha fatto un incantesimo. E’ di nuovo senza inibizioni e senza controllo.
Rose: NO, no, Matthew, sta mentendo!

Matthew, in un momento di puro spaesamento, guarda i due come se fossero pazzi.
Luke: prendila. Dobbiamo rinchiuderla e trovare una soluzione.
Rose: figlio di puttana. Matthew, non lo ascoltare, ti prego!
Luke: Rose, è per il tuo bene.
Matthew guarda Rose.
Rose: Matthew, per favore.

Matthew si avvicina cautamente a Rose.

Rose: ha ucciso Mary. È stato lui.

Luke guarda Matthew.

Luke: andiamo, mi conosci Matthew.

Il vampiro si prende qualche secondo per pensare, guarda entrambi.

Matthew: Rose…

Rose: è lui.

Rose lo dice, guardando entrambi.

Matthew avanza a velocità innaturale, bloccando la strega da dietro e intrappolandola.

Rose: NO!

Rose urla, disperata.

Rose: no, ti prego. Stai sbagliando!

Le urla sono strazianti; urla di ingiustizia. Rose si sfoga in un pianto.

Luke sorride, avanzando lentamente.

Luke: bene, io andrò a prendere il libro così cercheremo di trovare una soluzione, portala giù! Non darle ascolto. Farà di tutto per liberarsi.

Matthew: ok.

Rose – quasi rassegnata – chiude gli occhi. In questo frangente, Matthew la lascia andare, afferrando velocemente una stecca del biliardo al centro del salone e colpendo Luke in pieno stomaco.

Il vampiro – sconvolto – guarda l’amico.

Matthew: che cazzo hai fatto?!
Luke si toglie velocemente la stecca dal centro dello stomaco, gettandola a terra. Rose guarda la scena, sconvolta.

Matthew sembra fuori di sé, sconvolto.

Luke: hai sbagliato.

Luke guarda l’amico un’ultima volta; poi, cautamente, esce a velocità innaturale dal castello.

  • Handrar, ultime ore della sera.

Buio. È tutto ciò che Benjamin riesce a vedere. Nonostante i rumori indichino la vicinanza di acqua, e abbia sbattuto più volte contro quelli che sembrano rami e cespugli, il ragazzo non sa ben dire dove sia.

Viene spinto ripetutamente da qualcuno; non riesce a vedere chi sia, sa solo che ha una voglia matta di tirargli un pugno.

Togli la benda”

La voce di Alisia è chiara. Ferma, prepotente. Ma anche dolce e fiera. Finalmente Benjamin vede; la principessa è proprio accanto a lui. Dietro, legati, ci sono Sam e Moth, con la loro guardia personale.

Benjamin: cosa succede?

Sam: stanno per giustiziarci.

Alisia guarda Sam, sconvolta.

Alisia: come osi, barbaro. Non è nei nostri modi.

Moth: meno male!

Sam alza gli occhi, stanco di essere – per l’ennesima volta – nelle grinfie di qualcuno.

Alisia: indietreggiate.

Le guardie – vestite in un lungo mantello nero – fanno ciò che dice la principessa… indietreggiano.

Alisia: non pensate nemmeno per un secondo a scappare.

Sam la guarda, sorridendo.

Moth guarda in alto, cercando una probabile via d’uscita.

Benjamin: cosa ci facciamo qui?

Benjamin guarda in avanti; un’enorme distesa d’acqua, un lago.

Alisia: vuoi tornare a casa tua hai detto.

Benjamin la guarda, confuso.

Alisia: eccoti la via.

Benjamin: un lago?!

Alisia annuisce

Benjamin: perché dovresti aiutarmi? Hai detto che sono tuo nemico.

Alisia avanza verso Ben, sorridendogli.

Alisia: hai un buon cuore.

Benjamin la guarda, curioso. Nessuno gliel’aveva mai detto.

Alisia: vuoi davvero tornare a casa?

Benjamin: CERTO!

Benjamin non ha dubbi a riguardo; nessun dubbio.

Alisia: non sarà facile.

Sam: è un suicidio.

Benjamin guarda Sam.

Sam: tantissime persone ci hanno provato. E’ pieno di corpi lì sotto.

Benjamin: cosa vuoi dire?

Moth: che è un cimitero per avventurieri!

Alisia: il passaggio è sott’acqua. E… conduce in acque profonde.

Benjamin guarda di nuovo in avanti, la calma del lago è quasi inquietante.

Sam: non lo fare, straniero.

Alisia: se vuole tornare da lei, deve farlo.

Sam: tutto questo per una ragazza?!

Alisia guarda Sam in malo modo.

Alisia: sei davvero un barbaro.

Sam: porgo le mie scuse, principessa.

Sam risponde in tono sarcastico, quasi noncurante della posizione di Alisia.

Benjamin: lo farò.

Alisia guarda Benjamin, sorridente.

Sam: pazzo.

Moth alza gli occhi.

Alisia: deve esserci qualcuno dall’altra parte.

Benjamin: Rose?!

Alisia annuisce.

Alisia: qualcuno che ti riporti su nel caso…

Benjamin: c’è solo un piccolo problema. Lei non può sapere dove sarò.

Alisia: questo portale porta al lago blu. È così che lo chiamano.

Benjamin la guarda, sorpreso

Benjamin: lo conosco. È dove…

Benjamin ricorda il salvataggio di Rose dai tritoni.

Benjamin: ma resta ancora il problema del saperlo.

Alisia: a quello ci penso io.

Benjamin la guarda, confuso

Benjamin: come?!

Alisia: pensi davvero che non abbiamo modi di comunicare con l’altro mondo?!

Sam: non lo fare, amico.

Di nuovo – Alisia tira un’occhiataccia a Sam.

Benjamin: facciamolo!

  • Casa Wilson, cucina.

Matthew guarda il bancone, quasi perdendosi nel bianco. Non riesce a fare altro al momento. Rose ha il libro aperto accanto al lavandino.

Rose: NIENTE!

La strega lo chiude, furiosa.

Matthew: cosa?!

Rose: non c’è niente su vampiri con la magia.

Matthew: non ne ho mai sentito parlare neanche io.

Rose: tutto questo è assurdo, Matthew. Me ne sarei accorta. Io me ne sarei accorta.

Matthew: Luke è sempre stato evasivo… su molte cose.

Rose: è per questo che mi hai creduta?

Matthew fa cenno di no con il capo

Matthew: è successo e basta. Sapevo che dicevi la verità.

Rose – in un rilascio di tensione – lo guarda, felice.

Matthew: e tu come sai che non collaboro con lui?

Rose: lo so e basta.

I due si guardano, di nuovo, in un momento di estrema fiducia.

Rose: ma che cosa vuole? Perché lo sta facendo? Perché ha ucciso…

Rose cerca di controllarsi, mentre Matthew non ci riesce più di tanto. Muove la gamba in modo frenetico.

Rose: sei stato suo amico per secoli. Come l’hai conosciuto?

Matthew: in Francia.

Rose vuole saperne di più, sicuramente.

Matthew: Cedric è sparito misteriosamente. Non sapevo che avesse un fratello. Non sapevo…

Rose: cosa?!

Matthew: non sapevo neanche cosa stesse facendo per Lisandra. È bravo a mantenere i segreti.

Rose: è impossibile che Lisandra si sia fatta ingannare in questo modo, non ha alcun senso.

La porta sul retro si apre, palesando Leda, Bright ed Evan.

Leda: hey ragazzi.

Bright: abbiamo ricevuto l’S.O.S su WhatsApp. Che succede?

Rose guarda Leda, tremando. Non sa davvero come iniziare. Da dove iniziare.

  • Casa sul Lago Whittermore.

Tatia corre verso la porta principale, aprendola. Luke è proprio lì.

Tatia: mi sono persa qualcosa? Non credevo dovessimo vederci stasera.

Il vampiro cerca di captare – con i suoi sensi – se ci sia qualcuno nelle vicinanze.

Luke: posso entrare?

Tatia: certo.

Luke avanza sul posto, nessuno deve averla avvertita, ancora.

Tatia, confusa, lo guarda. Per la prima volta, da quando lo conosce, sembra spaesato.

Tatia: ti senti bene?

Luke: sì.

Finalmente il vampiro si gira verso di lei.

Luke: Tatia… devo dirti una cosa.

Tatia: cosa?!

Luke: non credere a tutto quello che ti diranno.

Tatia – ora – è più confusa di prima.

Tatia: come?!

Luke: tutti questi mesi. Tutto quello che abbiamo fatto. Il percorso che hai fatto, come ti sei migliorata… non buttarlo via.

Tatia: Luke, stai iniziando a delirare.

Luke: ricorda quello che ti ho detto.

Luke – con i suoi sensi da vampiro – avverte che la ragazza sta usando il cellulare nella tasca.

Luke: lo sai già.

Tatia – in un brivido di terrore – lo guarda.

Tatia: dove hai mandato mio fratello?!

I vampiri non sono in grado di piangere, ma Tatia giurerebbe quasi di vedere gli occhi di Luke lucidi.

Tatia: Luke, DIMMELO.

Ma lui non lo fa. Avanza a velocità innaturale verso l’uscita della casa; lasciando Tatia sola… e ancora sconvolta dalla scioccante rivelazione.

SIETE FUORI DI TESTA”

Leda, furiosa, fa dei giri attorno all’isola della cucina di Rose, urlando con la sua vocetta stridula.

Rose: Leda, per favore…

Leda: non farebbe mai una cosa del genere. Lui è innamorato perso di te.

Rose: era una recita.

Leda: sai benissimo che non è così.

Rose: Leda, mi dispiace, ma…

Leda: ZITTA, STAI ZITTA! Stai mentendo.

La vampira – fuori di sé – scuote il capo.

Evan: ha tutto incredibilmente più senso ora.

Bright guarda Evan, i due non hanno ancora esattamente parlato della discussione avuta poco prima.

Evan: lui avrà fatto questo a Bright.

L’angelo guarda il suo fidanzato. Lo dice in tono così brutto. Come se fosse qualcosa di irreparabile.

Rose non si sorprenderebbe. Non più.

Matthew: restiamo calmi. Non sappiamo ancora cosa ha fatto e cosa non ha fatto.

Leda: lui non ha fatto NIENTE! Mi sembrate tutti dei folli!

Rose avanza verso Leda, ponendosi proprio davanti a lei.

Rose: Leda… lo so che è difficile. Lo so che lui è la persona più importante per te…

Leda: IO CONOSCO LUKE.

Leda lo dice con fermezza.

Leda: potrà essere silenzioso, schivo, riservato. Ma non è un traditore.

Matthew: puoi dire con assoluta certezza che lo conosci nella sua interezza? Voglio dire… i viaggi misteriosi. Il fatto che a soli 400 anni abbia già a che fare con i Vampiri Reali. I soldi…

Leda: è un vampiro. Ha accumulato ricchezze durante il tempo.

Matthew: non si accumulano ricchezze così… anche se sei immortale.

Leda: tutte queste domande arrivano solo ora?!
Matthew la guarda, capisce il suo dolore.

Bright: non mi è mai veramente piaciuto, in effetti.

Leda guarda Bright, sconvolta.

Rose: Bright…

Bright: potrei ucciderlo. Mi basterebbe una sfera di energia.

Evan guarda Bright, sconvolto.

Rose: Bright…

Bright: CI HA TRADITI. Mi ha fatto… questo.

Bright sembra fuori controllo, più nervoso del solito.

Leda: spero di non trovarmi mai a scivolare nel lato oscuro perché se queste sono le vostre reazioni…

Rose: Leda.

Leda: STAI ZITTA. Non hai mai tenuto veramente a lui.

Rose: questo non te lo concedo. Non è assolutamente vero.

Leda: è stato sempre Ben. Solo Ben. Quando lui è diventato cattivo…

Rose: Luke voleva ucciderlo. Luke voleva ucciderlo dal primo giorno. Te lo ricordo…

Leda la guarda.

Leda: vuoi uccidere Luke, Rose?!

Rose: non ho mai detto questo.

Leda, sconcertata, si allontana dal gruppo

Leda: non cercatemi.

Rose: LEDA!

La vampira esce velocemente dall’abitazione.

Matthew: direi che non l’ha presa bene.

Evan: puoi biasimarla?!

Bright – come Matthew prima – muove la gamba in modo nervoso.

Evan: Bright… possiamo parlare?!

Bright: non sono Bright, ricordi?

Rose e Matthew si guardano, devono lasciarli sono. Proprio in tempo per questo discorso catartico, il campanello di casa Wilson suona.

Matthew: è tua Zia?!

Rose: no, lei ha le chiavi.

Rose esce dalla cucina, passando verso la porta principale del salone. Apre la porta. Davanti a lei una donna vestita in modo bizzarro.

Rose: prego?!

Matthew arriva dietro Rose, sorpreso.

Salve zuccherino, sono Wanda.”

Rose: sta cercando l’hotel?

Wanda: no, cerco te.

Wanda ha delle strane movenze; è un po’… “iperattiva.”

Matthew: hey, il set del nuovo video di 50 Cent è a due case da qui!

Wanda: pensi di essere divertente, Edward Cullen?!

Rose la guarda, sconvolta.

Wanda: ho un messaggio da parte di Ben.

A Rose manca il respiro per qualche secondo.

  • Cucina di casa Wilson.

Evan: Bright.

Bright: oh, ora sono Bright?

Evan prende l’angelo di forza, costringendolo contro la parete.

Evan: ascoltami, porca puttana!

Evan: io ti amo. Ti amo da impazzire, hai capito?! Ti amo in un modo che mi spaventa.

Bright lo guarda, in un raro momento – ormai – di lucidità.

Evan: io morirei per te.

Bright è senza parole; non ne ha.

Evan: non voglio perderti. E il perderti riguarda anche… il non averti con me. So che tu sei Bright. Ma sono arrabbiato, sono fuori di me perché qualcuno ti ha fatto questo. Perché qualcuno ha osato toccarti. E ora andrei da Luke e lo ucciderei, semplicemente perché ti ha fatto del male. IO UCCIDEREI PER TE, cazzo. Lo capisci quanto controllo hai su di me?

Bright continua a guardarlo, con quei suoi meravigliosi occhi chiari.

Bright: mi dispiace Evan, per tutto…

Beh, puoi provare ad uccidermi ora.”

Luke ha aperto la porta della cucina di casa Wilson con un semplice gesto. Il vampiro si fa avanti, provando ad entrare.

Evan: pensi che Rose sia così stupida?! Ti ha revocato l’invito, pezzo di merda.

Luke guarda l’entrata, sconfortato.

Bright: che cosa vuoi?!

Luke: vieni da me, Bright e non dovrà esserci più morte.

Evan: prova a toccarlo e ti strappo la testa a morsi.

Luke: ouch.

Bright: ROSE!

Bright urla.

Luke: è inutile, non può sentirti. Ho insonorizzato la cucina.

Evan: non puoi entrare. È inutile.

Luke: non sarà stasera magari. Ma io lo prenderò.

Luke guarda Bright.

Evan lo guarda, vorrebbe uscire e fargli del male, ma sa che deve restare vicino a Bright ora. Luke sparisce nel buio, allontanandosi da Casa Wilson.

  • Portico di Casa Wilson

 

Wanda: sei sorda, sorella?! Ti ho appena detto che il tuo ragazzo ti manda un messaggio da Tandrar.

Rose: Handar, vuoi dire Handrar?

Matthew guarda Wanda, perplesso.

Matthew: ascolta Beyoncé.

Matthew: mi stai dicendo che sei una specie di sensitiva?!

Wanda: sì. Una sensitiva. 

Matthew: come Whoopi Golberg in GHOST?!

Rose: e lei… lei mi sta dicendo che ha un messaggio da parte di Ben?

Wanda: no, è una donna. Alisia. Credo. E’ una specie di nome da ghetto, non credete?

Matthew: chi è Charles?!

Rose: come?!

Matthew: se arriva la fine del mondo devo saperne di più sulla Big A Reveal. Dimostraci che sei una sensitiva.

Wanda: dove l’hai trovato?!

Wanda si rivolge a Rose.

Rose: qual è il messaggio, esattamente?!

Wanda: lago blu. 8:15. Ok, buona fortuna!

Rose: NO, ferma!

Wanda: cosa?! Vi ho dato il vostro messaggio, mi considero libera ora.

Matthew: come funziona esattamente?

Wanda: questa stronzetta dell’altro mondo mi manda messaggi da almeno dieci anni.

Rose: lago blu. È dove…

Rose ricorda.

Matthew: cosa?!

Rose: è dove mi ha salvata. 8:15. 8:15 cosa?!

Wanda: forse è l’ora?!

Rose: ma della mattina? Della sera?

Wanda: senti, cara. Alisia non è mai precisa.

Matthew: sono le 23:05!

Wanda: io ho ricevuto questo messaggio mezz’ora fa.

Rose: 8:15 del mattino allora. Al Lago Blu.

Matthew: wow, è tutto chiaro.

Wanda: di nuovo, dove l’hai trovato?!

Wanda indica Matthew.

Matthew: come sappiamo che questa Wanda non la manda Luke?

Wanda: chi è Luke?!

Rose guarda Matthew, spaesata.

Wanda: devo tornare al negozio ora, finire di ripulire.

Rose: negozio?!

Wanda: il Magic Shop. L’Emporium. Sono la nuova proprietaria.

Rose pensa a Lane; non ci pensava da tempo.

Rose: sa che cosa è successo lì, vero?!

Wanda: oh sì. Quei due ragazzi non smettono di parlare.

Rose la guarda, sconvolta.

Matthew: seriamente, puoi dirmi chi è A?!

  • Cucina di Casa Wilson.

Rose rientra in cucina insieme a Matthew, avanzando subito verso il libro.

Matthew: ragazzi, so chi è A. Certo, avevo indovinato, ma è bello sapere di averci preso. Volete saperlo?!

Bright ed Evan lo guardano.

Matthew: perché sembra che qualcuno vi abbia tolto la categoria “Gay” da Netflix?

Evan: Luke è stato qui.

Rose sgrana gli occhi.

Rose: cosa?!

Evan: è andato via meno di un minuto fa. Non è riuscito ad entrare.

Rose: bene, allora l’incantesimo che revoca l’invito funziona.

Evan: vuole Bright, Rose.

Matthew: perché tutti vogliono sempre Bright?

Bright: inizio a chiedermelo anche io!

Rose: non ha toccato Tatia.

Matthew: bene…

Rose: questo non vuol dire che non lo farà.

Matthew guarda Rose.

Rose: Bright, Evan… potete restare qui. Matthew… vai a prendere Tatia, portala qui.

Bright: e Leda?!

Rose: Leda dovrà decidere da sé…

  • Castello Deluc

Leda apre lentamente la porta principale. Quasi tremolante, quasi spaventata da cosa troverà. Luke è seduto sulla sua poltrona preferita. Cedric accanto a lui, sulla sedia vicina. Entrambi hanno un bicchiere di sangue tra le mani.

Il cammino è acceso.

Luke: sei arrivata.

Leda: sono stata da Rose.

Luke: qual è il piano?!

Leda: dimmelo tu, Luke.

Luke si alza, poggiando il bicchiere di sangue sull’angolo bar.

Luke: sei con me o con Rose. E’ semplice. Resti al fianco della persona che ti ha dato una nuova vita. Che ti ha dato l’immortalità. O scegli di stare al fianco di una ragazza che conosci da un anno e mezzo. E’ semplice in questo modo, Leda.

Leda lo guarda, sconvolta.

Leda: quindi è vero?!

Cedric alza gli occhi.

Cedric: Leda, andiamo avanti ok?! È vero.

Leda: che cosa ti hanno fatto?! C’è qualcuno che ti sta ricattando?

Luke: no.

Leda: Luke, per favore. Dimmi che non è vero.

Luke: è vero.

Leda: perché?!

La vampira non se lo spiega, non ci riesce.

Luke: ti dirò tutto. Ma ora devi assicurarmi che sei dalla mia parte.

Leda: quindi è vero, sei stato tu a fare… a fare questo a Bright.

Luke sposta lo sguardo.

Leda: non…

Luke: era necessario.

Leda: non è vero.

Luke: Leda. Capisco che sia… una situazione…difficile.

Cedric: oh per l’amor del cielo.

Cedric si alza, stufo.

Cedric: voglio la mia magia. Voglio il mio anello, ora.

Luke guarda Cedric; non è decisamente il momento.

Leda: magia?!

Cedric: sì, i DeLuc erano stregoni. Stregoni non naturali, ma…

Leda: non capisco.

Cedric: voglio andarmene via da qui prima che succeda tutto. Dammi il mio anello.

Leda guarda Cedric, confusa

Leda: prima che succeda cosa?!

Luke: Leda…

Leda: si sono riuniti. Stanno trovando un modo per fermarti. Sei tu il nemico adesso, non lo capisci?!

Luke la guarda. Di nuovo, sembra ci sia un momento di cedimento.

Leda: NON TI IMPORTA?! Non ti importa di tutto questo, Luke, ti prego.

Leda crolla definitivamente. Addolorata.

Cedric: la mia magia, Luke.

Luke: stai zitto.

Leda: non è vero… non è vero…

Cedric: la mia magia. LUKE.

Cedric insiste. Vuole davvero andarsene.

Leda si è accasciata, non ha più il senso della realtà.

Cedric: dammi LA MIA MAGIA!

Luke: BASTA!

Luke avanza velocemente verso Cedric, prendendo prima una stecca da biliardo e spezzandola. Lo colpisce dritto al cuore.

Leda guarda la scena, scioccata.

Cedric guarda Luke con occhi che esprimono sorpresa prima di esplodere in una poltiglia di sangue.

Leda scoppia in un urlo di terrore. Ma non è lei a scappare, bensì è Luke, che lascia la sala.

Quindi fatemi capire…”

Tatia guarda Rose e Matthew, seduta al bancone della cucina Wilson.

Tatia: credete di poter recuperare Benjamin al lago Blu, basandovi su delle parole dette da una tizia sconosciuta che si è presentata alla vostra porta facendo Whoppi Goldberg in GHOST?!

Matthew: è la stessa cosa che ho detto io!

Rose guarda i due, sospirando.

Rose: ho fatto delle ricerche sul libro. Ed è vero, dei mortali hanno la capacità di comunicare con altri mondi…

Tatia è ancora perplessa a riguardo.

Matthew: dove sono i piccioncini?

Rose: Bright ed Evan sono in camera mia. Si stanno riposando.

Matthew: “riposando”

Tatia guarda Matthew in malo modo.

Tatia: beh, quindi? Non potremo aggirarci liberamente fino a quando non avremo capito le vere intenzioni di Twilight?

Matthew: sei tornata a chiamarlo così?

Rose guarda Tatia, capisce che tutto questo è una copertura, è rimasta scioccata anche lei dalla rivelazione di Luke ma non vuole darlo a vedere.

Tatia: beh, se l’unico posto sicuro è accanto a te…

Tatia guarda Rose alzando gli occhi.

Rose: prego Tatia.

Matthew: dov’è tua zia?

Rose: fa il turno di notte alla reception dell’hotel.

Matthew: mi piace!

Rose lo guarda in malo modo.

Matthew: è una donna che ha buongusto.

Matthew sa di piacere e non lo nasconde.

Tatia: quindi cosa farete con lui?

Matthew e Rose si guardano.

Rose: con Luke?

Tatia: già.

Rose: non lo so. Adesso la priorità è riportare Ben qui.

Tatia: ha davvero ucciso Mary?

Rose: sospettiamo che non sia l’unica vittima. Per aprire un portale per Handrar occore una grande perdita di magia. Un rilascio. Credo che abbia ucciso anche Lins. E…

Matthew: i due amanti.

Rose lo guarda, probabilmente è così.

Rose: non facciamo accuse affrettate però.

Tatia: scherzi? Ha spedito Ben in un fottuto mondo parallelo.

Rose: già… e pagherà per questo.

Matthew: penso che ciò che Rose sta cercando di dire è che… dobbiamo capire bene la questione. Anche se la priorità adesso è recuperare Ben-Ben.

La strega guarda il vampiro, sempre più sorpresa dei suoi comportamenti.

Tatia: come lo farai?

Tatia non vuole illudersi troppo. Sa che le questioni magiche sono complicate.

Rose: un incantesimo di locazione prima delle 8:15, se mi porterà al lago Blu, sapremo che è lì.

Tatia: il lago Blu è immenso. È il più grosso lago di Twinswood ed è collegato al Guardian Lake.

Rose: lo so, sono quasi affogata lì. Dobbiamo solo aspettare…

Il cellulare di Rose vibra.

Rose: torno subito…

Tatia e Matthew si guardano, in questo momento si capiscono molto, pur non dicendo una parola.

  • Portico di Casa Wilson

Sei ancora sveglia?”

Tim guarda Rose, sorpreso. Ormai è passata la mezzanotte.

Rose: beh, se mi hai mandato un SMS lo immaginavi. Quando sei tornato?

Tim: poche ore fa.

Rose: com’era South Lake?

Tim: interessante. I tuoi nonni vorrebbero tanto conoscerti.

Rose fa un grosso sospiro.

Rose: non sono i miei nonni.

Tim: lo sono. Che tu lo voglia o meno.

Rose: la mia famiglia è quella dei Wilson. Apprezzo che… stai provando a formare qualcosa qui. Apprezzo che ti sei trasferito, che mi hai cercato e tutto il resto ma…

Tim: lo so. Ci vorrà del tempo.

Rose: non so quanto tempo. Comunque, ora sono nel pieno di… una situazione.

Tim: una situazione?!

Rose: sì.

Tim immagina di cosa si tratta.

Tim: Rose, c’è qualcosa che devo dirti. È importante e…

Rose: zitto.

Tim: cosa?

Rose: rimandala a domani. Qualunque cosa sia.

Tim non riesce a capire, la guarda spaesato.

Tim: non capisco…

Rose: devo fare una cosa. E forse sarà la cosa più importante della mia vita. Devo restare concentrata, sveglia, lucida.

Tim: Rose, cosa è successo?!

Rose: è una cosa bella.

Tim: cos’è?

Rose: per favore. Non ho bisogno di notizie stasera. Di qualsiasi genere. Se… se tieni a me.

Tim: certo che ci tengo, sei mia figlia.

Rose: allora vattene ora. Torna domani.

Tim non capisce del tutto; ma sa che deve fare ciò che lei gli chiede. DEVE e vuole.

Tim: ok…

  • Ex casa di Lisandra, Twinswood.

Ho finito anche Call of Duty”

emmawatsonblingring_zps2885460f

Kate posa il joystick sul letto, alzandosi annoiata. Luke è appena arrivato con una busta.

Luke: bene.

Kate: hai portato del cibo?

Luke: sì. E non è l’unica cosa che ho portato.

Kate lo guarda, curiosa.

Luke: c’è stato un contrattempo.

Kate: che genere di contrattempo?!

Luke: l’hanno scoperto. Hanno scoperto il doppiogioco.

Kate nota la camicia di Luke, è sporca di sangue; ci sono ancora i resti di Cedric su di lui.

Kate: beh, è una svolta interessante.

Luke: è avvenuta prima del previsto, ma va bene così.

Kate: posso tenerlo?!

Kate indica il letto; sdraiato e legato – e soprattutto dormiente – c’è Louis.

Luke: no.

Kate: è così carino! Dove l’hai trovato?

Luke: è un giocatore chiave di questa partita. Ma non è l’unico. Ti ho portato una sorpresa.

Kate è curiosissima. Elettrizzata si fa avanti.

Luke: VIENI.

Sul ciglio della porta della stanza si fa avanti una donna, deve avere un qualcosa come 37 anni. Una faccia pulita, i capelli lunghi e ondulati. Ma uno sguardo sicuro. Potente.

TheAmericans-473x315

Luke: Kate, ti presento tua madre.

Kate guarda la donna, sconvolta.

Colonna Sonora: Hallelujah

Le prime luci del mattino illuminano Twinswood; c’è un senso di calma, quasi pace. La cittadina è silenziosa.

Ma la pace e il silenzio non si riflettono sull’inquietudine di Luke, appoggiato contro il camino del suo castello. Ha appena finito di raccogliere i resti di suo fratello. In un momento di solitudine si guarda attorno, perso nei silenzi e nel vuoto di quell’enorme spazio.

E nel letto di Rose, Evan tiene stretto a sé Bright, baciandogli la nuca in continuazione; proteggendolo completamente, tenendolo come un tesoro. Non ha chiuso occhio.

Leda avanza nella riserva, sa che i lupi iniziano a correre alle sei del mattino. Gabriel – notandola – avanza verso di lei, non curante degli altri lupi né della sua ragazza. Conosce Leda e capisce che il suo viso, sconvolto e impaurito, vuol dire qualcosa. La vampira avanza verso di lui piangendo senza lacrime (non può). Gabriel l’abbraccia. Leda si lascia andare ad un pianto isterico.

Tatia si è addormentata sul divano dei Wilson, Matthew ha poggiato la testa sul bancone della cucina. E invece Rose è lì, guarda l’orario con il libro in mano. Come una bambina al suo primo giorno di scuola. Matthew si ferma a guardarla. Innamorato della sua dedizione. Della sua forza. Della sua pazienza. Resta a guardarla per qualche minuto senza dire una parola. In 700 anni di vita, qualcuno riesce ancora a stupirla.

Hai paura?”

Una ventina di minuti dopo, Matthew guarda Rose ai piedi delle scalinate che portano all’Hotel Wilson.

Rose: sì.

Matthew: bene, la paura aiuta in queste situazioni. Dà adrenalina.

Rose: Matthew…

Matthew: ce la farai. Te lo prometto.

Rose lo guarda, vorrebbe avere la sua sicurezza in questo momento in realtà.

Matthew: riporta Ben Ben sano e salvo.

Rose: non so cosa dirgli.

Matthew: digli tutto quello che hai sempre voluto dirgli.

Rose annuisce, nervosa.

Matthew: devo dirti una cosa.

Rose: dimmi.

Matthew: non so più cosa sia reale. Cosa non lo è. Mary, Luke…

Rose: mi dispiace, Matthew.

Matthew: quello che so è che mi fido di te. Qualsiasi cosa accada. Io sto con te.

Rose: anche io mi fido di te. Grazie.

I due si guardano. Di nuovo sanno da che parte stare.

Matthew: corri, streghetta!

Rose gli fa un ultimo sorriso, poi, velocemente, si allontana… direzione Lago Blu.

Carini!

Matthew sobbalza, anche se non è da lui. Luke è proprio lì.

Luke: è inutile, non puoi muoverti.

Ed è così, Matthew non riesce a muovere un muscolo.

Luke: vuoi un consiglio? Non ti affezionare a Rose.

Matthew: come?!

Luke: per lei sarai sempre al secondo posto. Se arriverà mai il momento di scegliere tra te e Ben. Tra la sua vita e quella di Ben. Lei sceglierà sempre Ben. Non importa quanto sarai leale, quanto le sarai vicino, quanto le farai gli occhi dolci. Lei vede e vedrà solo Ben.

Matthew: vaffanculo Lukie.

Luke: solo un consiglio… da amico.

Matthew: non siamo più amici.

Matthew dice questa frase a denti stretti.

Matthew: hai ucciso Mary.

Luke: sì. Ma sarebbe morta prima o poi. Più prima che poi.

Matthew lo guarda, sembra fuori di testa.

Luke: tutti moriranno.

  • Handrar, Grande Lago delle Colonne.

Lake Matheson

Alla luce del giorno, il lago sembra molto più grande. Ma Benjamin non ha cambiato idea, deve farlo.

Sam: ne sei ancora convinto, straniero?!

white-queen-16

Benjamin fa cenno di sì con il capo.

Alisia: qualcuno è tanto forte da affrontare le ostilità per qualcosa in cui crede.

Di nuovo, Alisia guarda Sam.

Moth: come diavolo farà a trattenere il respiro così a lungo?

Alisia: è un salto di fede.

 

Benjamin: lei sarà lì. Lo so.

Alisia: prima che vai… devo dirti una cosa.

Benjamin guarda Alisia, ascoltando.

Alisia: chiunque abbia messo questa maledizione su te e Rose… è molto potente. Non so quanto vi convenga stare insieme. Non ho mai visto una traccia di questo genere.

Benjamin: cosa vuoi dire?

Alisia: queste maledizioni sono imprevedibili. Tragedia e morte è quello che vedo.

Sam: rincuorante.

Di nuovo, Alisia guarda Sam in malo modo.

Sam: buona fortuna, straniero.

Moth: già, buona fortuna.

Benjamin guarda il lago. Pronto.

Alisia: al mio tre…

Alisia, Sam e Moth si posizionano dietro Benjamin, pronti a dargli una grossa spinta con la magia.

Alisia: segui la luce!

E i tre lo fanno, portando le mani avanti. Una grossissima forza spinge Benjamin in avanti, facendolo levitare, portandolo fino al centro del lago.

Alisia: possa la fortuna aiutarti…

Colonna Sonora: Above and Beyond

L’impatto con l’acqua è terribile; è gelida, di un colore tra il verdastro e il grigio. La luce è lì sotto in profondità, Benjamin la vede. Prende fiato e va giù.

Inizia la discesa, cercando di procedere a grossa velocità verso la luce, ma cercando di mantenere comunque la calma.

Ben non osa guardare ai lati, percepisce creature che si muovono lì sotto, e sa che vedendole si distrarrebbe, impanicherebbe. Ci sono anche degli strani rumori lì sotto; delle alghe gli impediscono di muoversi con facilità, ma cerca di spostarle con i suoi poteri. Muove le gambe e le braccia velocemente seguendo la luce. Ancora ombre, ombre di creature che si muovono. Non sono pesci, è così chiaro. Benjamin giura di poter udire le loro voci, qualunque cosa siano.

Dopo i primi due minuti passati sott’acqua, diventa sempre più dura nuotare con velocità costante e seguire la luce. Ma non può arrendersi, non ora. Sarebbe anche incredibilmente tardi per tornare indietro o tornare su comunque.

Ben può quasi toccare la luce; ci siamo quasi. Le cose iniziano a diventare vaghe, tuttavia. Appannate. Ben inizia a muoversi in modo confuso. La testa inizia a fare male. È pesante.

Il ragazzo continua a nuotare nel vuoto assoluto. Senza certezze, solo con la voglia di tornare da lei.

  • Twinswood, Lago Blu.

Lake-Rotoiti-2

Rose corre sul pontile, non curante del fatto che sia bagnato e che il tempo non sia dei migliori a questo punto. Guarda in avanti in trepidante attesa. Sono le 8:14.

La luce ancora non si è palesata, nonostante l’incantesimo sia stato fatto. Ma non può mollare, non può.

Rose: ti prego, ti prego…

Le lancette si muovono più lentamente del solito – secondo la sua prospettiva. Ma eccoci le 8:15 arrivano.

Ed ECCOLA, la luce. Ma c’è qualcosa che non va. Dapprima nell’aria, la luce inizia a scendere in acqua.

Rose: cosa?!

La luce continua a scendere in acqua.

Rose: NO NO!

Rose non ci pensa due volte, prende una piccola rincorsa e si tuffa in acqua.

Benjamin ormai ha smesso di nuotare a ritmo costante; non ne ha le forze, né la possibilità a questo punto.

Gli occhi si chiudono, Ben prova a tenerli aperti, ma è difficile. Un enorme fischio nelle orecchie, tuttavia lo sveglia. Il sangue davanti a lui, esce proprio da lì, dalle orecchie. Il colore dell’acqua è cambiato, è bluastro. Non sembrano esserci più creature lì sotto. Ben è a casa.

E proprio ora che ce l’ha fatta, guarda su. È troppo in basso, è troppo lontano. Inizia a lasciarsi andare, nonostante non voglia; è quasi naturale.

Ma ROSE non lo lascerà andare, sta nuotando proprio verso di lui. È l’ultima immagine che vede. Lei che nuota verso di lui.

Rose lo raggiunge, cercando di tirarlo su; è abbastanza difficile in quella situazione. Ma un’idea ce l’ha. Stringendolo a sé, e portando la mano verso il basso, la strega si dà una grossa spinta con la magia. L’energia sprigionata dalla sua mano permette ai due di risalire ad una velocità innaturale.

In pochi secondi, sono fuori dall’acqua. Benjamin ha perso i sensi. NON RESPIRA.

Rose: no, no, Ben.

Ancora una volta, Rose si dà una grossa spinta con la magia, raggiungendo a velocità il pontile. Con immensa fatica – e sempre con l’aiuto della magia – la strega riesce a portare velocemente Benjamin sul pontile.

È esattamente la stessa scena di un anno e mezzo fa, ma al contrario.

Rose: Ben, Ben NO, ti prego.

Disperata e completamente zuppa, Rose si fa avanti sulla bocca del ragazzo, iniziando la procedura di salvataggio.

Spinge contro il petto ripetutamente, e poi gli dà aria di nuovo. Ancora e ancora.

Rose: SVEGLIATI, svegliati amore mio, ti prego.

Ben apre gli occhi, sputando acqua.

Rose: Oh mio Dio!

Benjamin sorride, non è mai – in tutta la sua vita – stato più felice.

Benjamin: Rose…

Il ragazzo, in modo veloce, anche se non dovrebbe, si posiziona in ginocchio sul pontile.

Benjamin: Rose, sei tu…SEI QUI! Sei venuta!

Rose: certo.

Il ragazzo le prende il viso tra le mani, la tocca, assicurandosi che sia vera.

Benjamin: oh Dio mio, amore mio.

Rose sorride, nel pianto, è la più grande gioia che abbia mai trovato in tutta la sua esistenza.

Rose: non ho mai smesso. Non ho mai smesso, Ben. Neanche quando stavo con Luke, neanche quando sei sparito, mai, mai. Ti amo.

Benjamin sorride a sua volta, nel pianto.

Benjamin: io ti amo. Ti amo da morire. Da sempre.

I due – senza neanche pensare, senza dire altro – si baciano. Un bacio passionale, da fame l’uno dell’altra; un bacio che sembra dovergli dare ossigeno. Un bacio senza il quale potrebbero morire ora. Il bacio più voluto del mondo; finalmente, le loro bocche si rincontrano, le loro anime si toccano di nuovo; i due si stringono in una passione senza precedenti. E si baciano ovunque, contenti di essersi ritrovati. Rose gli bacia le mani, lui le bacia il collo. Sembrano baciarsi ogni centimetro di pelle quasi come a venerarsi completamente.

I due, non si accorgono momentaneamente, tuttavia, che la terra ha iniziato a tremare lentamente. Il lago ne è testimone, producendo degli enormi schizzi di acqua che si fanno avanti nell’aria.

Volete far sprofondare una città?!”

La reunion viene interrotta dalla voce di Luke, che è all’inizio del pontile. I due allontanano le loro bocche. Lo guardano. FURIOSI.

Luke: dobbiamo parlare.

Fine Episodio.

ATTENZIONE: SPELLBOOK si prende una settimana di pausa, tornerà regolarmente Giovedì 9 Aprile alle 16:00 con un DOPPIO EPISODIO (3×16 e 3×17). 

Nota dell’autore: mi raccomando, commentate l’episodio sul blog. Vi aspetto il prossimo Giovedì con un nuovo episodio! Se usate l’hashtag #spellbook su Twitter sarete ritwittati!

 

Comments

comments

22 thoughts on “Spellbook 3×15 The Lake

  • 26 marzo, 2015 at 3:21 pm
    Permalink

    Ci lasci così, per DUE settimane?! Grr! 😛 Per fortuna, però, sappiamo che Ben ce l’ha fatta! La sua reunion con Rose è meravigliosa, mi ha dato i brividi! *-* Alla maledizione tornerò a pensare poi, adesso voglio godermi il loro ricongiungimento in tutto e per tutto!
    Luke, Luke, Luke…ormai sempre più protagonista! Continua a stupirmi, eppure non riesco a non subire il suo fascino.
    Su Matthew non dubitavo affatto (e comunque, riguardo ad -A, è tutti noi! xP): cavolo, quanto adoro vederlo così preso da Rose, ha una tale dedizione per lei che, lo ripeto, in un mondo in cui non esistesse Ben, vorrei che fosse lui il suo vero amore. <3
    Ho adorato il montaggio della mattina fatidica, con le reazioni di tutti i personaggi (Ledriel, Brevan *-*) e la dichiarazione di Evan a Bright prima dell'arrivo di Luke mi ha veramente colpita, credo di non averli mai shippati veramente fino a questo momento! :) A proposito di ship, mi è già partita quella per Sam e la principessa Alisia, e spero di non essere l'unica! 😛
    Curiosissima, inoltre, di sapere molto di più sulla mamma e sulla gemella di Rose: la questione della sua famiglia è una delle storie più intriganti per me attualmente.
    Queste due settimane non potranno essere abbastanza veloci, maledetta pausa pasquale! 😛

    • 26 marzo, 2015 at 3:31 pm
      Permalink

      E’ davvero preso Matthew. Ahahah, comunque contento che ti sia piaciuta la scena del montaggio della mattina, l’adoro anche io, specialmente la soundtrack.

      Vedrai che questi giorni passeranno in fretta con le feste. Grazie mille!

  • 26 marzo, 2015 at 3:31 pm
    Permalink

    YOU CAN’T DO THAT.
    Episodio magnifico. Ho adorato ogni scena, specialmente quelle tra Rose e Matthew, ma SOPRATTUTTO I MIEI BROSE. ADORO.

    Can’t wait for the next episode!

    • 26 marzo, 2015 at 3:39 pm
      Permalink

      Grazie mille, Sharon! ;

  • 26 marzo, 2015 at 3:53 pm
    Permalink

    Come ho detto su facebook è stata magica la reunion #Brose unica indimenticabile, stò ancora galleggiando nell’aria felice, davvero MAGNIFICO

    Spero di rivedere Alisia, lo spero Luke.

    Complimenti davvero Luigi, e grazie per tutte le emozioni

    Angy Pattz

    • 26 marzo, 2015 at 4:06 pm
      Permalink

      Rivedremo Alisia! :)

      Grazie mille a te per il commento!

      • 26 marzo, 2015 at 4:21 pm
        Permalink

        Benissimo, anche perchè è dolcissima <3

        • 26 marzo, 2015 at 4:28 pm
          Permalink

          Vero, è un bel personaggio! :)

  • 26 marzo, 2015 at 3:56 pm
    Permalink

    Oddioo, ma ci lasci così?
    Cioè, la reunion è stata fantastica, qualcosa di stupendo. Loro sono davvero bellissimi e niente, sono passata dal piangere di gioia al “eh adesso so’ cazzi” in meno di dieci secondi quando è arrivato Luke alla fine. Lo so che soffriremo tanto da ora in poi, ti odio Toto! Però ci sono state anche tante cose belle, quindi per adesso mi godo quelle..Luke si vede che è ancora preso da Rose e muoio dalla voglia di sapere perchè ha agito così, e poi con Cedric, non me l’aspettavo..La dichiarazione di Evan è stata dolcissima e vorrei tanto non vederlo soffrire, ciccinoo!
    Poi adoro sempre di più il rapporto Matthew/Rose, ma andando avanti così lui si farà male, tanto male.
    p.s. non è giusto, voglio sapere anch’io chi è -A!

    • 26 marzo, 2015 at 4:14 pm
      Permalink

      Ahahaha Matthew sa chi è A e vuole dirlo a tutti, ma nessuno a Twinswood vuole sentirlo.

      Comunque… è l’inizio delle sofferenze questo. xD

      Grazie mille!

  • 26 marzo, 2015 at 5:42 pm
    Permalink

    I due innamorati, dopo tante sofferenze, si ritrovano e la terra inizia a tremare: sta maledizione non gli lascia un attimo di pace a sti due poveri disgraziati. Forse Tim voleva parlarle proprio di questo?
    Io adoro Rose e Ben insieme ma forse Luke è una specie di stregone/guardiano? Forse il suo compito è quello di impedire che la maledizione di realizzi? Io credi che lui stia soffrendo a dover allontanare tutte le persone a cui tiene (Leda, Rose, i suoi amici…).
    Matthew mi piace molto ma spero che lui consideri Rose solamente una buona amica e non si aspetti qualcosa di più perché altrimenti avrà un triste risveglio perché condivido le parole di Luke quando dice che per lei esisterà sempre e solo Ben.
    E povero Evan, qualcuno sta trasformando la persona che ama in un essere malvagio e lui non sa come aiutarlo.
    Puntata fantastica come sempre

    • 26 marzo, 2015 at 7:11 pm
      Permalink

      Evan è davvero in una brutta situazione. Ma ha le palle e penso che saprà affrontarla! 😉

      Grazie mille!

  • 26 marzo, 2015 at 7:29 pm
    Permalink

    Aspettavo questo momento praticamente da una vita,peggio della big revel -A.il primo bacio in questo modo é stata una cosa straordinaria,non ci sono parole,io sto sclerando da tipo mezz’ora, certo tutti inzuppati e sudati non è il massimo,ma sì procreate ,non mi interessa se sul ponte degli innamorati,in un fienile,su una panchina,a casa dei fratelli Salvatore…basta che lo FATE!.
    Per la loro reunion mi sono messa a leggere anche con una canzone depressa in sottofondo per deprimermi di più.. BELLISSIMA,STUPENDA….e niente non ho aggettivi al momento
    A parte le mie riflessioni precedenti su Luke,lo sto rivalutando.Non riesco ad odiarlo,sarà la mia ossessione per i villain, ma davvero da quest’episodio sto cambiando idea su Luke,certo quella che ha fatto non è stato bello,ma credo che in qualche modo sia stato costretto da qualcuno anche se un motivo secondo me personale lo tiene,si vede che soffre ma è come se dovesse mettere da parte i feels e diventare l’assassino che tutti odiano
    Cedric poverello, voleva solo una cosa e Luke l’ho fatto fuori…l’unica cosa ho visto che comunque non ha provato nessun rimorso,in fondo era pur sempre il fratello,mi ricordavano Klaus e Elijah,anche se Cedric era leggermente più spinto e non ossessionato dal riunire la famiglia
    Leda piccolina,è normale che non ci voglia credere,é come un fratello per lei ed credo sia impossibile per tutti abbandonare il fratello,spero solo che non si allei con lui e si metta contro il gruppo.
    Evan che davvero se non è il fidanzato perfetto,io non so chi sia.Davvero dolcissimo, nonostante tutto sta accanto a Bright e sentirgli dire che ucciderebbe per lui ha davvero spezzato il cuore.E pensare com’erano partiti in principio,il personaggio di Evan è cambiato moltissimo.
    Bright oggi sembrava essere leggermente in sè,tranne quando voleva uccidere Luke,ma sorvoliamo
    Louis che è più misterioso del finale di The Vampire diaries,ma credo sempre come dico in precedenza,che centri con Ardens…magari Arbor(?) ma non puoi dirmelo adesso obv.
    La madre di Kate??Okay io non ci capisco nulla
    Episodio bellissimo,non mi deludi mai.

    • 26 marzo, 2015 at 8:52 pm
      Permalink

      Contentissimo che l’episodio ti sia piaciuto. Guarda… PROMETTO che avrete tutte le risposte. TUTTE entro il season finale.

      Concordo alla grande su Evan, grazie mille!

  • 26 marzo, 2015 at 9:08 pm
    Permalink

    Questo episodio è stato uno degli episodi più belli di spellbook, l’ho amato dall’inizio alla fine, l’ho divorato!! La Brose Reunion mi ha emozionato tantissimo, la musica, il lago, rose che salva ben(la scena della 1×04 al contrario), si sono detti ti amo, il bacio… Tutto magnifico!! <3
    Matthew l'ho amato anche se per un minuto ho pensato che avrebbe creduto a luke e non a rose, invece ha scelto di scegliere di stare dalla parte di rose invece di stare con il suo amico che lo conosce da molto tempo. Ho adorato anche la sua reazione alla scoperta di luke, ho visto la sua sofferenza alla scoperta di luke perché gli vuole davvero bene, di perdere una sua certezza; non sa a chi o a cosa credere.
    La mia povera Leda in questo episodio ha sofferto tantissimo perché luke è la sua famiglia e vederla così che piangeva mi ha spezzato il cuore, volevo essere io la a consolarla… :( ah una cosa Luigi voglio Leda e Gabriel di nuovo insieme!! Se no ti picchio!
    Evan e Brigh mi ricordano tanto Daniel e Jason, soprattutto Evan assomiglia molto a Jason come evoluzione del
    suo personaggio. La dichiarazione di Evan è stata una delle più belle, si nota che ama molto Bright. A me comunque piace questo "dark" Bright, sto vedendo un nuovo lato di lui, un po' libero, senza il dramma di essere sempre quello buono anche se spero che torni il più presto possibile mi manca tanto.
    Luke, non so se è possibile ma dopo ogni episodio lo amo sempre di più, non vedo l'ora di leggere la storia della sua famiglia (per questo motivo penso che rivedremo di nuovo Cedric nei flashback, almeno lo spero) la sua storia prima di conoscere rose e vedere tutta la storia dopo l'arrivo di rose dalla sua prospettiva. Poi in questa puntata ho amato le scene con rose e con tatia e con leda io vedo che c'è del buono in lui, che lui ha un'anima, che non ha mai finto con rose anzi con lei ha mostrato il vero luke, io penso che lui sta facendo di tutto(il fine giustifica i mezzi) per salvare rose non so da che cosa o da chi, perché la ama.
    Rose, è il mio personaggio preferito, mi ricorda molto Sarà (anche se non ho trovato il suo Matt) perché mi piace con tutti e tre. È la ragazza forte che deve affrontare situazioni difficili, ma anche molto fragile. Io spero che Rose esplori quello che prova per Luke e per Matthew perché sono convinto che ama Ben ma ama anche Luke ma reprime questo sentimento, per Matthew ancora non lo so però sono troppo carini insieme.
    Ancora complimenti per questo episodio un bacio ciaoo <3

  • 26 marzo, 2015 at 10:40 pm
    Permalink

    Questo episodio è stato davvero bellissimo!Complimenti ancora una volta Luigi!Vorrei fare un grande commentone per dirti quanto ti sia grata per aver riunito i Brose, per le battute epiche di Mattew, per il vuoto che mi hai lasciato dentro per la storia di Luke, vorrei analizzare a fondo tutto l’episodio ma sono troppo stanca per farlo xD, quindi ti dico solo una cosa che mi è saltata alla testa:Lisandra ha maledetto Rose e Ben proprio per non far ripetere alla strega il suo stesso errore cioè amare Alec, così si spiegherebbe anche il comportamento di Luke, Lisandra per lui era una specie di mamma e poi come ha detto Rose “Lisandra non si sarebbe fatta ingannare così facilmente”…No se avesse architettato tutto lei.Sinceramente mi è stata sulle scatole sin dal primo momento e spero che c’entri lei perchè amo Luke e voglio che il motivo per cui sta facendo tutto questo sia super valido!
    Dopo quest’ipotesi azzardata me ne scappo xD
    Compliementi ancora e non vedo l’ora di leggere la prossima puntata!

  • 26 marzo, 2015 at 10:48 pm
    Permalink

    Finalmente i miei brose si sono ritrovati, era anche ora!!!!!!!so che non durerà tanto ma sono ugualmente felice,si meritano un momento di felicità
    Cmq passando ad altro,
    Lo scontro tra luke e rose è stato fantastico scritto bene, mi sembrava di vederlo in diretta (e magari) quest anno luke lo sto davvero amando!!!!!parlando di luke,dopo questa puntata sono sempre più convinta che il.motivo che lo spinge a tanto deve essere enorme ma soprattutto valido ,si CapiscE da.come prova a parlare con Tatia, poverina però, mainagioia per lei,il tradimento di luke l ha proprio ferita, spero si diano una chance mo piacciono molto
    Prevedo pene dolorose per Mattew,che anche se non shippo con rose rimane il mio secondo personaggio preferito,spero non perda mai il suo spirito che mi ha fatta morire in questa puntata XD
    Cedric alla fine è durato da natale a s Stefano peccato stava diventando quasi simpatico XD
    Leda anche se non la cito mai,in questa puntata mi ha toccato il cuore,l unica persona che per lei è anche una famiglia tradisce per non si sa quale motivo è lei corre d Gabriel che senza dire una parola l abbraccia,questi due sono l’amore,davvero
    Devo ancora capire qual è lo scopo di Kate,la gemella Cattivella che vuole giocare con Luise che non ho ancora avuto conferma di chi sia…Mi ero anche dimenticata di lui…
    Sarò strana ma di alisia non mi fido proprio, no Lo so perché, qualcosa riguardo alla.maledizione, sa parecchie cose sul futuro dei miei brose ma non parlaaaa,certo non ci voleva lei per capire che ci attende dolore e motre
    Non vedo l ora che arrivi giovedì

  • 27 marzo, 2015 at 3:07 pm
    Permalink

    TOTO, TI AMO!
    GRAZIE! GRAZIE! GRAZIE! GRAZIE! GRAZIE!
    GRAZIE A NOME MIO, DI TUTTO IL FANDOM BROSE E A NOME DELL’UNIVERSAL BROSE ASSOCIATION FONDATA IN QUESTO SECONDO DA ME.
    STO PIANGENDO, OKAY?! SONO LETTERALMENTE SCONVOLTA DALLA FELICITA’ E DALLA SODDISFAZIONE!
    TI AMO!

    Episodio fantastico, l’ho adorato dal primo secondo! Mi ha molto convinta, anche su situazioni che mi lasciavano un po’ perplessa. Infatti troverai subito tre “finalmente”.

    Finalmente tracce di redenzione per Bright! Non voglio dire più di quanto tu/Evan abbia detto:
    “Evan: io ti amo. Ti amo da impazzire, hai capito?! Ti amo in un modo che mi spaventa.
    Bright lo guarda, in un raro momento – ormai – di lucidità.
    Evan: io morirei per te.
    Bright è senza parole; non ne ha.
    Evan: non voglio perderti. E il perderti riguarda anche… il non averti con me. So che tu sei Bright. Ma sono arrabbiato, sono fuori di me perché qualcuno ti ha fatto questo. Perché qualcuno ha osato toccarti. E ora andrei da Luke e lo ucciderei, semplicemente perché ti ha fatto del male. IO UCCIDEREI PER TE, cazzo. Lo capisci quanto controllo hai su di me?
    Bright continua a guardarlo, con quei suoi meravigliosi occhi chiari.
    Bright: mi dispiace Evan, per tutto…”
    CHE SCENA!

    Ho particolarmente adorato Leda: finalmente è uscita la profondità di questo personaggio! E per quanto le scene di pianto possano sembrare effimere, deboli, persino ridicole agli occhi degli altri, beh…da piagnona modello posso assicurare che SI SBAGLIANO!
    La giovane vampira ci ha dimostrato di avere un’anima, di non essere poi così forte come il suo stato direbbe. E, nel momento del bisogno, è andata dal suo grande amore/one true love/endgame Gabriel. E non c’è stato bisogno di parole per rendere la scena memorabile.

    Matthew è l’amico che tutti vorrebbero: bello, simpatico, intelligente…l’amico con il quale fare il patto “Se a quarant’anni ci ritroviamo single, ci sposiamo!”.
    APPUNTO, A QUARANT’ANNI! Capito Toto? Potranno stare insieme solo quando Rose sarà moooolto adulta e quando io sarò entrata nella serie per prendermi Ben!
    Mi piace molto il fatto che abbia rinfacciato a Luke l’omicidio di Mary: finalmente sta tirando fuori le sue emozioni! Basta che non faccia così anche con Rose. :B

    Luke…Luke…devo per forza dire qualcosa? Naaah!
    Non ti scomodare a pensare a come ucciderlo: SE vuoi, dato che ho letto la trilogia di Hunger Games, posso farti una lista di tutti i modi in cui si ammazza una persona. Il filo di Beetee è il mio preferito *–*
    PERRRRRRRRFIDO!

    Commenti random prima del gran finale/grande sclerata.
    -Sam e Alisia OTP!
    -Ma Tatia e Matthew? Cos’hai intenzione di fare con loro? Perché, nella prima parte, si era creato un “legame”.
    -Avrei voluto tanto Tatia accanto a Rose per accogliere Ben…da sorella, io mi sarei imposta per andare!
    -Smentisco quello che ho appena detto perché avrebbe ostacolato la BROSE REUNION! MA, spero comunque in un legame fraterno più solido.
    -Com’è che si chiama la sorella di Rose? ew.
    -Allora, devi sentire questa: ieri ho letto un tweet che parlava di Spellbook dove c’era scritto qualcosa sui Brose che lo facevano in questo episodio. PENSAVO DI ESSERMI SPOILERATA TUTTO E SONO STATA MALE PER ALMENO DIECI MINUTI. Ma poi si è rivelato vano.

    ED ORA! RULLO DI TAMBURI…TUMTUMTUMTUMTUMTUMTUMTUMTUMTUMTUMTUMTUM…SDEEEEENG!

    YOU’RE HEEEEEEEEEEEEEEEEERE,
    THERE’S NOOOOOOOOOOOOOTHING I FEEEEEEEEEAR!
    AND I KNOOOOOOOOOOW THAT MY HEART WILL GO OOOOOOONONONONONNNNNNNNNN!
    WE’LL STAAAAAAAAAAY
    FOREVER THIS WAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAY!
    YOU ARE SAFE IN MY HEART AND
    MY HEART WILL GO ON AND OOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOON!

    IL LAGOOOOOO! IL LAGO! ADORO QUEL LAGO! E’ IL MIO PERSONAGGIO PREFERITO DELLA SERIE! MI DA’ COSI’ TANTE SODDISFAZIONI, IL CARO VECCHIO LAGO!
    E RIPENSO A “NEVER LET ME GO” E A QUELLA SCENA! E POI A QUESTA CHE HA CHIUSO UN CERCHIO PER APRIRNE UN ALTRO! AHHHHH COME SONO EUFORICA!

    Nonostante ciò, c’è quel pezzo di sterco di Luke che deve rompe le palle come Gilbertino alla 3×19. Per me è un grande NO.

    See you in two weeks!
    (Nel frattempo mangerò tanta cioccolata e ingrasserò e, se ci saranno altre scene così, mi verrà un infarto. Metti il foglio illustrativo prima dell’episodio!)
    verons.

    P.S: BUONA PASQUAAA!

    • 27 marzo, 2015 at 3:09 pm
      Permalink

      Credo di aver messo troppe “O” all’OOOOOOOOOOOOOOON finale…

  • 3 aprile, 2015 at 10:00 pm
    Permalink

    “Tutti moriranno”…”volete far sprofondare una città??”… queste frasi di Luke più il suo comportamento mi fanno sospettare che lui stia cercando di evitare una catastrofe che si sta abbattendo sulla città, magari una sorte di fusione con Handrar che vedrebbe la distruzione del genere umano e di tutti i cittadini… Non riesco ad immaginare che il nuovo (per noi) spietato comportamento di Luke non sia mosso da una forza maggiore, più grande della possibilità di perdere Rose, Leda e gli altri e di ricevere solo disprezzo da loro. Spero che il super vampiro abbia cercato di proteggerli da qualcosa di tremendo, usando anche mezzi non propriamente leciti ma necessari per un bene superiore. L’amore che unisce Rose e Ben è maledetto e ciò che li tiene legati sprigiona una forza molto potente e probabilmente è distruttiva…. quando si sono riconciliati ai nostri occhi è stato un momento molto romantico ed emotivo però quanto più si amano e sono corrisposti riuscendo ad esercitare a pieno il loro amore tanto più avvengono episodi negativi per la città… in questo caso la terra aveva cominciato a tremare! Temo che Luke conosca molto bene la maledizione che lega i due ragazzi e li abbia separati per evitare delle conseguenze catastrofiche, generate dal loro sentimento. Ogni gesto compiuto da Luke, anche quelli più orrendi e incomprensibili (come l’uccisione del fratello), deve avere un valido anche se sofferto motivo. Può essere che il vampiro stia facendo il doppio gioco con Ardens (a proposito, dov’è finito?) per contrastarlo e difendere Twinswood. O magari Luke è uno psicopatico affamato di potere e io ci sto vedendo un animo da paladino che non gli compete perchè non riesco a farmene una ragione XD questo è il bello di Spellbook, tutto può essere e nulla è scontato :-) In questo episodio mi è dispiaciuto vedere Leda così sconvolta… ha perso la fiducia in un punto di riferimento molto importante per lei ed è normale che si senta così smarrita e confusa, ma in cuor mio spero che la disgrazia del momento la riavvicini a Gabriel e trovi in lui il giusto appiglio. Molto bella la dichiarazione di Evan nei confronti di Bright… è il personaggio che è cresciuto di più nel corso delle stagioni e i due mi ricordano tanto i miei adorati Mickey e Ian di Shameless *_* Mentre l’entrata in scena della madre di Rose e Kate è stata sconvolgente e mi fa venire tanti punti di domanda. Inoltre, cosa deve dire Luke di così importante? svelerà il suo piano e finalmente capiremo qualcosa di questa faccenda? Non vedo l’ora di sapere!!! Volevo spendere anche qualche parola per Matthew… è sempre più adorabile e credo che si stia innamorando o per lo meno prendendo una bella cotta per Rose e ad una parte di me piacerebbe vederli insieme perchè mi piacciono tanto entrambi! ma Ben è Ben XD è fantastico ed eroico quello che ha rischiato e affrontato pur di ricongiungersi con la sua amata! Attendo con ansia il prossimo doppio episodio, sicura che ci sorprenderai ed emozionerai ancora di più ma non farci incazzare troppo eh?! 😛 Approfitto anche per fare tanti auguri di buona Pasqua a te Luigi e a tutti gli altri. A giovedì!

    • 9 aprile, 2015 at 2:17 pm
      Permalink

      Grazie carissima, bellissimo commento! :)

  • 3 aprile, 2015 at 10:07 pm
    Permalink

    P.S. dimenticavo che Alisia non mi convince, non credo che abbia aiutato Ben a ritornare solo perchè colpita dal suo cuore, credo che nasconda qualcosa :-/

Comments are closed.