Crea sito

Spellbook 3×06 Twinswood, 1964

MESSAGGIO IMPORTANTE: SE VOLETE CHE LA STORIA CONTINUI, COMMENTATE NEL BLOG, SCRIVETE COSA NE PENSATE, I VOSTRI PERSONAGGI PREFERITI, E LE VOSTRE IMPRESSIONI. MI RACCOMANDO, è IMPORTANTE CHE VOI LO FACCIATE, GRAZIE, E BUONA LETTURA:

Vorrei ricordare che SPELLBOOK non è esattamente un racconto, o un romanzo, è una storia che ha lo stile di una sceneggiatura. Viene lasciato molto all’immaginazione del lettore, ed i passi sono più brevi. E tutto ciò è fatto APPOSITAMENTE.

Per godere appieno l’episodio vi consiglio di aprire i link delle canzoni ogni volta che ne trovate una. Sono evidenziati.

PREVIOUSLY ON SPELLBOOK

PER LEGGERE I PRECEDENTI EPISODI CLICCATE QUI

3×06 Twinswood, 1964

Twinswood, 1964

honi_honi_-_bar_2

Il Twinswood Dive In è sempre pieno la Domenica sera, Ardens ne è consapevole e di solito odia tuffarsi nella marea di gente che frequenta il locale e balla le hit del momento. Se solo tutte quelle persone sapessero che quella città – che considerano di loro proprietà – è stata creata da lui. Il gel nei capelli per confondersi con gli altri ragazzetti intorno a lui, vuole sicuramente mantenere un basso profilo.

Daniel_Radcliffe-my-morning-man

Il costoso giubbotto di pelle, tuttavia, gli dà quell’aria da outsider che difficilmente lo renderà invisibile. Pone una mano sul bancone, indicando al barista che ne vuole di più.

“Questo è il quarto, ragazzo. Sicuro?”

Ardens: dammi il dannato bicchiere.

Il grande, ma chiaramente tontolone, barista guarda Ardens, temendo una reazione non appropriata al contesto.

“Hey”

Ardens non si gira, una voce femminile si è appena rivolta a lui.

“Ho detto hey.”

La ragazza – identica a Rose – si pone davanti a lui, costringendolo a farsi guardare.

tumblr_mp6baqJQ9y1rvua2oo1_500

Ardens: e tu che diavolo vuoi?

“Prova con Claire.”

Ardens: cosa diavolo vuoi, Claire?

La ragazza lo guarda come da tempo nessuno lo guardava: senza timore, senza remore. Senza nessun cenno di cedimento.

Claire: non sei stato carino nei confronti di Danny.

Ardens la guarda, curioso.

Ardens: Danny?

Claire guarda il barista.

Ardens: uh, Danny. Il barista.

Claire: fammi indovinare, sei un ubriacone annoiato che visita le piccole cittadine in cerca di avventure e… di persone che non sanno risponderti.

Ardens sorride, annuendo.

Ardens: mi leggi dentro.

Claire: è abbastanza semplice, non c’è molto da leggere.

Ardens sospira; stranamente, non è arrabbiato.

Ardens: in realtà io sono di qui.

Claire: non credo proprio, non ti ho mai visto.

Ardens: non ci torno da un po’.

Claire: da un po’? Quanti anni hai? Insomma, massimo ne avrai 20 o 21.

Ardens: e tu quanti anni hai?

Ardens sorride, di nuovo. Claire ammette, almeno a sé stessa, che quegli occhi sono davvero belli e quel sorrisetto beffardo ha davvero il suo perché.

Claire: 17

Ardens: beh, Claire, che ne dici se… usciamo da qui?

Claire: come?!

Ardens: vuoi vedere il lago?

Claire lo guarda, confusa, ne ha conosciuti di ragazzi che ci provavano subito e basta, ma si sente semplicemente offesa.

Claire: pensi davvero che verrei con te?

Ardens: sì.

Lo stregone si alza, ponendosi di fronte a lei.

Claire: perché?

Ardens: perché odi questo posto. Odi venire a ballare qui tutte le domeniche con il tuo ragazzo… odi andare a scuola tutte le mattine e sentire i gossip delle tue amiche. Trovi che siano stupide oche che non hanno niente da dire. Trovi che siano un insulto per le donne. Non vuoi finire a fare la casalinga che aspetta il maritino con la cena pronta. Tu vuoi stare fuori di casa. Tu vuoi fare un bagno nel lago… di notte.

Claire lo guarda, quasi cercando di mascherare la sorpresa a causa dell’accuratezza delle parole del ragazzo. Non gli darà questa soddisfazione. Guarda la pista da ballo.

Claire: io devo andare.

Ardens: mi trovi al lago… tutte le sere.

Claire: ci sono tanti laghi a Twinswood.

Ardens: sono al Wilson Hotel.

Claire: non verrò.

Ardens la guarda, sorridendo.

Ardens: va bene.

Claire: è vero, non verrò!

Claire è infastidita dalla sicurezza del ragazzo.

Ardens: ho detto che va bene. Buona serata, Claire.

L’affascinante straniero con la giacca di pelle si volta, mentre “Don’t Worry Baby” dei Beach Boys inizia a far ballare le persone in pista. Claire avanza lentamente, ancora scossa, raggiunge il suo ragazzo e le sue amiche, inizia a ballare liberamente sulle note della canzone, gettando lo sguardo verso l’uscita del locale, sperando di rivedere quegli occhi. Ed è così, li vede. Ardens le sorride ancora una volta alla soglia dell’uscita.

Twinswood, 2014

Pictures-of-nice-kitchens

“Aiuto!”

Bright urla ferocemente, spaventato come non mai, vorrebbe avanzare per vedere se Peter e Raphael siano ancora vivi.

Kron: non c’è bisogno di urlare, Bright!

Kron si avvicina pericolosamente all’angelo, costringendolo ad indietreggiare.

Un grosso tonfo distrae Kron, che guarda verso l’entrata della cucina. Benjamin ed Evan avanzano, palesandosi.

Benjamin: credevi davvero che l’avremmo lasciato da solo?!

Benjamin pone la mano in avanti, scaraventando Kron all’indietro, facendolo sbattere contro alcune mensoline. Ben si guarda le mani, tremando. È da tanto che non usa la magia in questo modo.

Evan corre verso Bright.

Schermata 10-2456954 alle 14.54.21

Bright: Evan, i miei fratelli.

Il vampiro guarda in alto, avanza velocemente verso il tavolino. Bright corre verso il lavello, prendendo un coltello.

Kron si alza, guardando i tre.

Benjamin: non muovere un muscolo.

Kron: state sbagliando tutto.

Kron stringe i denti, alquanto infastidito da questo contrattempo.

Evan: Ben!

Benjamin si distrae, guardando Evan, quando riporta lo sguardo indietro, Kron è sparito.

Schermata 10-2456954 alle 15.21.28

Benjamin: è sparito, cazzo! È sparito!

Evan: Ben, aiutami!

Bright guarda Evan, cercando di capire come stiano i suoi fratelli. Ben sale velocemente sul tavolo, aiutando Evan a tagliare la corda che tiene legati Peter e Raphael.

I due cadono a terra, le corde erano così strette che hanno lasciato un grosso segno rossastro sul collo. Bright ha troppa paura per controllare.

Evan: sento i battiti. Sono vivi. Sono vivi, Bright.

Bright scoppia finalmente in un pianto, rilasciando la tensione. Evan corre verso il ragazzo, stringendolo fortemente a sé, mentre Benjamin resta accanto a Peter e Raphael, aspettando che riprendano conoscenza.

  • Mouintain Bar, Twinswood

1238758_10202014915518420_207628981_n

Ancora frastornata dalla terribile giornata, Rose entra al locale sperando che Violet sia ancora lì, odia dare buca alle persone.

Guardando verso i tavolini alla sua destra, vede la ragazza che agita la mano, indicando il posto in cui sono. Rose avanza, curiosa, Lins, Alex e Marc sono lì.

Violet: sono contenta che tu sia venuta.

Violet sorride, estasiata.

Violet: puoi sederti.

Rose guarda i quattro, alquanto imbarazzata al momento. Non sa bene cosa stia succedendo.

Lins: è un piacere conoscerti.

Marc: piacere.

Alex si limita a fare un cenno con il capo, tipico da parte sua.

Rose: quindi… siete…

Lins: streghe, sì.

Lins sembra estasiata quanto Violet, anche se per motivi del tutto diversi.

Rose: come?!

Marc: cosa significa come?

Rose: voglio dire, da ciò che so esistono streghe naturali e…

Violet: sì. Siamo naturali.

Rose. Non capisco.

Lins: molte streghe e stregoni passarono il confine tra Handrar e il nostro mondo, accoppiandosi con persone senza poteri. Noi siamo il risultato di queste. Ovviamente successe generazioni fa.

Rose: mi dispiace non sono abituata a …

Violet: vedere altre persone con i poteri?

Rose: già.

Lins: ovviamente, non sogniamo neanche lontanamente di avere il potere che hai tu.

Alex guarda Marc, cercando un contatto visivo che tuttavia non avviene.

Rose: cosa vuol dire?

Lins: non sai davvero cosa sei in grado di fare?

Violet: sei una cazzutissima fortissima strega, Rose. Sei della stirpe di Lisandra, che fa parte della stirpe di…

Lins: Violet, una cosa alla volta!

Rose è curiosa di sapere… ed è stupita che loro ne sappiano più di lei.

Rose: come sapete tutte queste cose?

Lins: amo studiare. La storia della magia e il resto.

Rose: si trova su Google?

Lins sorride.

Lins: no. No, su dei libri.

Violet: a proposito di libri… abbiamo sentito molto parlare del tuo.

Rose guarda Violet, il tono della conversazione cambia decisamente a questo punto.

Marc: ciò che Violet vuole dire è che… è un libro molto famoso.

Rose: già…

Alex guarda Rose, tentando di capire se si sia spaventata.

Rose: come siete arrivati qui?

I quattro si guardano, sanno esattamente cosa dire.

Lins: siamo scappati dalle nostre famiglie. Purtroppo non hanno capito i nostri poteri.

Rose: gliel’avete detto?

Violet: non tutti possono capire.

Rose guarda Violet; l’atmosfera è decisamente cambiata e il suo sesto senso le dice di alzarsi ed andarsene, anche se vorrebbe saperne di più.

Rose: io… io devo andare.

Lins: no, ti prego, resta, abbiamo così tanto da dirci…

Rose: e lo faremo, promesso. A scuola. Ora ho davvero bisogno di andare.

Violet guarda Rose, non del tutto contenta di questa sua uscita. Alex continua a non proferire parola, mentre Marc crede che tutto sia stato rovinato.

Rose: buona serata.

Rose prende la borsa, allontanandosi a passo normale verso l’uscita.

Violet: ma che diavolo le è successo?!

Lins: dovevi parlare per forza del libro?

Le due si guardano come sempre in senso di sfida.

Alex: non si fida di noi.

Marc, finalmente, guarda Alex.

Marc: come lo sai?

Alex: l’ho sentito.

  • Whittermore’s Lake House

home-on-the-range-rustic-kitchen-2

Peter e Raphael sono in piedi, non accetterebbero mai di sedersi al tavolo di uno stregone che è stato anche malvagio, i segni della corda sono ancora sui loro colli.

Bright ed Evan sono seduti, l’angelo è davanti ad una bollente camomilla.

Benjamin: Bright può stare da me. Anche voi se volete.

Raphael
Raphael

Raphael: non se ne parla. Non andremo a vivere da un demone.

Benjamin: ex demone, sono uno stregone ora.

Peter: sarai sempre un demone, fa parte di te.

Benjamin: come essere un coglione fa parte di te, immagino.

Evan sorride, mentre mette una mano sulla spalla di Bright. Raphael non apprezza il gesto. Non perché sia un uomo, ma perché è un vampiro.

Raphael: possiamo occuparci noi di Bright!

Benjamin: ho notato, infatti siete stati i primi ad averle prese.

Raphael: non possiamo nulla contro Kron. Va oltre i nostri poteri.

Bright fa un grosso sospiro, a casa di Benjamin si sente al sicuro.

Evan: allora lasciate che Bright resti qui.

Raphael: no.

Bright guarda Raphael, sa che deve rispondere a lui.

“Hey, sfigati!”

Tatia arriva in salone, sorpresa dalla mole di angeli.

Tatia: stiamo girando il remake di Settimo Cielo?

Peter la guarda, cercando di non sembrare troppo coinvolto. Raphael è lì.

Tatia: che sta succedendo?

Evan: per favore. Lasciate che Bright resti qui. Benjamin è l’unico in grado di fronteggiare Kron.

Raphael: perché non vai dalla strega?

Bright guarda il fratello, facendo cenno di no con il capo.

Peter: già, potresti andare da Rose. Accetteremmo in quel caso.

Tatia: seriamente?! Non amiamo queste preferenze.

Peter guarda Tatia, la ragazza nota il rossore sul suo collo.

Tatia: oh mio Dio, stai bene?

Si avvicina, costringendolo ad indietreggiare. Raphael li guarda, confuso.

Tatia: wow, dimenticavo che ho l’ebola.

Benjamin: cosa vuole questo Kron esattamente?

Raphael: Kron è un ladro di luci. È una creatura che va oltre la vostra comprensione. Benjamin potrà… fronteggiarlo in qualche modo, ma è molto potente, più di quanto crediate.

Benjamin: è uno stregone?

Raphael: no.

Benjamin: allora che diavolo è?!

Raphael sospira.

Bright: Raphael!

Bright si alza, andando verso il fratello.

Bright: so che non ti fidi di queste persone. Ma sono miei amici. Benjamin è mio amico.

Benjamin sorride, contento di potersi definire amico di Bright.

Bright: per favore, lascia che io stia qui.

Raphael guarda di nuovo il gruppo.

Raphael: ok.

Bright tira un sospiro di sollievo.

Raphael: ma è temporaneo.

Benjamin: sarà protetto continuamente.

Raphael: grazie, stregone.

Bright: voi?

Bright guarda Peter e Raphael.

Raphael: dobbiamo andare dai nostri. Da mamma e papà. Devono venire qui.

Bright sgrana gli occhi, incredulo

Bright: ma se Kron vi prendesse…

Peter: voleremo. Non andremo con la macchina, Bright.

Bright annuisce

Bright: fate attenzione.

Rapahel: ok, brillantino. Fai attenzione anche tu.

Bright sorride. Raphael lo chiamava sempre “Brillantino” quando era piccolo.

Raphael: possiamo decollare dal lago?

Benjamin li guarda, sorpreso

Benjamin: decollare?! Certo!

Peter guarda Tatia un’ultima volta, poi raggiunge Raphael verso l’uscita posteriore per il lago.

Tatia: ok, io vado in camera mia. Se decidete di fare un’ammucchiata o un pigiama party, sapete dove trovarmi!

La ragazza va verso la sua stanza.

Evan: Ben?!

Benjamin guarda l’amico.

Evan: posso dormire qui?

Benjamin annuisce.

Benjamin: certo.

Bright guarda Evan, sorridendogli.

Benjamin: ma non ho preservativi in casa.

Bright guarda Benjamin, diventando paonazzo. Evan ridacchia, divertito.

Evan: Benjamin Whittermore che non ha preservativi.

Benjamin: e con chi dovrei usarli?

Evan: in passato non ti facevi questi problemi.

Bright: hai parlato con… con Rose?

Benjamin annuisce

Benjamin: non parliamo più. Mi ha chiesto di uscire della sua vita. E io le ho detto che l’avrei fatto.

Evan: sei un coglione. Dovevi fare esattamente il contrario.

Benjamin: per cosa?! Per farmi umiliare ancora?

Evan: Ben, anche Bright mi ha respinto l’anno scorso, era arrabbiato. Ma se non avessi insistito…

So che sei orgoglioso… ma so anche quanto ci tieni a lei. Ingoia il fottuto orgoglio!

Benjamin sospira, in questo momento non vuole davvero pensarci.

Benjamin: faremo dei turni, ok?! La casa è chiusa. Cercherò…

Bright: cosa?

Benjamin: non posso farlo. Un incantesimo di protezione… perché non so dove sia il mio libro e…

Bright: non parli con Rose.

Evan: ma quel libro non è qualcosa di malefico? Non sarebbe meglio usare un incantesimo di magia… bianca? Scusate, sono ignorante in materia.

Bright sospira, cercando di venirne a capo.

  • 1 settimana dopo e due giorni dopo, Castello DeLuc

Rose entra lentamente in camera di Luke con un vassoio tra le mani. Cerca di fare piano e di non svegliarlo. Posa il vassoio sul comodino accanto al letto, va pian piano verso la finestra, aprendo gradualmente le tende per poi ritornare verso il letto.

“Che profumino”

Schermata 10-2456954 alle 14.49.44

La voce di Luke è più bassa del solito, probabilmente è la mattina.

Rose: ma sei sveglio! Ho fatto pianissimo.

Rose lo guarda, delusa.

Luke: sono un vampiro, Rose. Riesco a sentire il tuo odore dalla porta del Castello.

Rose: non è giusto! Non potrò mai farti una sorpresa.

Luke: se vuoi richiudo gli occhi e facciamo finta che non me ne sia accorto.

Rose sorride, Luke dice sempre la cosa giusta. Si avvicina timidamente, mettendosi seduta accanto a lui sul letto, il vampiro è a petto nudo e la strega non sa davvero come sia messo sotto le coperte, ma è troppo presto per indagare.

Rose si fa avanti, dandogli un tenero bacio sulla bocca. Un bacio che da semplice si trasforma in qualcosa di più. Le loro lingue si toccano; il tutto dura più di qualche minuto.

Luke sorride, guardandola.

Rose: cosa?!

Luke: non avrei mai pensato di poterti baciare quando voglio.

Rose lo guada, felice.

Rose: beh, puoi… quando vuoi.

Luke: bene.

Il vampiro prende il suo viso con una mano, riportandola a sé. I due si baciano di nuovo.

Luke: allora… cerchiamo di svegliarci e capire cosa fare oggi.

Rose: c’è il ballo anni ’60.

Luke: già, che è tutto ciò di cui parli da una settimana.

Luke si appoggia alla spalliera del letto, guardandola. È contento che sia felice.

Rose: beh, è un po’ di normalità. Rispetto alla falena, a quella strana congrega… a mia Zia, a Tim…

Sai che entrambi non smettono di riempirmi di messaggi. Insomma, come ha fatto Tim ad avere il mio numero?

Luke: è un poliziotto.

Rose: già.

Luke: ti meriti una serata tranquilla. Anche se… i balli qui a Twinswood…

Rose: non lo dire!

Luke la guarda, sorridendo. Rose gli mette un dito davanti alla bocca.

Luke: apprezzo molto i pancakes e il resto ma… sai che io mangio altro.

Rose: me.

Luke la guarda, sorpreso

Luke: cosa?!

Rose: sarò io la tua colazione.

Luke: Rose, no.

Rose: perché?!

Luke: perché… non voglio farti questo.

Rose, di nuovo, lo guarda… è incredibile il modo in cui la fa sentire. Come la persona più desiderata e protetta del mondo. Sente che ogni giorno che passa il sentimento nei confronti del vampiro cresce esponenzialmente.

Rose: sapevo che l’avresti detto.

Rose si abbassa leggermente, prendendo l’ampolla di sangue che ha posizionato accanto al letto.

Luke la guarda, sorridente.

Rose: prima o poi dovrai farlo. Insomma, è già successo. E… mi è anche piaciuto.

Luke la guarda, ancora sorpreso.

Luke: ti è piaciuto?

Rose: in modo… strano e… ok, sto zitta.

Luke ridacchia, divertito.

Luke: non voglio farti questo. Oltretutto dovresti prendere qualcosa per compensare e c’è il sangue o le ali di Bright. Ma hai detto che tu e Bright siete…

Rose, per qualche secondo, aveva smesso di pensare alle grosse litigate con Bright e Benjamin.

Rose: già.

Luke: dovresti chiamarlo. Cercare di chiarire.

Rose: mi ha urlato contro senza motivo. Io l’ho sempre aiutato. Ho sempre cercato di fare la cosa giusta! Ma lui non ha apprezzato evidentemente.

Luke: sono convinto che vi chiarirete. È une bella amicizia!

Rose: devo dirti una cosa.

Luke la guarda, curioso

Luke: cosa?!

Rose: Bright non è l’unico con cui ho discusso.

Luke: ah no?

Rose lo guarda per qualche secondo, cercando di capire se sia la cosa giusta da fare. Non vuole parlargli di nuovo di Ben. Non può. Non è giusto.

Rose: con Meredith e…

Luke: di nuovo?

Rose: facciamo colazione? E…restiamo un po’ sdraiati qui insieme? È Sabato, godiamocelo!

Luke la guarda, annuendo.

Luke: ok.

  • Whittermore’s Lake House

rustic-bedroom

Bright sorride, appena sveglio, coccolato dall’abbraccio di Evan che invece sta ancora dormendo. I due sono stretti in modo incredibile, le loro gambe sono incrociate sotto le coperte. Evan apre gli occhi con l’odore più buono del mondo: quello di Bright.

Sorride, accovacciandosi ancora, spingendo verso di lui, facendogli sentire quanto ha voglia di lui. Entrambi hanno una particolare situazione lì sotto.

Bright: vieni qui.

Evan sale sopra l’angelo, iniziando a baciarlo lentamente lungo il collo. I due sono entrambi a petto nudo, coperti solamente da due – ormai strettissimi – boxer.

Evan: non so quanto posso aspettare ancora.

Bright sorride, cercando di controllarsi.

Bright: non lo so neanche io.

“Buongiorno”

Benjamin apre la porta, i due, velocemente, si allontanano nel letto della stanza degli ospiti.

Benjamin: oh, scusate!

Benjamin li guarda, imbarazzato.

Benjamin: non volevo essere un cockblocker. Odio i cockblocker.

I due lo guardano. Bright, in particolare, è davvero in imbarazzo.

Benjamin: prometto di bussare la prossima volta.

Evan: Ben, non fa niente.

Bright: non stavamo facendo niente.

Benjamin: già.

Ben sorride, non sembrava davvero “niente.”

Benjamin: visto che siete svegli e stasera c’è il ballo.

Evan: già, noi non veniamo.

Benjamin li guarda, sorpreso

Benjamin: cosa?!

Bright: non pensiamo sia sicuro.

Benjamin: ci sono io. Non potete restare da soli qui.

Bright ed Evan si guardano, in fondo non ha tutti i torti.

Benjamin: ascoltate, venite in centro con me. Facciamo colazione, prendiamo i vestiti…

Evan: vestiti? Hai invitato qualcuno?

Benjamin sorride, annuendo.

Bright: Ben, NO!

Benjamin: cosa?

Bright: non dovevi andarci con una ragazza.

Benjamin: con un ragazzo?

Bright: con nessuno!

Benjamin: ascolta, Bright, apprezzo. Ma… te l’ho detto cento volte questa settimana. Rose è andata avanti, mi ha detto di uscire dalla sua vita, lo sto facendo. Non posso aspettare lei per sempre.

Evan: chi ci porti?

Benjamin: Lana.

Evan: è carina.

Bright guarda Evan in malo modo.

“Buongiorno”

Tatia avanza nella stanza, buttandosi sul letto in mezzo ad Evan e Bright.

Tatia: sapete, ho sempre desiderato avere un amico gay. E ora ne ho due!

Evan e Bright si guardano, perplessi.

Benjamin: alzatevi. Vestitevi. Andiamo. Voglio che sia una giornata normale oggi!

  • Riserva di Twinswood, boschi centrali. Cabina di Gabriel.

4b778fe59f4978679047ee47b24381af

“Ne vuoi un’altra?”

Leda guarda Kevin, che ha appena finito di mangiare l’ennesima sacca di sangue con vigore.

Kevin: no, credo di essere pieno.

white heat

Leda: tra poco avrai di nuovo fame.

Le finestre sono chiuse, il sole non riesce a filtrare. È la cosa che manca di più al vampiro: il sole.

Leda: è normale per i vampiri appena nati.

Schermata 10-2456954 alle 14.59.30

Kevin è vestito, finalmente. Rose gli ha guarito le bruciature, ma purtroppo la cura per il sole ce l’ha solo Luke.

Leda: mi dispiace…

Kevin: continui a ripeterlo da giorni. L’ho capito, Leda. Non sono arrabbiato con te.

Leda lo guarda, è contenta di saperlo. Anche se non riesce a scrollarsi una grossa ansia di dosso.

Leda: so che vuoi andare da tua madre. So che vuoi dirle che stai bene…

Kevin: sto bene?

Leda fa cenno di no con il capo

Leda: volevo dire che…

Kevin: va bene. Tranquilla. Capisco la tua posizione.

Leda: ah sì?

Kevin: probabilmente avrei fatto la stessa cosa. Insomma…

Leda: quindi sei… contento.

Kevin: contento è una parola grossa. Sono… grato di avere più tempo. Ho pensato molto.

Leda: bene, è giusto pensare, fa bene.

Kevin: voglio uscire da qui, Leda. So che non vuoi dirlo a tuo fratello. Ma… sono stanco di poter solo farei di giri di notte nella riserva. Con il rischio di incontrare qualche lupo, perché – news flash – esistono i lupi mannari.

Leda trema al solo pensiero di dirlo a Luke. Ma capisce anche la sua posizione.

Kevin: stasera c’è il ballo. Ho sentito.

Leda: Kevin…

Kevin: per favore, lasciami venire.

Leda: facciamo così. Facciamo un patto.

Kevin guarda la vampira, pronto ad ascoltarla.

Leda: non posso rovinare questo giorno. So che è un qualcosa di egoista ma i miei amici ne hanno passate davvero tante ultimamente, meritano una serata tranquilla. E so che la meriti anche tu…

I due si guardano, Kevin non riesce davvero ad arrabbiarsi con lei.

Leda: fai passare oggi. Ne parlerò con Luke domani. E… torneremo qui con la cura per il sole. Se non mi avrà ucciso prima.

Kevin: grazie.

Il vampiro prende la mano della sua creatrice, accarezzandola.

Leda: oh, prego!

La vampira si alza, velocemente, lasciando qualche sacca di sangue sul tavolo della cabina.

Leda: tornerò dopo.

Apre la porta, Gabriel è lì davanti ad aspettarla.

Gabriel: sai, la tua famosa catena di uccisioni potrebbe raggiungere anche me se il packmaster scoprisse che sto proteggendo un vampiro.

Leda: oh, siete così Twilight: New Moon!

Gabriel: Leda, rispetta le nostre regole!

Leda: le rispetto, semplicemente… non le condivido!

Gabriel sospira, cercando di non perdere il controllo.

Gabriel: possiamo passare una giornata tranquilla?

Leda: sì. Te lo prometto.

Gabriel: possiamo lasciare Rose, Ben e Luke a casa? Anche Bright ed Evan… o… possiamo rinchiuderli da qualche parte? Di solito dove ci sono loro ci sono guai.

Leda lo guarda, sorridendo.

Leda: io e Rose ci siamo promesse che sarà una serata tranquilla.

Gabriel: come se fosse possibile. Possiamo restare qui nella riserva a vedere Netflix.

Leda: avete Netflix?

Gabriel: volevamo recuperare Hemlock Grove.

Leda: ascolta, non devi preoccuparti. Andrà tutto bene!

Gabriel: oh no…

Leda lo guarda, confusa

Leda: cosa?!

Gabriel: non dovevi dirlo.

Leda: perché?!

Gabriel: perché ora andrà tutto a scatafascio!

  • Centro di Twinswood, Oldies Shop – negozio di vestiti d’epoca.

boutique3

Leda: ho capi originali anni ’60, sai?

Rose guarda l’amica, mentre indaga curiosa tra gli scaffali.

Rose: beh, indossa uno di quelli.

Leda: lo farò, sono qui per aiutare te. Deve essere tutto perfetto questa sera.

Rose: già.

Rose guarda Leda, eccitata all’idea di passare una serata tranquilla.

Leda: Gabriel dice che ho portato sfiga con la frase “andrà tutto bene.”

Rose: oh mio Dio, perché l’hai detto?

Leda: non ti ci mettere anche tu!

Rose: che ne dici se… restiamo a casa stasera?

Leda: NO!

La vampira si pone davanti a Rose.

Leda: voglio il mio ballo, voglio Gabriel con i capelli tirati all’indietro e la camicia che gli risalta i pettorali. Voglio… fare sesso prima che mio fratello mi uccida domani.

Rose la guarda, sorridendole.

“Sì, anche la gonna, grazie!”

Rose guarda verso la cassa. Lana sta pagando il suo conto.

Rose: scusa un attimo!

Rose avanza verso di lei, tentando di fare la vaga.

“Rose, giusto?!”

Ma Lana non fa affatto la vaga.

tumblr_n5h6dgHXyW1s2oeico8_250

Lana: vieni alla Twinswood High!

Rose: già…

Lana: anche tu fai compere per il ballo? Spese dell’ultimo momento…

Rose: esatto. Non ho avuto un attimo in questa settimana.

Lana: già, io ero abbastanza indecisa su cosa mettermi.

Rose: hai un accompagnatore?

Lana: sì… vi ho visti parlare, quindi vi conoscete. Benjamin. Benjamin Whittermore.

Rose fa un grosso sospiro, cercando di mantenere la calma.

Rose: già. Vai con Benjamin…

Lana: sono sorpresa che me l’abbia chiesto in realtà. Non ci speravo.

Rose: già, posso immaginare.

Lana: voi due siete amici?

“Rose”

Rose viene distratta dalla voce di Leda.

Rose: ehm, scusa, devo andare!

Lana: certo, ci vediamo stasera!

Rose avanza verso Leda, che è ferma dinnanzi alla vetrata.

Leda: guarda, Bright è insieme a Benjamin ed Evan!

Rose li guarda, i tre sono seduti ad un coffee shop all’aperto.

Leda: pensavo che Bright non uscisse di casa.

Rose: già.

Rose non riesce a credere che il rapporto con Bright sia arrivato fino a quel punto.

Leda: cosa diavolo succede a Bright? Perché ci mente? Bright non mente.

Rose: non so cosa stia succedendo.

Rose continua a guardare l’angelo da lontano, poi guarda Benjamin, ha un mix di mille emozioni diverse in questo momento, che comunque non riuscirebbe ad interpretare.

  • Castello DeLuc, tardo pomeriggio.

Luxurious-Reasidence-Freshome171

“Lukie Lukie Lukie”

Matthew avanza nel grosso salone, abbottonandosi velocemente la camicia e aggiustandosi il pantalone.

Luke: vieni anche tu?

Matthew: Mary mi ha invitato.

Luke: vi frequentate ancora?

Matthew: non fare lo spiritoso, Lukie. Sento un accenno di puntigliosa ironia nel tono della tua voce!

Luke: mi dispiace… è che non mi piaci molto ultimamente. Con l’intera storia di Bright, tu che scappi e non vuoi aiutare la mia ragazza.

Matthew sorride, avvicinandosi all’amico.

Matthew: “la mia ragazza,” sentilo come lo dice fiero.

Luke: stai zitto.

Matthew: io e Mary abbiamo un rapporto diverso.

Luke: fate sesso e basta.

Matthew: non è così. Ci tengo a lei. Mi piace. Ma sai che non sono un tipo da… impegni.

Luke: lei lo sa?

La porta del castello si apre, palesando l’arrivo di Rose e Mary, insieme.

Matthew: uh, le mie due donzelle preferite.

Rose guarda Matthew, sorridendogli, Mary si avvicina a lui. Entrambe sono vestite in stile anni ’60.

Luke: sei bellissima.

Luke guarda Rose, estasiato.

Rose: anche tu non sei niente male, Signor DeLuc.

Matthew: se fossimo negli anni ’60 davvero, questa cosa si sarebbe trasformata in uno scambio di coppie o… in un’orgia.

Rose lo guarda in malo modo, così come gli altri.

Mary: dunque, ho portato tutto quello che mi hai detto nella borsa.

Matthew: panna montata? Dildo? Paletti di legno?

Mary: le sacche di sangue, se avrai fame.

Matthew la guarda, sorpreso.

Matthew: come frequentare un vampiro: lo stai facendo bene.

Luke: dov’è Leda? È in ritardo!

Rose guarda Luke, nervosa, odia mentirgli.

Rose: si è fermata da Gabriel.

Luke: mi sorprende. Odia fare tardi.

Rose: l’amore…

Matthew: dunque, facciamo una cosa, visto che chiaramente qui a Twinswood non sapete come ci si diverte.

Rose: cosa vuoi dire?

Matthew: Rose, evita di parlare con: Benjamin, Bright, Evan, Tatia, ragazze che urlano in cerca di aiuto, ragazzi che urlano in cerca di aiuto, congreghe di sfigati, anche se qualcuno sta sanguinando sul pavimento della palestra, tu continua a ballare.

Rose: sei stato cristallino, Matthew.

Matthew: come sempre, Rosie.

  • Twinswood High School, ore 19:00 – Inizio della Decade Dance anni ’60

Violet oltrepassa velocemente la soglia dell’entrata principale del liceo, vestita con un aderente abitino nero e dei guanti di velluto, dietro di lei Alex e Lins, sicuramente molto più sobri. I due si tengono per mano, sono venuti assieme.

Violet: quella stronzetta non è ancora arrivata.

Lins: Violet, ne abbiamo parlato!

Violet: del fatto che sia una snob? Le abbiamo parlato una settimana fa. Ogni volta che ci vede nei corridoi ci evita come la peste. Si merita un incantesimo che le procuri un po’ di dissenteria.

Alex si guarda attorno, aggiustandosi i capelli ingelatinati.

Alex: dov’è Marc?!

Lins: è già qui, è venuto con il ragazzo della panchina… che finalmente conosceremo!

Violet: fanculo il Teen Drama, vado a cercare Rose!

Violet si allontana, stufa delle continue attese.

“Ragazzi!”

Marc si avvicina al gruppo insieme ad un – vestito per l’occasione – Ardens.

Alex lo guarda, cercando di capire cosa ci trovi in lui.

Lins: Marc…

Marc: ragazzi, questo è William.

Ardens pone la mano avanti, stringendola a Lins. Alex rimane dov’è.

Ardens: è un piacere conoscervi, Marc mi ha parlato tanto di voi.

Alex: davvero?!

Ardens guarda intensamente Alex per qualche secondo, senza spostare mai lo sguardo. Alex tossisce.

Ardens: Marc, vado in palestra, prendo qualcosa da bere e saluto un amico.

Marc annuisce, entusiasta.

Alex inizia a respirare a fatica; si sbottona la camicia.

Lins: è davvero carino.

Marc: ed è anche uno stregone.

Lins lo guarda, sorpresa.

Lins: cosa?!

Alex: ragazzi…

Marc e Lins guardano Alex.

Marc: cosa?!

Alex: mi sto trasformando.

Marc: È impossibile, mancano ancora due settimane.

Alex: non lo so…

Lins: ok, torniamo a casa. In macchina.

Alex: troppo tardi.

La voce di Alex si abbassa vertiginosamente, palesando la creatura che sta per venire fuori.

Lins: in bagno, portalo in bagno, Marc!

Marc si avvicina velocemente verso Alex, aiutandolo a procedere verso le scale del secondo piano.

503b7f0b255020b293d53a808ded8f25

Colonna Sonora: Pretty Woman

All’interno della palestra, i festeggiamenti sono ormai iniziati. “Pretty Woman” è la canzone del momento. L’atmosfera cattura davvero quella degli anni ’60. O almeno Luke e Matthew – che li hanno vissuti – la pensano così.

Rose non credeva che Luke sapesse ballare – o meglio – non lo faceva un tipo da balli scolastici, ma è davvero portato, sarà che ha vissuto il decennio.

Rose: quante ragazze hai fatto ballare negli anni ’60?!

Luke: un po’…

Rose: stai attento a come parli.

Luke: nessuno era brava come te, però…

Rose lo guarda, felice…

Improvvisamente, la ragazza avverte qualcosa di strano, una sovrapposizione di canzoni. Pretty Woman e poi “Don’t Worry, Baby” dei Beach Boys.

Rose: c’è un problema alla console?

Luke: che problema?

Rose: non lo senti anche tu?

Luke: cosa?!

Rose: Don’t Worry Baby dei Beach Boys.

Luke: no, è Pretty Woman!

Rose smette di ballare, guardandosi attorno. Dopo qualche secondo, Don’t Worry Baby sovrappone Pretty Woman, per poi smettere all’improvviso. Ardens, dal bancone del ponch, guarda la ragazza, sorridente.

Luke la guarda, preoccupato.

Luke: Rose, ti senti bene?!

Rose annuisce, non vuole farlo preoccupare. Non ora. La ragazza guarda in avanti. Benjamin e Lana sono appena arrivati e si sono subito buttati in pista. Bright ed Evan sono dietro di loro.

Rose: vado un attimo in bagno.

Luke: sicura di stare bene?!

Rose annuisce, guardando di nuovo Benjamin e Lana.

Rose: torno subito!

La strega avanza in pista, Matthew – mentre balla con Mary – la ferma.

Matthew: Rosie, un ballo? Chi dobbiamo far ingelosire oggi? Ben, Luke, ho perso il conto.

Rose: grazie Matthew ma… stavo solo andando in bagno.

La ragazza avanza verso l’uscita della sala.

Mary lascia le mani di Matthew, improvvisamente.

Matthew: cosa succede?

Mary: devi proprio farlo?

Schermata 10-2456954 alle 15.08.33

Matthew: fare cosa?

Mary: flirtare con Rose?

Matthew ridacchia, divertito.

Matthew: io e Rose scherziamo. Lo faccio sempre.

Mary: questo è un problema per me.

Matthew: ti senti bene?

Mary: ascolta,. Sarò sincera con te. So benissimo come sei fatto, l’ho capito dal primo giorno. Speravo che questa con me ti cambiasse perché pensavo di piacerti davvero…

Matthew: mi piaci davvero.

Il vampiro la guarda, stavolta si fa serio.

Mary: sì, probabilmente è vero. Ma ti stuzzica anche Rose… e chissà se anche qualcun’altra. Io non voglio questo. E non voglio un ragazzo che non mi chiama per giorni interi e…

Matthew: Mary…

Mary: Matthew… mi piaci.

La ragazza abbassa il capo, imbarazzata.

Mary: per me è più che solo sesso. È più che un semplice flirt. Ma non sono disposta a vederti flirtare con altre. Non sono disposta a dividerti. E non sono disposta a rimanere a casa con il cellulare tra le mani, sperando in un tuo messaggio. Mi dispiace, non sono quel tipo di ragazza.

Mary lo guarda un’ultima volta, per poi allontanarsi velocemente.

“Clap clap”

Tatia batte le mani a Matthew, ha appena assistito all’intera scena. La ragazza è stupenda. Vestita con una gonna lunga e un dolce maglioncino che mette in risalto il fisico statuario.

Matthew: cosa?

Tatia: sai davvero come trattare con le donne.

Matthew: 700 anni di prove mi dicono che è così.

Tatia: 700 anni di scopate? Quello non è trattare con le donne.

Matthew: non sai l’intera storia, ok?!

Tatia: so abbastanza. Quella ragazza ci tiene a te. Tu tieni al benessere del tuo pisello.

Matthew sorride, facendo cenno di no con il capo

Tatia: hai mai provato ad investire più di un’erezione in una relazione?

Matthew guarda Tatia, per la prima volta la vede in modo diverso, è serio, quel ghigno da sbruffone non c’è più. La ragazza si allontana, ha fatto ciò che doveva fare.

Colonna Sonora: Everyday

“Pensavo che ballassi solo sulle note di Wonderwall”

Lana guarda Benjamin, provocandolo. Lui la fa girare e poi la riporta a sé, sa esattamente come ballare.

Benjamin: ho delle mie specialità.

Lana lo guarda, le fa tremare le gambe, sarebbe abbastanza inutile negarlo, almeno a sé stessa.

Benjamin: dunque, qual è il risultato di oggi?

Lana: cosa vuoi dire?

Benjamin: non mi fai sempre una specie di psicanalisi?

Lana: non ho psicanalisi da fare.

Benjamin: strano.

Lana: ho solo una domanda…

Benjamin: ok…

Lana: perché mi hai portata qui?!

Benjamin: perché… stiamo diventando amici e… mi sembrava carino passare una serata insieme.

Lana lo guarda, non è estremamente felice della risposta.

Lana: già, amici…

girls_restroom.jpg.728x520_q85

Bright entra nel bagno delle ragazze, ha visto Rose andare via e sapeva benissimo di poterla trovare lì. Stranamente Evan l’ha lasciato solo, ma unicamente perché il bagno è a pochi metri dalla palestra e c’è Rose nelle vicinanze.

Il pianto della ragazza è indistinguibile, Bright lo conosce bene, l’ha sentito più volte.

Bright: Rose?!

L’angelo apre una delle porte, Rose è seduta, in lacrime.

Bright: Rose…

L’angelo chiude la porta dietro di sé, sedendosi a terra.

Rose: ora mi parli…

Bright: lascia che ti spieghi.

Rose: non riesco a credere a tutto questo, Bright. Non riesco a credere che tu non ti fidi di me. Non riesco a credere che tu mi abbia detto quelle cose…

Bright: ma non stai piangendo per questo, vero?

Rose si asciuga le lacrime.

Rose: anche per questo. Mi sento così… senza di te.

Bright: lo sai… va bene ammetterlo.

Rose guarda Bright, sa esattamente cosa vuole dire.

Rose: non posso.

Bright: Rose…

Rose: se ammetto che lo amo ancora… dopo tutto quello che ha fatto….

Bright: le cose non spariscono così. Non spariscono in 4 mesi.

Rose: ma ho Luke ora. E… quello che provo per lui cresce di giorno in giorno. Io…

Bright: nessuno sta dicendo che non provi qualcosa per Luke. Lo so che la provi. Ma è normale che… è normale che ami ancora Benjamin. Credo lo sappia anche Luke. Nessuno si aspettava che sparisse come per magia.

Rose: lui non può saperlo.

Bright: chi?

Rose: Ben. Promettimi che non glielo dirai.

Bright sospira, odia essere diviso tra due fuochi.

Bright: non glielo dirò.

Rose: quando mi ha urlato contro e ha detto che sarebbe uscito dalla mia vita, mi sono sentita stupida, cretina, non abbastanza… come mi ha fatta sentire per un anno. Ho sempre desiderato che… si presentasse alla mia porta con un mazzo di fiori e una domanda, che mi chiudesse di uscire o che mi baciasse semplicemente. Avrei voluto che mi raccontasse cosa lo turbava, cosa stava passando, avrei voluto che combattesse con me. Che non mi avesse ferita. Con Luke… è diverso. Non devo chiedergliele queste cose, le fa e basta. Non mi farebbe del male e questo… significa il mondo per me.

Una lacrima riga ancora il viso della ragazza, Bright si avvicina, asciugandola.

Rose: torno tra poco in palestra, grazie Bright…

I due si alzano insieme, uscendo da una delle cabine bagno. L’angelo le fa un cenno, aprendo la porta. Benjamin è lì davanti. Era venuto a cercarli. Ovviamente non ha sentito nulla, non è un vampiro. Bright lo guarda, lo stregone guarda Rose, ha gli occhi gonfi. Avanza nel bagno.

Rose: Ben, no!

Bright ormai è uscito.

Improvvisamente, la porta del bagno si chiude da sola violentemente.

Rose: cosa è successo?

Benjamin guarda la porta, confuso

Benjamin: non ne ho idea.

I due sentono sbattere da fuori.

Bright: va tutto bene?

Benjamin: Bright, che succede?

Benjamin prova ad aprire la porta, ma non ci riesce. Rose si fa avanti, ponendo le mani in tale maniera da scatenare la sua magia, ma niente.

Rose: che diavolo sta succedendo?

Benjamin: Bright, la porta non si apre. Vai a chiedere aiuto!

Rose e Benjamin si guardano, confusi sulla situazione.

Bright corre lungo il corridoio, cercando di raggiungere velocemente la palestra. Si ferma di scatto quando una figura avanza verso di lui. È Kron.

Schermata 10-2456954 alle 15.35.20

Bright: oh mio Dio… Evan!

L’angelo urla, ferocemente.

Kron: no, no, non urlare. Non sono qui per farti niente… se non una proposta.

Bright: Evan!

Bright urla ancora, sperando che il vampiro lo senta, nonostante la musica alta nella palestra.

Kron: non torcerò un capello né a te né ai tuoi fratelli.

Bright non riesce a capire, smette di urlare per qualche secondo.

Bright: in cambio di cosa?

Kron: dovrai fare l’amore con me.

Bright lo guarda, scioccato.

Bright: cosa?!

Kron: unisciti con me… sessualmente… e ti prometto che non ti farò niente. Lascerò stare te e i tuoi fratelli.

Leda e Gabriel ballano tranquillamente sulla pista, per la prima volta, dopo tanto tempo, sentono di poter passare una serata tranquilla. La musica va avanti, fino a quando, improvvisamente, la corrente non si tacca.

Gli studenti sono leggermente adirati.

Gabriel: che diavolo succede?

Ardens, ancora al bancone, sorride. Tutto questo è opera sua. Alex in trasformazione, Benjamin e Rose rinchiusi, la mancanza di elettricità – faceva tutto parte del piano.

Leda: oh mio Dio.

Leda avverte quella sensazione, quella sensazione che solo un maker può provare.

Gabriel: cosa?!

Leda: Kevin è qui. Lo sento.

“Leda, Leda!”

Luke si avvicina alla vampira, preoccupato.

Luke: devo andare a cercare Rose, c’è qualcosa che non va…

Leda: aspetta, devo dirti una cosa.

Gabriel guarda Leda – per quanto può, visto che le luci sono spente.

Colonna Sonora: Passion and Danger

Dopo qualche minuto, Rose e Benjamin sono ancora chiusi all’interno del bagno. Le luci sono andate via.

Rose: luce che illumina la via, vieni…illumina la mia.

Una leggere luce si pone sul soffitto del bagno.

Rose: siamo chiusi dentro. Dobbiamo uscire.
Benjamin: perché?! Hai paura che se stiamo troppo vicini esploderemo? Che un buco nero inghiottirà la terra? Che… ci sgretoleremo lentamente e diventeremo polvere nell’aria?
Rose: non vuoi uscire anche tu da qui?
Benjamin: certo che voglio uscire. Ma le mie ragioni sono del tutto diverse dalle tue. 
Rose: ovvero?!

Benjamin guarda la ragazza, facendo cenno di no con il capo.

Benjamin: perché ho paura di cedere. Ho paura di…

Rose lo guarda, prega affinché dica la verità.

Benjamin: ascolta. Mi hai detto di uscire dalla tua vita. L’ho fatto. Non volevo entrare qui e… rimanere bloccato con te.

Rose: ovviamente… stavi così bene in pista con Lana.

Benjamin la guarda, sorpreso dalla risposta.

Benjamin: già, dovevo mettermi seduto ad un angolino a guardare te e Luke che ballavate.

Rose: wow, era qui che volevi arrivare.

Benjamin: era qui che volevi arrivare tu?

I due si urlano contro di nuovo, fino a quando, Benjamin capisce.

Rose: senti…

Benjamin: no, aspetta.

Il ragazzo parla con voce calma.

Benjamin: non sei stanca di urlare? Di… litigare?

Ed effettivamente è così. Rose lo è.

Rose: cosa proponi?

Benjamin: mi dispiace.

Rose lo guarda, confusa

Rose: di cosa?

Benjamin: tralasciando le cose evidenti. Mi dispiace di essere stato il solito stronzo. Di averti urlato contro. Di aver di nuovo fatto quello che si allontana anche se… l’hai chiesto tu.

Rose: ero arrabbiata.

Benjamin: già. L’ho capito, Rose. Sono sbottato di nuovo. Ho sbagliato dove ho sempre sbagliato. Con la differenza che ora lo sto ammettendo.

I due fanno un grosso sospiro, insieme.

Benjamin: mi dispiace di averti stretta contro quell’armadietto.

Rose chiude gli occhi.

Benjamin: mi dispiace di aver buttato ai tuoi piedi due corpi senza vita.

Rose non riesce ad aprirli, non ancora.

Benjamin: e sopra ogni cosa, Rose, mi dispiace di non averti meritata. Perché è vero. Ti ho sempre reclamato come mia ma… non ho mai fatto effettivamente qualcosa per meritarti. Anzi… ho fatto tutto ciò che di sbagliato si poteva fare.

Rose: mi hai salvato la vita.

Benjamin: e ho provato ad ucciderti.

Rose lo guarda, finalmente.

Benjamin: non eravamo destinati dal giorno uno. Non potevamo neanche toccarci fino a quando non ti sei…

Benjamin esita.

Benjamin: e per quanto vorrei dare la colpa ad Alec… ho fatto tante di quelle cazzate che… non è stata solo colpa sua. Spero solo una cosa…

Il viso di Rose si riempie di nuovo di lacrime.

Benjamin: che Luke ti meriti. E… che ti renda felice.

Rose annuisce.

Benjamin: bene.

La porta, improvvisamente, si apre.

I due, istintivamente, vanno a toccarla insieme. Nel farlo, le loro mani si incrociano. Benjamin non prova alcun dolore. La guarda, per qualche secondo. Ripensando a ciò che è successo in passato. Questa è una prova che lo ama ancora. Rose aveva dato uno schiaffo a Ben qualche settimana prima, ma era stato troppo veloce per avere una prova sincera. Ben ritrae la mano, così come Rose, che non ha pensato a cosa è appena successo.

La porta, aprendosi, palesa un Luke sconvolto nel vederli insieme. Leda e Gabriel sono dietro di lui.

Rose: Luke, siamo rimasti chiusi dentro.

Il vampiro, nervoso, si allontana.

Rose: Luke!

Rose va verso di lui.

Un urlo, tuttavia, distrae il gruppo.

Benjamin: che diavolo succede?

Il gruppo, Luke compreso, corre insieme da dove proviene l’urlo, non molto lontano dal posto, nel corridoio parallelo che porta al teatro.

school_hallway_by_eldon14-d4x3dve

Lana è bloccata contro un armadietto, Kevin sta per affondare i suoi denti in lei.

Leda: Kevin, no!

Kevin lo fa, azzanna la ragazza, iniziando a bere. Dopo qualche secondo, tuttavia, il vampiro si ritrae, schifato. Il suo sangue ha un sapore orribile. Lo sputa. Luke avanza verso Kevin, atterrandolo.

Leda: Luke, no!

Benjamin guarda la scena, sconvolto.

Rose: Luke!

Il vampiro colpisce fortemente Kevin, stordendolo. Si alza, furioso.

Luke: portalo al castello. Soggioga la ragazza.

Rose: Luke, dove vai?

Luke: voglio stare solo.

Leda è sorpresa dalla reazione del vampiro, che procede velocemente verso l’uscita della scuola. Rose lo rincorre, non vuole finire la serata in questo modo.

“Luke! Luke!”

Rose alza la gonna cercando di correre verso di lui. I due sono usciti dalla scuola.

Rose: Luke, non hai capito niente. Siamo rimasti chiusi dentro. Non volevo.

Luke si ferma. Si gira, guardandola.

Luke: devo stare da solo.

Rose lo guarda, impanicata.

Rose: perché?! Ti prego… lascia che venga con te.

Luke: ho detto che voglio stare da solo.

Luke urla ferocemente; non l’aveva mai fatto in quel modo contro di lei. Il vampiro avanza velocemente a velocità innaturale, sarebbe impossibile per la strega raggiungerlo.

La strega si gira, sobbalzando. Ardens è proprio davanti a lei.

Rose: scusa…

Ardens: serata difficile?

Rose ha una strana sensazione, una sensazione che non sa ben spiegare. Dove ha già visto quel ragazzo?

Ardens: sei bellissima.

Rose: grazie, chiunque tu sia…

Ardens: scusa. Non mi sono presentato…

La strega ha la sensazione di averlo già visto. Ha la sensazione che sia la cosa più familiare del mondo. Ha già visto quegli occhi. Una strana forza la attira verso di lui.

Ardens: il mio nome è Ardens.

Rose sobbalza, sconvolta.

Il demone avanza velocemente, mettendole una mano sulla bocca.

Ardens: conosciamoci un po’. Dormires.

Rose sviene tra le sue braccia.

“Non ce la faccio più”

Alex continua a tremare, il battito cardiaco è salito al limite, la trasformazione è vicina. Marc è accanto a lui, al bagno del secondo piano.

Marc: non capisco perché stia succedendo… e perché non funzioni la pozione.

Alex: Marc… Marc ho paura.

Alex lo guarda, è doloroso, difficile, come ogni volta.

Marc: vorrei poter fare qualcosa.

Alex: cazzo…

Le mani tremano sempre di più, sono movimenti involontari che Alex non riesce a controllare.

Alex: dimmi qualcosa per farmi calmare.

Marc: cosa?!

Alex: che non provi niente per quel tizio…

Marc: non provo niente.

Alex lo guarda, cercando di sorridere. Ma la situazione peggiora, peggiora sempre di più.

Alex: scappa.

Marc: Alex, no.

Alex: scappa.

Marco: Alex:

Alex: SCAPPA!

Il viso di Alex si trasforma completamente, palesando la creatura che sta uscendo. Marc si alza, velocemente, aprendo la porta del bagno. Inizia a correre più forte che può. La porta viene brutalmente distrutta da quella che sembra una grossa e mostruosa creatura.

  • Castello DeLuc, 23:50

Luke apre il portone, posando la giacca all’entrata e intento a versarsi un boccale di scotch. È decisamente ciò di cui ha bisogno in questo momento.

Procedendo in avanti, tuttavia, scivola quasi. Portando lo sguardo a terra nota una grossa scia di sangue che porta alla sua poltrona preferita. Sgrana gli occhi, sconvolto.

“Non per fare il Damon Salvatore della situazione ma… ciao fratellino!”

Cedric, il fratello di Luc, ha ancora i denti sporchi di sangue mentre un ragazzo e una ragazza completamente nudi sono sdraiati e gli fanno da poggiapiedi.

Fine episodio.

Vi ricordo che commentare è fondamentale per la continuazione della storia – facilissimo, sia tramite facebook che commenti normali.

Se usate l’hashtag #Spellbook su Twitter sarete re-tweettati.

Comments

comments

53 thoughts on “Spellbook 3×06 Twinswood, 1964

  • 23 ottobre, 2014 at 2:34 pm
    Permalink

    Un episodio meglio dell’altro, questo è il più bello della stagione.Complimenti !

    • 23 ottobre, 2014 at 2:37 pm
      Permalink

      Grazie mille!

  • 23 ottobre, 2014 at 2:41 pm
    Permalink

    Ah, si. Luke sulla carta è perfetto… ha solo un difetto, non è Benjiamin. E come dice Bright, Luke doveva sapere che non era finita. Che a Rose non è ancora passata. E’ normale. Ma io da team #Brose non posso che sentirmi solo sulle nuvole per questo episodio. Grazie Toto 🙂

    • 23 ottobre, 2014 at 2:43 pm
      Permalink

      Contento che ti sia piaciuto. Grazie mille!

  • 23 ottobre, 2014 at 2:42 pm
    Permalink

    OH MIO DIO SHIPPO ARDENS E CLAIRE. Però non ci hai detto cosa sia claire hai scritto su facebook che non è una doppelganger…… che diavolo è allora?!!!! toto mi frigge il cervello.
    Bellissimo episodio.
    Un bacio.

    • 23 ottobre, 2014 at 2:43 pm
      Permalink

      Ahah, sono shippabili eh.

      Vi dirò cos’è, promesso. Grazie mille!

  • 23 ottobre, 2014 at 2:57 pm
    Permalink

    Che puntata!! Partirei dalla fine: Cedric è un gran figo, in TUTTI i sensi! Non vedo l’ora di vedere quale sarà il suo impatto sul fratello e su tutti gli altri: ci voleva proprio un arrivo del genere!
    Sono curiosissima anche di capire che cosa ci sia stato tra Ardens e la Rose del passato (e chi sarà mai, tra l’altro?!) e adesso che lui ha preso Rose ho un’ansia assurda! Avevi proprio ragione quando hai detto che sarebbe stato un cattivo ancora più pericoloso di Alec: mi fa paura solo a leggere di quello che fa, non oso immaginare se Spellbook fosse effettivamente una serie tv da guardare! :O
    Non dirmi che Kron ha fatto tutto questo casino solo per portarsi a letto Bright? 😛 Voglio dire, è un bel ragazzo, ma credo e spero che ci sia qualcosa in più XD
    Passando alle ships: adoro Matthew, e il suo umorismo e il flirtare (finora quasi del tutto innocente) con Rose, ma effettivamente Mary non ha tutti i torti, anche se poteva svegliarsi prima IMO 😛 E adesso mi aspetto un avvicinamento tra lui e Tatia… Il distacco tra Rose e Bright stringe il cuore, spero che sia finito! Anche se la nuova OT3 Ben/Evan/Bright è adorabile! Ci voleva un chiarimento “forzato” tra Rose e Benjamin: è stato davvero perfetto, e adoro il dettaglio del tocco della mano, che ha fatto capire a Ben che lei lo ama ancora *-* Per quanto i Roke siano carini e dolcissimi, beh, noi donne preferiamo sempre complicarci la vita con lo stronzo di turno.

    • 23 ottobre, 2014 at 2:59 pm
      Permalink

      Sicuramente c’è molto di più nella storyline di Kron e Bright… è molto complessa. Ma sì, lui se lo vuole fare davvero. Ahahah

      Comunque, contento che l’episodio ti sia piaciuto. Grazie mille!

  • 23 ottobre, 2014 at 2:57 pm
    Permalink

    episodio bellissimo come sempre
    la trama inizia a infittirsi sempre più non vedo l’ora di leggere gli altri episodi

    • 23 ottobre, 2014 at 3:04 pm
      Permalink

      Grazie mille, cara. Sono contento!

  • 23 ottobre, 2014 at 3:13 pm
    Permalink

    Tu non puoi farmi finire un episodio così e io come ci arrivo a giovedì’? Bellissimo!

    • 23 ottobre, 2014 at 3:14 pm
      Permalink

      Grazie mille!

  • 23 ottobre, 2014 at 3:24 pm
    Permalink

    posso già dire di essere team cedric. Una curiosità: sarà un personaggio gay? Per il resto, io mi ritrovo a godere sia delle scene roke che brose, questo episodio mi è piaciuto in entrambi i sensi. Alla prossima!

    • 23 ottobre, 2014 at 3:30 pm
      Permalink

      E Team Cedric sia! Grazie mille!

  • 23 ottobre, 2014 at 3:26 pm
    Permalink

    Bright attento a quello che fai! Ho seriamente timore che bright possa davvero concedersi per salvare coloro a cui tiene i ma sempre secondo me Kron nasconde qualcosa e la perdita della sua verginità porterebbe a delle conseguenze.
    Poi il povero Evan ci rimarrebbe troppo male dai……
    Mi si è un pochino spezzato il cuore per Luke alla fine però sono rinsavita grazie all’arrivo di Cedric che già amo.
    Non vedo l’ora di leggere il prossimo episodio!

    • 23 ottobre, 2014 at 3:30 pm
      Permalink

      Sono contento… grazie mille!

  • 23 ottobre, 2014 at 3:56 pm
    Permalink

    GRANDISSIMO EPISODIO!
    Ancora una volta hai scritto qualcosa di estremamente speciale e bello. Bello nel senso più puro e profondo della parola!
    Mi hai fatto emozionare, Toto. E sei una grande persona perché, attraverso le tue storie, riesci a toccare il cuore della gente. E ti ringrazio per rendere ogni giovedì sempre più piacevole.

    Dopo questo inizio col botto(come sono melodrammatica!), passiamo al commento dell’episodio.
    Partiamo dai pensieri random:
    1. MARY E’ VIVA, GENTE!
    2. Appena ho sentito le prime note di Pretty Woman, mi sono messa a ballare sulla sedia.
    3. Scelta del cast: la stai facendo bene!
    4. “Matthew: dunque, facciamo una cosa, visto che chiaramente qui a Twinswood non sapete come ci si diverte.
    Rose: cosa vuoi dire?
    Matthew: Rose, evita di parlare con: Benjamin, Bright, Evan, Tatia, ragazze che urlano in cerca di aiuto, ragazzi che urlano in cerca di aiuto, congreghe di sfigati, anche se qualcuno sta sanguinando sul pavimento della palestra, tu continua a ballare.
    Rose: sei stato cristallino, Matthew.
    Matthew: come sempre, Rosie.” ADOVO!
    5. A MARI’, MA CHE QETSIYAH(CHEZZIA) STAI A DI’?
    🙂

    Ultimamente ogni episodio ha “LA SCENA” Brose, e di questo me ne compiaccio (aka sono così asjdfhlgjhgl che TE DICO CONTINUA!
    E’ evidente che Rosssssssssssssssssssssssssita non può lasciare così il suo Banderas.

    PERLA DI SAGGEZZA #1: Cara Rosita, lo sappiamo tutti che i cornetti del Mulino Bianco avevano poca cioccolata, ma ora Antonio li ha rifatti più buoni(testimone la pubblicità e tutta Italia) quindi, TE PREGO, TORNA DALL’AMORE TUO!

    Bright diventa sempre più “amore mio, quant’è bello!” e, quando cerca di rimetterli insieme(secondo me quello ha già chiamato Enzo Miccio per organizzare il matrimonio), io sono della serie”AMMIREVOLE, POTTER!”

    Tatia è fantastica, come sempre, ed è anche parecchio fortunata perché vive in una casa fantastica con il mio Max e ben due amici gay.
    Piccola richiesta: posso entrare a far parte della casa sul lago? Dai, mi va bene fare anche un soprammobile! Potresti dare il mio nome ad un vaso!

    Ultima domanda da 0$: cos’hai in mente per Leda? No, perché nessuno pensa a lei ma qui gatta ci cova!

    Bene, con questo ti saluto e ti ringrazio(Coff! Coff! Forza roma e abbasso la lazio! Coff! Coff!),
    Verons!

    • 23 ottobre, 2014 at 3:59 pm
      Permalink

      P.s: “Brillantino” fa molto GO GREASE LIGHTNING, YOU’RE BURNING UP THE QUARTER MILE!

      • 23 ottobre, 2014 at 4:01 pm
        Permalink

        Ahahahahaha

    • 23 ottobre, 2014 at 3:59 pm
      Permalink

      Ahahahaha, il tuo commento mi ha fatto letteralmente morire. Ahah, sei davvero simpatica.

      Anche io voglio andare a vivere alla casa sul lago. Andiamo?!

      Grazie mille!

      • 23 ottobre, 2014 at 4:03 pm
        Permalink

        Mah, io avrei già fatto i bagagli! HAHAHAHAH

        • 23 ottobre, 2014 at 4:04 pm
          Permalink

          Andiamo allora, daje!

          • 23 ottobre, 2014 at 4:07 pm
            Permalink

            Sottobraccio come le vecchiette! HAHAHAHAH

          • 23 ottobre, 2014 at 4:27 pm
            Permalink

            Daje, speriamo che ci ospitino!

  • 23 ottobre, 2014 at 3:56 pm
    Permalink

    A me Kron piace un casino a differenza degli altri e il prestavolto che hai scelto mi piace tanto. Ora potete linciarmi hihi

    • 23 ottobre, 2014 at 4:00 pm
      Permalink

      Ma no xD

  • 23 ottobre, 2014 at 4:02 pm
    Permalink

    caro luigi comincio col dirti che il flashback mi è piaciuto molto, soprattutto è stato interessante vedere le interazioni tra Ardens e la copia anni 60 di Rose….cmq puntata ovviamente splendida sotto diversi punti:
    finalmente rose e brithg si sono confrontati e devo dirlo come la capisco Rose quando dice che le manca brithg!!!!!! mi mancano i loro discorsi e le loro riunioni in camera e spero che di rivederle presto….in compenso però ADORO il trio ben-evan-brithg!! ti ho odiato però…interrompere la scena brevan così NO. Pretendo PIù scene di loro e MENO interruzioni.
    il ballo SPETTACOLARE le musiche BELLISSIME,leggevo e ballavo, purtroppo il mio invito al ballo si sarà perso ma vabbè! Ardens è davvero un cattivo coi fiocchi, ha architettato tutto per rapire Rose;
    passando alla mia OTP tu come sempre mi vuoi morta, BEN è stato davvero altruista con quelle sue parole, le ha chiesto scusa di tutto, si è preso la responsabilità di tutto e le ha chiaramente detto che accetta che rose stia con luke perchè ciò che conta e che lei sia felice, questo è AMORE PURO senza riserve, senza egoismo, e questo dimostra anche quanto ben stia crescendo in tutto questo <3
    povero luke non ci riesce proprio ad avere un appuntamente il più normale possile, ma povero cristo, lo ammetto un pò ci godo ma un pò mi dispiace anche, insomma come si volta e si gira vede solo ben e rose xD sembra che sia il destino ad avercela con lui cmq scherzi a parte credo che un po' di ragione ce l abbia anche…
    kron mi sta sempre sulle p*** cose vuole da brithg? ha una cotta per l'angioletto, questo è palese ma arrivare alle minacce è diverso, non so davvero cosa voglia, e voglio sapere cosa diavolo è?!?
    violet mi piace, non so perchè, leggendo oggi mi ha ricordata quel personaggio di SC il cui nome mi sfugge interpretato da Phoepe Thonkin, è la stronza della situazione, non ha peli sulla lingua, e su una cosa le do ragione quando dice che Rose se la snobba nei corridoi…non si fa!
    il fratello di luke mi piace già, sarà l'entrata in scena, sarà l'aria da canaglia… vedremo!!!!
    cmq bella puntata, come sempre non delude mai, ma va sempre meglio… alla prossima!!

    • 23 ottobre, 2014 at 4:04 pm
      Permalink

      Ah Faye, adoravo Faye in TSC quindi per me è un complimento. Violet è una bella testa calda…
      Anche io adoro Bright/Evan/Ben/Tatia, ma mi mancano anche le interazioni di Leda, Rose e Bright.

      Grazie mille!

  • 23 ottobre, 2014 at 4:11 pm
    Permalink

    Complimenti, davvero un episodio intenso e ricco di colpi di scena.
    Ho amato moltissimo Tatia in questo episodio, le sue battute sempre taglienti e appropriate, spero che il personaggio verrà esplorato di più nei prossimi episodi e che le venga dato il giusto spazio che merita.
    Un applauso va a Mary per aver finalmente affrontata Matthew, ma qualcosa mi dice che la loro storia non sarà il nuovo Twilight….
    Mi incuriosisce il fatto del cattivo sapore del sangue di Lana, non so se c’entra la verbena o qualcosa di più, forse anche lei è un essere speciale…
    Non ho amato molto la reazione di Luke, nello scoprire Rose e Ben chiusi in bagno, insomma non le ha dato neanche modo di spiegare, capisco che è un vampiro e che le sue reazioni sono amplificare con le sue emozioni, però da lui non ce lo si aspetta…
    La proposta di Kron è alquanto indecente, forse la verginità di un angelo vale più della sua luce? Prevedo guai in vista per i miei Brevan 🙁

    • 23 ottobre, 2014 at 4:28 pm
      Permalink

      Luke era semplicemente arrabbiato, non ci ha visto più. Comunque ti ringrazio moltissimo… e sicuramente esploreremo Tatia ulteriormente! 😉

  • 23 ottobre, 2014 at 4:54 pm
    Permalink

    Bellissimo episodio

    • 23 ottobre, 2014 at 5:04 pm
      Permalink

      Grazie mille!

  • 23 ottobre, 2014 at 5:01 pm
    Permalink

    un episodio molto emozionante, uno dei più belli ma te lo dico spesso, spellbook migliora con il tempo e sono contenta perché altre serie invece si guastano. Mi hai fatto emozionare tantissimo con la scena brose, mi sono quasi messa a piangere…….si amano tantissimo quei due.

    • 23 ottobre, 2014 at 5:05 pm
      Permalink

      Grazie mille, Lorenza!

  • 23 ottobre, 2014 at 5:10 pm
    Permalink

    Ma io ti amo!!!!!
    Perchè il sangue di Lana fa schifo???
    E oddio Luke non si perdonerà mai il rapimento di Rose.
    E cavolo…. Matt amore mio ti amo!
    E odio Beniamino il castrasesso!
    Ovviamente il ballo nn poteva andare bene! Per un secondo ci avevo quasi sperato! Me tapina!
    Va bene, complimenti Totis…
    Tra l’altro viva Cedric che DIO LO BENEDICA!
    Mika

    • 23 ottobre, 2014 at 5:30 pm
      Permalink

      Scoprirete perché il sangue di Lana fa schifo, prometto.

      Grazie mille!

  • 23 ottobre, 2014 at 5:59 pm
    Permalink

    amo spellbook e ho amato tantissimo questo episodio. Devo dirti solo 1 cosa pero’: mi fai vedere poca Tatia…..e vorrei che venisse esplorata di piu’, gli dai troppo poco spazio.

    • 23 ottobre, 2014 at 6:04 pm
      Permalink

      Tatia avrà più spazio nei futuri episodi, it’s a promise. Grazie mille!

  • 23 ottobre, 2014 at 7:06 pm
    Permalink

    Oh mio Dio! Tu un giorno mi farai morire Luigi. Allora innanzitutto voglio chiarire che appena ho letto “una giornata normale” due volte di seguito ho pensato “Bene oggi succederá una catastrofe” non riescono proprio capire che la parola NORMALE non la devono nemmeno preonnunciare perché se no automaticamente succederá il putiferio! Allora iniziamo dalla mia SHIP PREFERITA Rose e Benjamin.
    Mi sono piaciuti veramente tanto in questo episodio…Benjamin ha dimostrato di essere maturato molto,si é preso tutte le colpe che gli appertengono, le ha agurato buona fortuna con Luke e era “pronto” per lasciarla andare ma per fortuna le loro mani si toccano involontariamente e Benjamin non si brucia quindi capisce che Rose é ancora innamorata di lui e spero tanto che ora comincerá a lottare per riprendersela.
    Rose dopo tanto tempo si é aperta con Bright confidandogli le sue paure e emozioni… i due non smetteranno mai di essere amici, si vogliono troppo bene.
    Rose avvolte la vedo immatura non so..di sicuro é più cresciuto Benjamin.
    Luke poverino non riesce mai ad avere una serata decente con la sua ragazza e questo poco poco poco mi dispiace…ma poco eh? In quei momenti sono troppo felice per i Brose anche se litigano…mi chiamavano la autolesionista :’)
    Ok inizio a credere sempre di più che Rose ha conosciuto Ardens in un’altra vita! Claire é Rose! MI PIACE!
    Tatia la voglio vedere in una relazione per favore Toto per favoree *lo prega in ginocchio*
    Kron che chiede a Bright di fare l’amore con lui?!?!?? Wtf????!!?! O.o
    Domande del giorno:
    -Chi é Lana??? Ansi… cos’é???
    -Bright cosa/come risponderá alla domanda di Kron?
    -Quando morira Lana? (non la sopporto >.<)
    -E infine…cosa combinerà Cedric/Damon ora che é qui? *_*
    Bellissima puntata Luigi come sempre *_*

    Un bacio e alla prossima puntata <3

    • 23 ottobre, 2014 at 7:13 pm
      Permalink

      Poverà Lana… non è un personaggio negativo, vedrai…

      Per il resto, non posso ancora dire niente su chi sia Claire in realtà…la rivelazione è particolare.

      Grazie mille, cara.

      Un bacio!

  • 23 ottobre, 2014 at 7:11 pm
    Permalink

    Una parola:WOW!!!! Cioè io sclero malissimo come non ho mai fatto,questo episodio è stato pienissimo e bellissimo *^* è mia impressione o era un tantino lungo?
    Comunque mi sono emozionata tantissimo,e come sempre i miei poveri e amati Brose..non capisci quanto soffro.
    Claire,che appena ho letto il nome mi ha ricordato outlander ma vabbè,mi piace come la pensa,insomma non è la semplice ragazza che il primo che trova accetta un invito ma gli dà del filo da torcere ad Ardens e sotto questo aspetto somiglia molto a Rose
    Devo dire ancora per una volta che la bellezza è di famiglia e non mi riferisco solo a bright,peter e raphel ma luke dove ce lo tenevi nascosto al tuo brothahh!!! Insomma un figo del genere e mai una parola su di lui? Che poi “Non per fare il Damon Salvatore della situazione ma… ciao fratellino!”
    Maaa ciaoooo anche a te caro *^* si vede che sarà lo stronzo della situazione ma Matthew è per sempre !!!
    Tatia mi sorprende sempre di più.Devo dire la verità quasi quasi inizio ad amare Matthew e Tatia insieme,si possono essere anche molto simili ma credo che a differenza di Matthew,Tatia se ama davvero qualcuno penso che sia disposta a impegnarsi seriamente.Ma vogliamo parlare di quando ha visto il collo rosso di Peter??? Ma sono OTP al semplice sguardo,anche se credo che non ce li farai mettere insieme vero?
    “Il ballo dovrebbe essere una serata normale” dissi ma trattandosi di Twinswood non lo è mai ed ecco appunto.Insomma non ho capito che scopo abbia Ardens,però te dico na cosa te amooo,anzi tutti i Brose ti amano e GRAZIE per aver chiuso benjamin e Rose in bagno(posto non bellissimo ma è già tanto).Ma ti ho mai detto che sei stato sempre il mio preferito ardens?? No scherzo,ma seriamente Rose i suoi discorsi come sempre mi fanno sciogliere il cuore,nemmeno se fossi un polaretto.Con loro è sempre la stessa storia,lei che gli confesssa il suo amore,che si sente come una ragazza alla prima cotta,di non sentirsi abbastanza ma ora è lui che si è scusato,che ha confessato ciò che prova e che forse Rose aspettava che queste cose glie’le dicesse da una vita,ma non è mai troppo tardi.Ma come dicevo ma una scena dove leggo
    “Ben io ti amo”
    “Anche io Rose,più di netflix”
    “Allora ti và se andiamo in una camera?”
    E io:Ma siiii procreateee!!!Oh cielo!
    Ma kron dopo averti visto è stato amore a prima vista e dopo andrò a stalkerarti ma prima devo dirti una cosa. Vabbene tutto,ama Bright ecc…ma se lui sta aspettando da Evan non è che vieni tu fresco fresco e te prendi il trono…NO MARIA IO ESCO!
    Ma conoscendolo farebbe di tutto per proteggere i suoi fratelli e quà inizierei le mille bestemmie da lanciare a Kron,ma in queste situazioni bisogna dire “Evan where are you?”Magnatelo a questo!!
    Soffri anche tu Kron e prendi il biglietto, che c’è fila
    A proposito di bright sono contentissima che non Rose si sia chiarito tutto,quei due separati nun ponno stà,so come cip e ciop,pane e nutella.
    Ahh i miei ledriel,li amo sempre come la prima volta ma questo kevin me preoccupà, nun è che si affeziona TROPPO a Leda?? A bello due stagioni a soffrì e poi vieni tu,sei peggio e kron che me rovina i miei Brevan,che non stavano facendo proprio nulla sul letto….no..no..*urla come una pazza,madre chiama psichiatra*
    Non mi dire che Lana è un’altra cacciatrice che m’ammazzo!! Perché il suo sangue faceva schifo??’ è tanto carina e coccolosa e poi tiene un sangue che nun se può bere!!
    Matthew: 700 anni di prove mi dicono che è così:
    Tatia: 700 anni di scopate? Quello non è trattare con le donne.
    E non solo!! Le 50 sfumature di matthew prossimamente in blue-ray
    “TU tieni al benessere del tuo pisello”
    Ma quello è importante mia cara Tatia,altrimenti a chi si scopa?’
    La congrega mi incuriosisce sempre di più e AMO ALLA FOLLIA Marc e Alex,ma Marc perché non si confessa a Alex?? Non bisogna solo scoparsi con gli occhi a volte eh!! Ma ecco che qui ci vedevo un threesome,Mar Alex e Lins e magari anche Ardens ma poi diventerebbe in quadrato.
    Rose e il suo pianto in bagno,nonostante voglia andare avanti si guarda sempre indietro e non riesce ad accettare che l’amore della sua vita stia con un’altra e credo che si senta stupida proprio per questo,in se stessa ci prova ad andare avanti e pensare esclusivamente a Luke ma le cose che ti stanno a cuore non si scordano mai,soprattutto il tuo primo amore,quello per una donna è indimenticabile.
    Ma sono cattiva se ogni volta che leggo Lana penso” Cotone??” okay era squallida lo so xD potevo risparmiarmela.
    Detto questo spero che Bright non accetti sti scambi di “ unisciti con me… sessualmente” e che venga rimesso a Tatia il suo amato netflix perché sul serio poi si mette a fare gossip invece di trovarsi un ragazzo con cui la possa shippare seriamente,visto che la shippo pure con uno sgabello
    Ma quando Tatia ha detto di aver sempre desiderato avere due amici gay e Bright e Evan che si guardano del tipo “Ma mo questa che vuole da noi” Mitica!!!!Datemene cento di lei
    Sempre bravissimo Toto e spero che legga il mio commento!!
    :*

    • 23 ottobre, 2014 at 7:17 pm
      Permalink

      Credo che Tatia abbia ormai pagato Netflix, in fondo costa 7 dollari ahahahaha, forse chi vincerà il suo amore sarà chi le rifarà l’abbonamento ahahahahaha.

      Certo che leggo il commento, come sempre li leggo tutti.

      Ti ringrazio perché sei stata molto divertente e anche introspettiva, mi è piaciuto molto.

      Grazie mille!

      • 24 ottobre, 2014 at 12:46 pm
        Permalink

        HAAHAHAH staremo a vedere chi conquisterà il cuore(e non solo) di Tatia ahaha e quasi quasi me lo compro anche io netflix

        • 24 ottobre, 2014 at 12:50 pm
          Permalink

          Netflix dovrebbe arrivare in Italia! 🙁

  • 23 ottobre, 2014 at 8:26 pm
    Permalink

    un episodio fantastico

    • 23 ottobre, 2014 at 9:49 pm
      Permalink

      Grazie mille!

  • 24 ottobre, 2014 at 6:56 pm
    Permalink

    Come sempre episodio da urlo!…l anticipazione che ti lascia col fiato fino a quando scorri con il mouse e da togliere il fiato…
    Leda e Gabriel che non riescono mai a stare tranquilli poi…:)
    Bright e Evan…quando li farai accoppiare???quei due si stanno ammazzando di ormoni da tanto tempo ormai…se mi dici che farà l amore con Kron….non ce voglio pensà!!!
    Tatia mi piace sempre di più…e Matthew è insuperabile in questo telefilm su carta è il migliore di sempre,un personaggio davvero unico..
    Ben e Rose e Luke…il triangolo amoroso…e Ardens credo che risulterà un personaggio interessante…
    il tuo “non per fare il Damon Salvatore della situazione” è stato fantastico…
    Super come sempre Toto!
    Aspetto il resto della storia che si fa sempre più ingarbugliata….

    • 24 ottobre, 2014 at 7:06 pm
      Permalink

      Sono contento che ti sia piaciuto, Roberta!

      Grazie mille.

  • 25 ottobre, 2014 at 10:06 am
    Permalink

    Sono una shipper senza speranza di Luke e Rose. So già che “It’s always gonna be Benjamin”, ma io Ben non lo sopporto! Mentre Luke è un uomo adulto, maturo e forte, Ben è un ragazzino spaventato. Ma, anche se poi alla fine ama lo stesso Benjamin, sono contenta che Rose se ne renda conto!
    Questo episodio mi è piaciuto molto, mi sono pappata l’intera serie in poco tempo, e a mio avviso la terza stagione è la migliore finora. Mi piacerebbe vedere un po’ più di Matthew, scoprire qualcosa in più su di lui e sul suo passato, su chi era prima. Anche io sono un’amante di Bright, quel ragazzo è favoloso. E adoro il fatto che Dale Barbara sia il suo fratello maggiore, bella trovata 😀
    Spero che questo Kevin non distrugga la relazione tra Leda e Gabriel, sono l’unica coppia con un po’ di stabilità!
    Grande Luigi, aspetto la 3×07, e nel frattempo cercherò di non chiamare “Luke” Chuck Bass quando rivedo Gossip Girl all’ora di pranzo.

    • 25 ottobre, 2014 at 10:36 am
      Permalink

      Ahah, ti ringrazio, Luke è un po’ diverso da Chuck effettivamente… caratterialmente dico.

      Vedremo sicuramente di più Matthew.

      Sono contento che questa stagione ti piaccia.

      Un bacio.

  • 26 ottobre, 2014 at 1:57 pm
    Permalink

    Ciao luigi 🙂 è la prima volta che ti scrivo ma sono constantemente sul tuo profilo di fb. OGNI GIORNO. Amo molto i tuoi commenti sui vari telefilm e da un bel po’ ormai avevo notato questo spellbook. Molte volte lo hai ripubblicato. 3 Giorni fa allora ho deciso di leggerlo e ebbene si, sono già arrivata fin qui. Me lo sono divorata.
    Quindi vorrei fare un commento che già scommetto verrà piuttosto lungo quindi preparati.
    è vero, l’ho letto a velocità della luce, un po’ perchè mi piace leggere già di per se, un po’ perchè amo i telefilm e un po’ perchè la storia tra Max MIFAISCIOGLIERELEOVAIECONUNSOLOSGUARDO Irons e la piccola dolce e incantevole Emma Watson mi piace molto (con l’aggiunta ovviamente di Ed..infondo che storia sarebbe senza triangolo amoroso!?), però ci sono cose che non ho amato particolarmente. Le storie di vampiri, angeli, demoni, streghe, scooby e shaggy, ragazzi arrapati e ARRAPANTI (vedi max irons) e compagnia bella sono molto in voga in questi ultimi anni quindi capisco la scelta ma la cosa bella dei vari film e telefilm che trattano lo stesso tema è che hanno sempre un qualcosa che li rende diversi gli uni dagli altri. Purtroppo questa storia mi ricorda in modo esagerato The Vampire Diaries. Ci sono così tanti punti in comune(tra vampiri ovviamente). Il soggiogamento, il fatto che non possano entrare nelle case se non sono invitati ecc.. nonostante io abbia notato che hai cercercato di differenziare alcuni punti sembra fatto in modo molto forzato e questo mi dispiace da impazzire perchè il tuo modo di scrivere,l’intreccio della storia, i colpi di scena, la sottile linea tra odio e amore sono ben trattati e ciò fa capire che hai una grande fantasia e anche un grande potenziale ma sei troppo attaccato alla miriade di telefilm che guardi. Il mio consiglio è quello di liberare completamente la tua fantasia e scrivi perchè non appena lo farai allora sì che sarà un capolavoro. Ti dico queste cose non perchè voglio farti arrabbiare o cose così ma per incoraggiarti.
    Ora per quanto riguarda i personaggi:
    -Ben è meraviglioso. Sarà che amo i cattivi o i fighi pazzeschi..non lo so.. so solo che LO AMO.
    -Rose è una strega molto potente ma nonostante ciò è molto fragile. Sembra sempre sul punto di crollare, di dire basta AFANCULOTUTTOETUTTI ma alla fine si rimette in forza e combatte per i suoi cari. Infondo è una CAZZUTA.
    -Luke.. che dire del buon e vecchio (quasi decrepito) luke… mi piace molto il suo rapporto con sua sorella. Mentre il rapporto con rose non lo amo particolarmente. Probabilmente è perchè mi piacciono di più le storie sofferte come quella di rose e ben che un minuto prima sprigionano tutto il loro amore e il minuto dopo si urlano ti odio. Eeeeeeh quei due mi faranno impazzire. Ma va bene così…. Luke e rose invece potrebbero essere buoni amici. Voglio dire che secondo me luke è il tipo di ragazzo che sta nella friendzone e serve solo per far ingelosire il vero amore di rose, ben. Non dico che siano davvero solo amici perchè SICURAMENTE rose prova qualcosa per lui e forse deve ancora crescerequesto qualcosa ma non sarà mai come quello che prova per ben. Dal primo istante, da quando i loro sguardi si sono scontrati loro si sono amati in un modo che alle persone normali è quasi impossibile da capire mentre con luke non è successo. Bhà infondo anche tra Elena e Damon non è stato amore a prima vista quindi le cose possono sempre cambiare ma io tiferò sempre per Ben.
    L’amicizia tra Leda bright e rose è qualcosa di davvero unico. Mi piacciono molto loro tre insieme. Bright soprattutto. Ha detto delle cose vere a rose riguardo ben ed è l’unico che vede le cose davvero come stanno. Spero solo che rose lo ascolti.
    Ultimi ma forse per me i più importanti Matthew e Tatia. O MIO DIO. Ogni volta che leggo quello che dicono devo mettere il pannolone perchè me la faccio sotto dalle risate. Non sarebbe la stessa cosa senza loro due. Spero che NON si metteranno insieme perchè il loro rapporto è bello così. Una storia d’amore li rovinerebbe.
    Totò il mio lungo e sfiancante commento è finito. chiudo dicendo che ti adoro e che aspetto giovedì per vedere come andrà a finire. Non odiarmi per quello che ho detto, non l’ho fatto con cattive intenzioni.

    • 26 ottobre, 2014 at 2:13 pm
      Permalink

      CIao cara, perché mai dovrei odiarti? Anzi, mi fa piacere che tu abbia recuperato.Partiamo subito dalle critiche: in realtà non ho preso niente da The Vampire Diaries; i vampiri hanno una loro mitologia prestabilita: il fatto di non poter entrare nelle case è presente in vari libri, in Buffy in Angel, in True Blood, in The Vampire Diaries, quindi ho voluto RISPETTARE un po’ questa parte della storia, perché da tante leggende si ha la sensazione che ci sia un fondo di verità.
      Anche il soggiogamento c’è con Dracula in Buffy, il Maestro, c’è in True Blood, c’è in The Vampire Diaries e in molte opere letterarie. Rispetto ai vampiri volevo rispettare questa mitologia. Ma ad esempio i miei vampiri non possono piangere… non possono volare (a meno che non siano angeli come Matthew), c’è un modo diverso per crearli, il legame etc… ho cercato di mantenere le basi di Buffy, Angel, True Blood, TVD e la letteratura e infilarc qualcosa di nuovo.

      Spero di aver spiegato bene.

      Ti ringrazio per i complimenti.

      Un bacio,

      Luigi.

  • 15 gennaio, 2016 at 3:33 pm
    Permalink

    Ciao Luigi,

    Ti sembrera’ strano che qualcuno commenti ORA questo capitolo, ma anche se la storia l’hai mandata avanti, mi va di farti sapere la mia opinione.
    Innanzitutto grazie per quello che fai. Leggere questo telefilm su carta primadi andare a lavoro, in pausa pranzo, quando capita, mi fa stare bene e mi fa pensare di meno alla vita di tutti i giorni.
    Ogni tanto mi viene da insultari, stamattina leggevo camminando e ho detto a voce alta “Toto sei una cacca” con tutti il bene del mondo eh 🙂
    comuqnue la storia e’ geniale, non si sente la tua conoscenza e influenza di grandi telefilm, hai fatto una cosa tua che fa l’occhiolino con nomi e battute alle tue grandi serie preferite, cosa che mi fa morire dal ridere.
    La cosa piu’ bella che ho notato e’ che gli attori che scegli come personaggi sono perfetti per le loro personalita’. I volti parlano da soli. Questo e’ sconvolgente. Ognuno di loro ha un anima che potevo quasi immaginare, senza saperlo per certo.
    Ho shippato dal giorno 1 la coppia Meredith/Morrison anche se non ci hai mai dato molto su cui basarci. xD
    Soprattutto Ho sempre amato Luke in modo viscerale. Scusate lettrici, forse e’ perche sono piu’ vecchia anche se non saggia della media(25?). Ma io sono e saro’ sempre dalla parte dell’amore tranquillo, forse perche’ nella mi vita sono stata piu volte Luke. Spero che la felicita’ arrivi per tutti i personaggi della storia comunque.
    Molto buffo e’ che io non conoscevo l’attore che hai scelto per Benjamin, e nella mia testa l’avevo trasformato in Bradley james. Poi e’ arrivato mattew e ho dovuto farmi entrare in testa il vero Ben xD
    comunque, ti volevo dire solo,

    Grazie mille per quello che fai! Mi fai sognare a occhi aperti!

    Un abbraccio forte, e non sose lo hai gia fatto, ma possiamo farti domande sulla storia? non sugli sviluppi, ma delle dinamiche non espresse o scelte personali… mi paicerebbe sapere di piu …

    Giulia

Comments are closed.